Passa ai contenuti principali

Appuntamenti in Primo Piano: 2 ^ Edizione DiVini Libri Chiacchierata con l'Autore Estate – Città di Eboli. Presentazione libro di Aurelio Pace “Eppure qualcuno mi doveva ascoltare


Con la presentazione del libro di Aurelio Pace dal titolo “Eppure qualcuno mi doveva ascoltare”, casa editrice Osanna Edizioni, del 23 agosto, si conclude la seconda edizione Divini-Libri- Chiacchierata con l'Autore Estate – Città di Eboli, una edizione breve, dovuta alle restrizioni causate dal Covid19, come ci tengono a precisare i due organizzatori Raffaele Agresti e Vincenzo Pietropinto, “abbiamo voluto dare un senso di continuità all'evento, perchè la cultura non si deve, e non si può fermare, nonstante le limitazioni che questo virus ha imposto”. Anche questa presentazione si svolgerà nel Giardino Vacca de Dominicis, start alle ore 20:00, ingresso aperto fino a esaurimento posti, viste le nuove disposizioni governative, è fatto obbligo di indossare le mascherine. L'utima opere letteraria di Aurelio Pace, racconta di un fatto realmente accaduto 75 anni fa, la travagliata vicenda di Agostino Lacerenza. “ Eppure qualcuno mi doveva ascoltare”. Agostino Lacerenza è uomo e racconto. Di quante croci si può caricare un innocente prima che egli soccomba sotto l’insostenibile peso della vergogna che ne ha stravolto l’identità? dell’ostracismo che la sua stessa comunità, per imperscrutabili ragioni resasi ingiusta, gli ha decretato rendendolo estraneo alla moglie, ai figli; straniero alla terra alla quale da sempre si è piegato – così suo padre e il padre di suo padre? Eppure, quest’uomo innocente – ma le carte del casellario giudiziale, le inappellabili, di lui dicono: «parricida» prima e «assassino di un ragazzo», poi –; quest’uomo, che ha nome Agostino, è, banalmente, vittima di un colpevole ostinato strabismo di paladini della giustizia. «Eppure qualcuno mi doveva ascoltare»: incipit del romanzo e titolo dello stesso. Sintesi di una pena senza fine. La placherà, Agostino, esiliandosi nella selva dei suicidi. Settanta e più anni: tanti ne sono trascorsi prima che qualcuno – Aurelio Pace (fortemente motivato da ammirevole pietas filiale degli eredi di Agostino) – immaginasse le parole di quella storia che nessuno volle ascoltare. Per trarne un racconto struggente e accorato: di segrete ferite, di sogni e di ricordi, di domande senza risposte, di impietoso scavo nei bui impenetrabili recessi di sé e degli altri. Un racconto da cui emana una «forza patetica di grande spessore, la ragione stessa dello scrivere». a.v. Fonte: Osanna Edizioni. All'evento prenderanno parte, oltre all'autore Aurelio Pace, il Sindaco di Eboli Massimo Cariello, l'Assessore alla Cultura del Comune di Eboli Angela Lamonica, la giornalista Rossella Pisaturo, che introdurrà l'incontro e Vincenzo Pietropinto che chiacchiererà con l'autore. Saranno presenti I Cantori di San Lorenzo, l'Associazione teatrale Educarteatrando, il maestro Tonino del Canto, che non faranno mancare il loro supporto all'evento. I Media Partner dell'evento sono, il Magazine del Turismo Letterario Luoghi d'Autore, Radio Castelluccio 75 e Eboli Channel. Al termine della presentazione è previsto un assaggio delle mozzarelle del Caseificio Fattorie di Guida di Eboli, e la degustazione del vino dell'Azienda Brenca di Eboli.

 Raffaele Agresti

Commenti

Post popolari in questo blog

📰 Segnalazioni in Primo Piano: "Il Ritratto dell'Anima" di Carmen Piccirillo edito da Photo Travel Edition di Rionero

Il libro ‘’Il Ritratto dell’Anima’’, pubblicazione d’esordio dalla giovane e valente scrittrice rionerese Carmen Piccirillo, sta ottenendo negli ultimi tempi grande successo e ampia visibilità anche su scala nazionale. L’interessante libro redatto con grande competenza e professionalità dalla 29enne scrittrice di Rionero che alterna la passione per la scrittura a quella per il giornalismo, come ricordiamo, fu presentato con successo nel febbraio dello scorso anno 2020 presso la sala convegni della Biblioteca Comunale di Rionero sita nel suggestivo Palazzo Fortunato alla presenza di una folta ed attenta platea e con tante personalità di spicco dell’ambito della cultura locale. Un libro molto interessante che racchiude al suo interno 24 racconti monoepisodici che sottolineano svariati aspetti immaginativi e realistici come la fantasia, l’importanza di sognare e di perseguire un obiettivo oltre a mettere in risalto alcuni aspetti importanti della personalità dell’autrice come sensibilità,

📰 Segnalazioni in primo Piano: 22 APRILE: 51esima GIORNATA MONDIALE DELLA TERRA

Un chiaro esempio di tutela verso l'ambiente arriva dalla realtà rionerese The Factory Best Class    La giornata mondiale della terra, che si celebra ogni anno il 22 aprile, è conosciuta in tutto il mondo come Earth Day, ed è l'evento "green" che riesce a coinvolgere un elevato numero di persone in tutto il mondo, sensibilizzando la salvaguardia dell'ambiente . L'idea di dedicare una giornata alla terra nacque negli anni '60, negli Stati Uniti , subito dopo la pubblicazione del libro manifesto ambientalista, "Primavera Silenziosa" di Rachel Carson, una biologa statunitense che ebbe molto successo e diede origine a notevoli movimenti ecologisti.

📰 Riflessioni di Carmen Piccirillo: IL TEMPO LIBERO DEI RAGAZZI: USARLO NEL MIGLIOR MODO E’ POSSIBILE...

Uno dei problemi principali delle nuove generazioni è la gestione del tempo libero: spesso, il tempo in cui i giovani non sono impiegati nelle svariate attività scolastiche o di studio individuale, è utilizzato in maniera disfunzionale. Un esempio è la modalità relativa al costante attaccamento ai dispositivi elettronici: lo smartphone, il computer, con i quali si cade ciclicamente in uno spasmodico uso dei social network, che, senza dubbio, sono un buon mezzo di interattività, di incontro, di crescita tra persone -soprattutto in un momento così delicato per il mondo intero a causa delle pandemia da covid-19 e delle restrizioni conseguenti, che hanno provocato una mancata possibilità di aggregazioni sociali partecipate- ma se utilizzati in maniera scorretta ed eccessiva, divengono una vera e propria dipendenza patologica che crea non pochi disagi psicofisici, per non parlare delle alterazioni anatomiche come i problemi alla vista che sono in costante aumento. Diminuiscono prog