Passa ai contenuti principali

Appuntamenti in Primo Piano: Sulle strade della Lucania domani si corre la 5a "Coppa Città di Grassano"


Basilicata, terra di slalom: a tre settimane dall’esordio ufficiale della stagione titolata, con la prima prova del Campionato Italiano 2020 disputata ai piedi del Vulture, le strade della Lucania - questa volta nel materano - si confermano protagoniste del motorsport e domani, domenica 23 agosto, saranno il palcoscenico dello slalom nazionale 5° Coppa “Città di Grassano”. La gara, organizzata dalla scuderia Basilicata Motorsport con la preziosa collaborazione dei Piloti grassanesi (Domenico Caputo, Armando Stola e Innocenzo Vizzuso) e con il supporto del Comune di Grassano, che ha voluto fortemente la manifestazione, si svolgerà su un percorso lungo poco meno di 3 km, ricavato sulla strada provinciale S.P.1/S.P.9 che porta all'abitato di Grassano (MT). 

Un tracciato tecnico, veloce in alcuni tratti e molto sicuro. Sono cinquanta i piloti pronti al via della corsa, valida anche per il 17° Challenge Interregionale CPB (Campania Puglia Basilicata), che si svolgerà in assenza di pubblico, nel rispetto del DPCM vigente in materia di Anti-Covid 19 e del protocollo sanitario ACISPORT. Un nuvolo di piloti si è candidato al podio grassanese. Il potentino Carmelo Coviello, al volante della sua Osella PSA21-Viktor Suzuki, punta al gradino più alto, tra rivali accreditati come Antonio Lavieri, su Elia Avrio ST09, Armando Stola su Dallara F3 Suzuki, Andrea Cuomo (Lancia Y10 Proto), Michele Pacilio (Peugeot 106 proto Suzuki), Cosimo Antonio Sergi (Fiat 126 Proto), Innocenzo Vizzuso (Fiat X19 Kawasaki). Si preannuncia interessante anche la sfida tra le Renault 5 GT Turbo E/1 di Donato Martucci, Giovanni Leo, Giuseppe Pasqua e Antonio Summa. Il “quartier generale” della corsa, sede di direzione gara, centro accrediti ecc... è ubicato presso “Car Sprint” a Grassano, il parco chiuso è stato predisposto nella zona PIP, ad 800 mt dall’arrivo. Il programma di domani, domenica 23 agosto, inizierà alle ore 9.30 con la ricognizione ufficiale seguita da tre manches cronometrate. La premiazione è prevista alle ore 17 in piazza della Libertà a Grassano.

Commenti

Post popolari in questo blog

📰 Segnalazioni in primo Piano: La Natura Lucana nelle mani dell’Artista Debora Di Lucca prende vita.

Debora Di Lucca il Maestro Internazionale d’Arte, nata a Milano e di origini Lucane. Basilicata, conosciuta in tutto il Mondo per la sua Storica e anche patrimonio UNESCO, Matera, la Città scavata nella roccia, per le Dolomiti Lucane, il noto “paesaggio lunare” e non da ultimo il meraviglioso e cristallino Mar Ionio. Tante le dimostrazioni della creatività del Maestro, dall’esposizione al Campidoglio, all’invito come Madrina nella bellissima città di Fondi con l’apertura alla biennale, poi non dimentichiamoci, le ultime due Mostre a Roma in Ottobre, dal nome “Ars et Materia”, la prima esposizione presso “Lo Stadio di Domiziano” uno dei siti Archeologici più esclusivi di Roma e del Mondo, una delle 7 Meraviglie della Roma imperiale. Patrimonio UNESCO, immediatamente dopo la stessa esposizione personale “Ars et Materia” la vede protagonista così presso la sede romana del “Parlamento Europeo”. L’ultima partecipazione dell’anno 2021 è il “Premio Vittorio Sgarbi”, dove è riuscita a farsi ap

TRACCE di Rocco Brancati: ANTONIO CAMPAGNA

(Castelmezzano 31 dicembre 1884 - New York 8 maggio 1969) Fu un "caso" più unico che raro nella storia dell'emigrazione italiana. Anthony (Antonio) Campagna il 31 marzo del 1930 ottenne dal re Vittorio Emanuele III, "motu proprio"(di propria iniziativa), il titolo di conte trasmissibile per linea maschile. La rivista di cultura, propaganda e difesa italiana in America commentò: "L'esempio dell'uomo nuovo dell'Italia nuova, intenso a superare ogni giorno se stesso in uno sforzo continuo di creazione e di perfezione, ci è dato a questo figliuolo della Basilicata.

📰 Schermi Riflessi di Armando Lostaglio: Fondato il Cultural Associations Persepolis

Per iniziativa del lucano CineClub “Vittorio De Sica” Cinit – presieduto da Armando Lostaglio – è stato fondato a Como il Persepolis Cultural Associations . Un bel traguardo per gli operatori culturali dell’Iran che operano in Italia, con salde radici nel lontano Paese. L’Associazione si attiva, infatti, con lo scopo di presentare la cultura iraniana in Italia (concentrandosi per lo più in Lombardia) ed è impegnata a mettere insieme un gruppo di intellettuali iraniani e italiani per organizzare il festival cinematografico iraniano in uno stile alquanto originale. Ad esso sia affiancano altre attività artistiche e di promozione dei prodotti di qualità. A presiedere il sodalizio è Reza Nouri, professionista che opera a Como, mentre Laleh Esfandiari è la vicepresidente. Segretario è Mohammad Ashouri; fra i fondatori del Persepolis sono la regista Lia Beltrami e il critico Armando Lostaglio del CineClub “De Sica”, il quale ha fortemente voluto che la nuova Associazione int