Passa ai contenuti principali

IN PRIMO PIANO con Danilo Vignola.

 
IN PRIMO PIANO 14. Puntata. 
 
 DANILO VIGNOLA, lucano di Genzano (PZ), è un artista musicale, definito il più grande sperimentatore al mondo di tecniche legate all'ukulele, grazie al suo stile atipico e personale. Laureato in lingue si dedica a studi sperimentali di etnomusicologia ed antropologia per lo più fra Spagna e Francia. Un periodo in collaborazione con l’università di Barcellona e della Basilicata in cui collauda nuovi linguaggi basati sulla tradizione e le culture antiche attraverso l’uso di mezzi non convenzionali, come la fusione di strumenti musicali tipici appartenenti a costumi e a culture differenti e la tecnologia. Ha portato l'ukulele fuori dagli ambienti tipici del cordofono hawaiano, dando allo strumento una nuova identità e dignità. Grazie al suo contributo, in prestigiosi Jazz club internazionali l’ukulele diventa uno dei principali promotori del movimento Ethno-Jazz, nei centri sociali più attivi nel fermento culturale d’avanguardia fino ai festival alternativi (impensabili per un ukulele) di musica Punk ed Heavy Metal. Fra vari riconoscimenti accademici di conservatori ed accademie di musica, l’ukulele ethno-antropologico di Danilo diventa oggetto di studio delle università di Basilicata e Palermo in collaborazione con Cambridge, Oxford e la normale di Pisa. Strumento di riferimento negli ultimi anni nei festival World ed Etnici del sud Italia per gruppi ed orchestre folk, grazie alle nuove tecniche e sound di pizzica, taranta, bulerias, soleà e rumba. Nel 2010 negli Stati Uniti gli viene conferito il premio mondiale 'Eleuke'. Nel 2014 esce il suo cd dal titolo 'Ukulele revolver'. Nel 2015 a Faenza (RA) al Meeting delle Etichette Indipendenti viene premiato come miglior artista innovativo. Nel 2019 viene inserito nella Prima Antologia pubblicata a Milano (storia dell'ukulele) accanto a nomi come Formby, Palmer e Butler. Nello scorso mese di febbraio viene premiato come eccellenza nel mondo a Bruxelles presso il Parlamento Europeo. Ha al suo attivo oltre 500 concerti ed esibizioni in Italia e nel mondo, spesso invitato come ospite d'onore a meeting, rassegne, masterclass. Ha pubblicato qualche anno fa una raccolta di poesie dal titolo 'Dal vino in gola'.  
 

Commenti

Post popolari in questo blog

Galleria Fotografica: Lavello. Miss Miss In4missima (19 Settembre 2020)

Segnalazione in primo Piano: Tornare ad incontrarsi. L’Associazione “Donne 99” di Tito si ritrova per ricominciare

In maggio ho raccontato la capacità dell’Associazione “Donne 99” di Tito di stare insieme e sostenersi con un gruppo su WhatsApp. Finalmente il 3 settembre, dalle 17,20 alle 18,30, con Luisa Salvia, presidente dell’Associazione, 12 “ragazze” dell’Associazione si sono ritrovate per riprendere le attività nella biblioteca comunale “Lorenzo Ostuni”. Con loro sono tornato io Mario Coviello, presidente del Comitato Provinciale Unicef di Potenza, per riprendere gli incontri del percorso #Unicef sulle emozioni “Non perdiamoci di vista” che avevamo interrotto nel mese di febbraio. Angela 1 e 2, le due Carmela, Serafina, Donata, Giovanna, Teresa, Lina, Maria, Luisa, in cerchio, con la mascherina e rispettando le distanze, hanno cominciato a raccontare, guardandosi finalmente negli occhi, i mesi del Covid. Certo si erano sentite a lungo per telefono e in videochiamate, si erano ritrovate in chiesa, al supermercato, ma avere tempo per raccontarsi guardandosi negli occhi, trovando le parole in un…

Schermi Riflessi: Addio a Walter Golia

Nella primavera del 2006 dopo un certosino lavoro di raccolta fondi (23 tra istituzioni pubbliche, 11 Comuni lucani, Regioni, Proloco, Comunità montane, Associazioni culturali, il CineClub De Sica-Cinit di Rionero, la famiglia Doino; qui e nel Limburg in Belgio, aziende, la Fiat Sata di Melfi...) il film si concretizza: siamo a Bella nella sala consiliare del Comune e stiamo provinando bambini in quantità per formare la classe di quinta elementare che vedremo spesso nel film nella parte lucana, sotto l'abile e amorosa cura del maestro, interpretato magistralmente da Ulderico Pesce. Abbiamo soprattutto da trovare piccoli interpreti per quattro ruoli sfaccettati, Armando, Egidio, Vito e Mario. Armando ed Egidio ci saranno in tutto il film, in Lucania e nel Limburg. Quello che mi fa tremare i polsi è trovare l'interprete di Armando, il figlio più giovane di Michele Acucella (Franco Nero) e di Vitina (Valeria Vaiano), che lo dovrà raggiungere in Belgio, a ricongiungers…