Passa ai contenuti principali

IN PRIMO PIANO con Nunzia Ieva


IN PRIMO PIANO 13. Puntata.

NUNZIA IEVA, detta Titti, è una ragazza pugliese di Andria di 24 anni, affetta da una rara forma di leucodistrofia (a cui consegue un progressivo deficit motorio), da quando aveva 5 anni e mezzo. Ha studiato danza classica con passione. Nell’ottobre del 2001 è stata indirizzata all’istituto neurologico Besta di Milano, dove le è stata diagnosticata questa rara patologia genetica (6 mesi di sopravvivenza stimata) e da lì inviata al Centro di ematologia pediatrica di Monza, dove è stata sottoposta a trapianto di cellule staminali a marzo del 2002. Ora la malattia non è debellata, ma è sotto controllo costante. Tornati a casa il maestro Gianpaolo Brescia si è reso disponibile a seguirla, insegnandole i balli da sala. E così, la grande passione di Nunzia l’ha portata a tentare l’audizione per il programma televisivo “Ballando con le stelle” condotto da Milly Carlucci. Non è stata ammessa, ma grazie alla sua tenacia ha voluto riprovare e finalmente accedere a 'Ballando on the road' con un'esibizione in coppia con Gianpaolo. Voleva tornare a ballare, anche su una sedia a rotelle. Un sogno che si è avverato, con il suo video mentre volteggia elegante su un pezzo di bachata ha emozionato e conquistato il pubblico della rete che l’ha premiata con oltre 8 mila like sulla pagina Facebook della trasmissione. L'anno prima si è esibita in Spagna a Siviglia sul prestigioso palco del 'Bachetero' nel contest 'D&D Be Unlike' confrontandosi con i migliori ballerini da ogni parte del mondo. Al suo fianco nella vita, il compagno affettuoso che ogni donna vorrebbe avere, premuroso e pieno di amore e sentimento, Aldo Mari, suo primo grande sostenitore alla pari della calorosa famiglia. Una storia toccante ed esemplare, nonostante un destino beffardo, dove emerge una straordinaria forza di volontà, carattere, positività, determinazione, con Titti protagonista oltre le avversità, ostinata e caparbia. Una donna che ama la vita e una combattiva che non si è mai arresa. Onore e complimenti!

#Ballo #Spettacolo #Approfondimento

Commenti

Post popolari in questo blog

Galleria Fotografica: Lavello. Miss Miss In4missima (19 Settembre 2020)

Segnalazione in primo Piano: Tornare ad incontrarsi. L’Associazione “Donne 99” di Tito si ritrova per ricominciare

In maggio ho raccontato la capacità dell’Associazione “Donne 99” di Tito di stare insieme e sostenersi con un gruppo su WhatsApp. Finalmente il 3 settembre, dalle 17,20 alle 18,30, con Luisa Salvia, presidente dell’Associazione, 12 “ragazze” dell’Associazione si sono ritrovate per riprendere le attività nella biblioteca comunale “Lorenzo Ostuni”. Con loro sono tornato io Mario Coviello, presidente del Comitato Provinciale Unicef di Potenza, per riprendere gli incontri del percorso #Unicef sulle emozioni “Non perdiamoci di vista” che avevamo interrotto nel mese di febbraio. Angela 1 e 2, le due Carmela, Serafina, Donata, Giovanna, Teresa, Lina, Maria, Luisa, in cerchio, con la mascherina e rispettando le distanze, hanno cominciato a raccontare, guardandosi finalmente negli occhi, i mesi del Covid. Certo si erano sentite a lungo per telefono e in videochiamate, si erano ritrovate in chiesa, al supermercato, ma avere tempo per raccontarsi guardandosi negli occhi, trovando le parole in un…

Schermi Riflessi: Addio a Walter Golia

Nella primavera del 2006 dopo un certosino lavoro di raccolta fondi (23 tra istituzioni pubbliche, 11 Comuni lucani, Regioni, Proloco, Comunità montane, Associazioni culturali, il CineClub De Sica-Cinit di Rionero, la famiglia Doino; qui e nel Limburg in Belgio, aziende, la Fiat Sata di Melfi...) il film si concretizza: siamo a Bella nella sala consiliare del Comune e stiamo provinando bambini in quantità per formare la classe di quinta elementare che vedremo spesso nel film nella parte lucana, sotto l'abile e amorosa cura del maestro, interpretato magistralmente da Ulderico Pesce. Abbiamo soprattutto da trovare piccoli interpreti per quattro ruoli sfaccettati, Armando, Egidio, Vito e Mario. Armando ed Egidio ci saranno in tutto il film, in Lucania e nel Limburg. Quello che mi fa tremare i polsi è trovare l'interprete di Armando, il figlio più giovane di Michele Acucella (Franco Nero) e di Vitina (Valeria Vaiano), che lo dovrà raggiungere in Belgio, a ricongiungers…