Passa ai contenuti principali

Appuntamenti in Primo Piano: TORNA A MELFI LA COPPA D’AUTUNNO


Domenica 13 la XVI edizione con auto storiche e sportive moderne Dopo i 70 anni ufficiali di vita festeggiati lo scorso anno (1949 – 2019) la Coppa d’Autunno a Melfi mitica, unica, storica gara di regolarità per auto datate ideata dall’Ingegnere Michele Pastore non si ferma e si svolgerà domenica 13 settembre grazie all’impegno ed alla dedizione del Team Coppa d’Autunno e del Club Amici Auto e Moto d’Epoca della città federiciana. Dopo averla ripresa anni addietro, e la stessa a riscuotere sempre maggiore interesse e partecipanti negli ultimi anni, il nutrito gruppo di appassionati di auto storiche di Melfi non ha voluto interrompere qualcosa che appartiene alla città e mette in primo piano le auto storiche e la regolarità nel rispetto dei tempi, non la corsa, nel percorrere i tratti indicati, concretizzando al meglio il binomio forte tra sport e promozione del territorio. “E’ vero che c’è il covid e tutta una serie di norme e protocolli che si devono rispettare per evitare assembramento e svolgere il tutto nel rispetto di norme sanitarie e distanziamento – han fatto sapere gli organizzatori – ma proprio per quel che di triste, difficile abbiamo vissuto, abbiamo fatto di tutto perché la manifestazione si svolgesse, per ripartire con una bella giornata di sport e di festa da vivere insieme. Sarà il 13, con partenza da Melfi alle 10 e approfittiamo per ringraziare l’impegno di tutte le Autorità preposte alla tutela di sicurezza ed osservanza delle norme anticovid, concedendo l’ok alla manifestazione in totale sicurezza”. La rievocazione storica di autoregolarità, targa Ing. Michele Pastore, raduno di precisione per auto storiche quindi sarà svolta regolarmente e l’edizione di quest’anno verrà ricordata per l’apertura alla partecipazione di auto sportive moderne per un mix davvero unico, speciale tra “vecchie signore della strada”, sempre ammirate da tutti e “rombanti sportive di classe”, sogno con un pizzico d’invidia per molti. Partenza da Melfi, transito stabilimento FCA di San Nicola, Lavello, Venosa, Rionero, Barile, Rapolla e ritorno a Melfi per la premiazione ed il pranzo dei partecipanti, già compreso per 2 con caffè di benvenuto nella quota di iscrizione di soli 50 euro che favorirà la presenza di molti equipaggi, in arrivo da altri club, tra cui quelli delle Mitiche di Lavello, della Scuderia Lupi della Lucania, del club organizzatore e alcuni delle regioni vicine. Patrocinio del Comune di Melf e fattivo supporto di Aci Potenza e Aci Storico, completano l’evento Coppa d’Autunno 2020, raduno di precisione che si preannuncia validissimo sotto ogni punto di vista, considerando il valore dell’evento, il percorso bellissimo nella natura del Vulture Melfese, i 6 tratti cronometrati a Melfi, 3 in partenza e 3 all’arrivo, le foto da scattare in punti precisi del percorso, il non conoscere il posto in cui ci sarà “il controllo media imposta”, importante per la classifica finale. Intanto si effettuano le iscrizioni, presso Ottima Mola (Eugenio Miccoli) in Via Ronca Battista e l’Hotel Due Pini (Felice Mallano) in Piazzale Stazione, ricordando che necessita la tessera Aci valida per prender parte all’evento del 13 settembre. E se l’auto resta un must per noi italiani, poter vedere insieme sia vecchie glorie che sportive moderne, renderà davvero ancora più speciale la Coppa d’Autunno di quest’anno!



 

Commenti

Post popolari in questo blog

📰 Segnalazioni in Primo Piano: "Il Ritratto dell'Anima" di Carmen Piccirillo edito da Photo Travel Edition di Rionero

Il libro ‘’Il Ritratto dell’Anima’’, pubblicazione d’esordio dalla giovane e valente scrittrice rionerese Carmen Piccirillo, sta ottenendo negli ultimi tempi grande successo e ampia visibilità anche su scala nazionale. L’interessante libro redatto con grande competenza e professionalità dalla 29enne scrittrice di Rionero che alterna la passione per la scrittura a quella per il giornalismo, come ricordiamo, fu presentato con successo nel febbraio dello scorso anno 2020 presso la sala convegni della Biblioteca Comunale di Rionero sita nel suggestivo Palazzo Fortunato alla presenza di una folta ed attenta platea e con tante personalità di spicco dell’ambito della cultura locale. Un libro molto interessante che racchiude al suo interno 24 racconti monoepisodici che sottolineano svariati aspetti immaginativi e realistici come la fantasia, l’importanza di sognare e di perseguire un obiettivo oltre a mettere in risalto alcuni aspetti importanti della personalità dell’autrice come sensibilità,

📰 Segnalazioni in primo Piano: 22 APRILE: 51esima GIORNATA MONDIALE DELLA TERRA

Un chiaro esempio di tutela verso l'ambiente arriva dalla realtà rionerese The Factory Best Class    La giornata mondiale della terra, che si celebra ogni anno il 22 aprile, è conosciuta in tutto il mondo come Earth Day, ed è l'evento "green" che riesce a coinvolgere un elevato numero di persone in tutto il mondo, sensibilizzando la salvaguardia dell'ambiente . L'idea di dedicare una giornata alla terra nacque negli anni '60, negli Stati Uniti , subito dopo la pubblicazione del libro manifesto ambientalista, "Primavera Silenziosa" di Rachel Carson, una biologa statunitense che ebbe molto successo e diede origine a notevoli movimenti ecologisti.

📰 Riflessioni di Carmen Piccirillo: IL TEMPO LIBERO DEI RAGAZZI: USARLO NEL MIGLIOR MODO E’ POSSIBILE...

Uno dei problemi principali delle nuove generazioni è la gestione del tempo libero: spesso, il tempo in cui i giovani non sono impiegati nelle svariate attività scolastiche o di studio individuale, è utilizzato in maniera disfunzionale. Un esempio è la modalità relativa al costante attaccamento ai dispositivi elettronici: lo smartphone, il computer, con i quali si cade ciclicamente in uno spasmodico uso dei social network, che, senza dubbio, sono un buon mezzo di interattività, di incontro, di crescita tra persone -soprattutto in un momento così delicato per il mondo intero a causa delle pandemia da covid-19 e delle restrizioni conseguenti, che hanno provocato una mancata possibilità di aggregazioni sociali partecipate- ma se utilizzati in maniera scorretta ed eccessiva, divengono una vera e propria dipendenza patologica che crea non pochi disagi psicofisici, per non parlare delle alterazioni anatomiche come i problemi alla vista che sono in costante aumento. Diminuiscono prog