Passa ai contenuti principali

Emozioni rubrica di Gianni Donaudi. FUOCO SENZA QUINTE Teresinka Pereira

 

Mi fai ancora sognare
e cammina con le stelle
nei sentieri di un fuoco senza spegnimento.

So che il nostro destino è fermo
alimentato da energie che iniziano
nelle nostre mani e guidano la
vita quando raggiungono i nostri cuori.

La fragranza dell'amore
diventa musica quando
apro il paradiso del mio seno
ai tuoi baci
e la mia sete di odissea
della tua pelle.
L'amore riempie la stanza dove
Sono regina e donna.

Mi spoglio nella luce
dei miei sogni
e nelle galassie remote
facciamo l'amore maestosamente
tra il miracolo e
il talismano del tempo.

Transl. by 

GIOVANNA GUZZARDI



QUENCHLESS FIRE

       Teresinka Pereira

You still make me dream

and walk with stars

in paths of a quenchless fire.


I know our destiny is still

fed by energies that start

in our hands and drive for

life when they reach our hearts.


The fragrance of love

becomes music when

I open the heaven of my breast

to your kisses

and my thirst to the odyssey

of your skin.

Love fills the room where

I am queen and woman.


I undress myself in the light

of my dreams

and in remote galaxies

we make love majestically

between the miracle and

the talisman of time.

..............


FOGO INESPERADO

      Teresinka Pereira

Você ainda me faz sonhar

e caminhar entre estrêlas

nas rotas de fogo inesperado.


Sei que nosso destino segue

alimentado por energias

que começam nas mãos

e que se fazem vida

ao chegar ao coração.


O perfume de amor

se faz música no meu seio

que se abre aos seus beijos.

Minha sêde de sua pele silenciosa

enche de desejo a sala

onde sou rainha e mulher.


Meu corpo se desnuda

na pemumbra do abraço

e nas remotas galáxias

amamos majestosamente

entre o milagre e o talismã

do tempo.

......................


EL FUEGO INESPERADO

         Teresinka Pereira

Todavía me haces soñar

y caminar entre estrellas

en rutas de fuego

inesperado.


Todavía sé que nuestro destino

sigue alimentado por energías

que empiezan en las manos

y que se hacen vida

al llegar al corazón.


El perfume de amor

se hace música cuando

el cielo de mis pechos

se abren a tus besos,

y la sed que tengo

de tu silenciosa piel

llena la sala 

donde soy reina y mujer.


Mi cuerpo se desnuda

en la penumbra del abrazo

y en las galaxias remotas

amamos majestuosamente

entre el milagro y

el talismán del tiempo.


Commenti

Post popolari in questo blog

📷 Galleria Fotografica: Rotary Club Venosa. Giornate Europee del Patrimonio (26 Settembre 2021)

 

📰 Segnalazioni in primo Piano: LUCE E OSCURITA’ DI CARMEN PICCIRILLO

Mani che sudano, cuore che batte all’impazzata, gambe bloccate. Licia protagonista dell’ultimo libro di Carmen Piccirillo “Luce e oscurità” , Booksprintedizioni, ha provato tutte le sfumature dell’ansia che gli attacchi di panico regalano. Licia è una giovane trentenne di Milano appassionata di giornalismo dalla personalità sensibile e profonda ma anche complessa. Con il suo racconto ci porta nella sua vita, nei suoi ricordi, nelle sue paure. Soffre di disturbo d’ansia che si presenta ogniqualvolta vuole dare una risposta alle situazioni della sua vita. Riavvolgendo il nastro della sua storia l’oscurità della sua anima è cominciata con la morte prematura del padre e altre vicissitudini che ha dovuto vivere. Le “cose” accadono per tutti: eventi, situazioni, alternarsi di stati d’animo, esperienze, sorprese. Ognuno di noi attribuisce un significato differente alle cose che accadono e ognuno di noi reagisce o interpreta ciò che accade in modo proprio. L’autrice scrive: “.. la

📰 Schermi Riflessi di Armando Lostaglio: Una poesia dalla Russia Racconti di Michele Libutti

L’ultima fatica letteraria di Michele Libutti, dopo una ventina di racconti e poesie dati alle stampe in questi anni, è un racconto che appare unico, sebbene sia composto da più di venti brevi. Come un film ad episodi (da anni ’70) cui la trama di commedia restava all’orizzonte mantenendo la rotta comune. Una poesia dalla Russia resta un romanzo di formazione - si direbbe - erudito come nel suo genere, maturato da esperienze vissute. Un nuovo tassello nella sua ultraventennale esperienza letteraria. E in copertina un interpretativo disegno a cura di Roberta Lioy. Michele Libutti sa regalare stanze di eccellenza, visioni semplici e altre; svolge un’operazione intuitiva di quanto ci gravita intorno, gira dalle parti del sacro recinto (definizione da Leonard Cohen) manifestando tuttavia una scrittura garbata e provocante: dipende dalla nostra capacità di interazione con le mutevoli cose della vita. Il racconto che dà il titolo alla raccolta è straordinario, una poetica