Passa ai contenuti principali

Sport. Campionato Europeo under 18 maschile (Semifinal 1/4): ITALIA - POLONIA 3-2 (interviste)

 

A Lecce nella semifinale del Campionato Europeo under 18 maschile una grande Italia ha battuto la Polonia 3-2 (25-22, 16-25, 25-13, 20-25, 15-13), guadagnandosi con pieno merito la finale continentale. Domani alle ore 20 i ragazzi di Fanizza si giocheranno il titolo Europeo contro la Repubblica Ceca, che oggi ha battuto 3-0 la Bulgaria.     
Per l’Italia quella di domani rappresenta nella sua la quinta finale europea della categoria pre-juniores, dopo: 1995 Barcellona, 1997 Puchov, 2015 Sakarya, 2017 Gyor.          
Sotto la fortunata gestione di mister Vincenzo Fanizza e del suo staff si tratta della quinta finale consecutiva nelle competizioni internazionali raggiunta dall’Italia: Wevza 2018, Wevza 2019, Eyof 2019, Mondiale under19 2019.  
Il primo set ha visto gli azzurrini comandare il gioco, invece nel secondo sono stati i polacchi a farla da padrone. I ragazzi di Fanizza hanno mostrato un gran gioco nel terzo, dovendo poi subire la reazione degli avversari nel set successivo. Nel tie-break le due squadre si sono date a lungo battaglia, prima dell’affondo decisivo firmato da Boninfante e compagni.   
Nell’altra semifinale la Repubblica Ceca ha battuto nettamente 3-0 (25-19, 25-22, 25-19) la Bulgaria. Domani (ore 20) la finale per l’Oro continentale tra Italia e Repubblica Ceca sarà trasmessa in diretta streaming dal canale youtube della Fipav. Sempre online sarà possibile seguire la finale per il Bronzo tra Bulgaria e Polonia (ore 17).         
Questa sera l’Italia si è schierata in campo con Boninfante in palleggio, opposto il recuperato Quagliozzi, schiacciatori Porro e Zoratti, centrali Balestra e Rossi, libero Laurenzano.           
Nella prima frazione la Polonia ha provato a scappare, ma all’Italia sono servite poche azioni per riportarsi in parità (5-5). Il set è rimasto a lungo in equilibrio (14-14), finché la coppia Porro-Quagliozzi ha prodotto l’allungo azzurro (21-19). I polacchi hanno accusato il colpo e, nonostante la girandola di cambi, sono stati costretti ad arrendersi (25-22).    
Al rientro in campo la reazione polacca non s’è fatta attendere, l’Italia ha perso terreno e il set si è messo subito in salita (4-9). Il muro degli ospiti ha creato parecchi problemi all’attacco azzurro e così lo svantaggio è cresciuto ulteriormente (10-16). Fanizza si è giocato la carta del doppio cambio dentro Bonacchi-Truocchio per Boninfante-Quagliozzi, però l’andamento non è cambiato e i biancorossi hanno chiuso (16-25).
Copione invertito nel terzo parziale, i ragazzi di Fanizza hanno spinto sull’acceleratore e gli avversari si sono staccati nettamente (12-6). La difesa italiana non ha fatto cadere un pallone, mentre Boninfante ha chiamato spesso in causa i centrali (16-8). La formazione tricolore (in evidenza Zoratti) non ha mai abbassato il ritmo e ai polacchi non è restato che cedere (25-13).
L’avvio del quarto è stato favorevole ai biancorossi (5-9) e l’Italia è stata costretta a inseguire (11-14). I ragazzi di Fanizza con in evidenza Porro hanno cercato in tutti i modi di riportare le cose in parità, ma la Polonia è riuscita a respingere tutti gli assalti (19-22) e il parziale è terminato (20-25).
Nel tie-break i polacchi hanno trovato un buon turno in battuta (1-3), ma i ragazzi di Fanizza hanno prontamente replicato (7-7). La nazionale biancorossa si è portata ancora avanti e di nuovo Porro e compagni hanno risposto (10-10). Nel finale un grande turno in servizio di Boninfante ha lanciato definitivamente i ragazzi di Fanizza verso il match che vale l’Oro continentale (15-13).

TABELLINO: ITALIA - POLONIA  3-2 (25-22, 16-25, 25-13, 20-25, 15-13)
ITALIA: Zoratti 13 , Balestra 7, Boninfante 4, Porro 17, Rossi 9, Quagliozzi 13. Libero: Laurenzano. Staforini. Bonacchi, Truocchio 5. N.e: Orioli e Volpe. All. Fanizza     
POLONIA: Gawel, Kubicki 3, Olszewski 6, Nowak 15, Ratajewski 4, Szymendera 16. Libero: Hawryluk. Pakos, Nowik 10, Kufka 6, Śliwka 6. N.e: Kędzierski. All. Bakiewicz   
Arbitri: Portela (Por) e Khuc (Bel). 
Durata set: 23’, 24’, 20’, 25’, 18’.   
Italia: 5 a, 19 bs, 8 m, 32 et. 
Polonia: 5 a, 14 bs, 11 m, 33 et. 
 
 

A Marsicovetere si sono giocate invece le semifinali per decretare la classifica dal quinto all'ottavo posto. La prima semifinale ha visto il Belgio di Moyaert battere con un netto e rotondo 3-0 la Bielorussia (25-19, 25-21 e 25-18) mentre alle ore 20:00 nella seconda semifinale la Germania si è imposta per 3-1 sulla Turchia (24-26, 26-24, 27-25 e 25-21). Le finali, in programma domenica, vedranno in campo alle ore 17:00 Bielorussia e Turchia per decretare la settima e l'ottava posizione, alle ore 20:00 sida per il quinto posto tra Belgio e Germania.

RISULTATI E CALENDARIO   

Semifinali 5°- 8° posto - 12 settembre (Marsicovetere)

Belgio - Bielorussia 3-0 (25-19, 25-21, 25-18); Germania - Turchia 3-1 (24-26, 26-24, 27-25, 25-21).

Semifinali 1° - 4° posto - 12 settembre (Lecce)

Bulgaria - Repubblica Ceca 0-3 (25-19, 25-22, 25-19); Italia - Polonia 3-2 (25-22, 16-25, 25-13, 20-25, 15-13).

Finali 7°- 8° posto e 5°- 6° posto - 13 settembre (Marsicovetere) ore 17 e ore 20

Bielorussia - Turchia, Germania - Belgio.

Finali 3°- 4° posto e 1°- 2° posto - 13 settembre (Lecce)

Bulgaria - Polonia (ore 17) e Italia - Rep. Ceca (ore 20)

MONDIALE UNDER 19      

Le prime sei classificate dell’Europeo si sono assicurate la partecipazione al Campionato del Mondo under 19 del prossimo anno. Le squadre qualificate sono Italia, Polonia, Bulgaria, Repubblica Ceca, Belgio e Germania.


 

 le parole del tecnico Fanizza dopo Italia - Polonia 3-2


 

Cosimo Balestra nel post Italia-Polonia


 

 le sensazioni del palleggiatore Mattia Boninfante dopo la vittoria sulla Polonia

Commenti

Post popolari in questo blog

Galleria Fotografica: Lavello. Miss Miss In4missima (19 Settembre 2020)

Segnalazione in primo Piano: Tornare ad incontrarsi. L’Associazione “Donne 99” di Tito si ritrova per ricominciare

In maggio ho raccontato la capacità dell’Associazione “Donne 99” di Tito di stare insieme e sostenersi con un gruppo su WhatsApp. Finalmente il 3 settembre, dalle 17,20 alle 18,30, con Luisa Salvia, presidente dell’Associazione, 12 “ragazze” dell’Associazione si sono ritrovate per riprendere le attività nella biblioteca comunale “Lorenzo Ostuni”. Con loro sono tornato io Mario Coviello, presidente del Comitato Provinciale Unicef di Potenza, per riprendere gli incontri del percorso #Unicef sulle emozioni “Non perdiamoci di vista” che avevamo interrotto nel mese di febbraio. Angela 1 e 2, le due Carmela, Serafina, Donata, Giovanna, Teresa, Lina, Maria, Luisa, in cerchio, con la mascherina e rispettando le distanze, hanno cominciato a raccontare, guardandosi finalmente negli occhi, i mesi del Covid. Certo si erano sentite a lungo per telefono e in videochiamate, si erano ritrovate in chiesa, al supermercato, ma avere tempo per raccontarsi guardandosi negli occhi, trovando le parole in un…

Schermi Riflessi: Addio a Walter Golia

Nella primavera del 2006 dopo un certosino lavoro di raccolta fondi (23 tra istituzioni pubbliche, 11 Comuni lucani, Regioni, Proloco, Comunità montane, Associazioni culturali, il CineClub De Sica-Cinit di Rionero, la famiglia Doino; qui e nel Limburg in Belgio, aziende, la Fiat Sata di Melfi...) il film si concretizza: siamo a Bella nella sala consiliare del Comune e stiamo provinando bambini in quantità per formare la classe di quinta elementare che vedremo spesso nel film nella parte lucana, sotto l'abile e amorosa cura del maestro, interpretato magistralmente da Ulderico Pesce. Abbiamo soprattutto da trovare piccoli interpreti per quattro ruoli sfaccettati, Armando, Egidio, Vito e Mario. Armando ed Egidio ci saranno in tutto il film, in Lucania e nel Limburg. Quello che mi fa tremare i polsi è trovare l'interprete di Armando, il figlio più giovane di Michele Acucella (Franco Nero) e di Vitina (Valeria Vaiano), che lo dovrà raggiungere in Belgio, a ricongiungers…