Passa ai contenuti principali

Sport. Campionato Europeo under 18 maschile: Italia-Belgio 3-0

 

A Marsicovetere un’ottima Italia si è imposta di forza contro il Belgio 3-0 (25-21, 25-21, 25-17), assicurandosi un posto tra le semifinaliste del Campionato Europeo under 18 maschile.
I ragazzi di Vincenzo Fanizza, inoltre, hanno staccato anche il pass per il Campionato Mondiale under 19 del prossimo anno, garantendosi l’opportunità di difendere il titolo iridato, conquistato nel 2019 a Tunisi.   
La formazione tricolore ha centrato il doppio traguardo grazie alla brillante prestazione di questa sera, valsa il secondo successo nella rassegna continentale. Contro il Belgio l’Italia è scesa in campo decisa e motivata a prendere il comando del gioco, cosa che è avvenuta in tutti i set. 
Nell’ultima giornata del girone di Marsicovetere, in programma mercoledì 9 settembre, gli azzurrini si giocheranno il primo posto contro la Bulgaria (ore 20), altra squadra già sicura di un posto in semifinale, grazie al 3-0 (25-23, 25-19, 25-20) di oggi sulla Turchia.  
Nella pool di Lecce la Polonia si è assicurata la semifinale in virtù del 3-0 (27-25, 25-15, 25-19) sulla Germania. Per conoscere il nome dell’ultima squadra che lotterà per le medaglie bisognerà attendere l’esito della sfida (9 settembre, ore 20) tra i tedeschi e la Repubblica Ceca, quest’ultima oggi vincitrice contro la Bielorussia 0-3 (16-25, 21-25, 20-25).           
Le gare che decreteranno il podio del torneo si svolgeranno a Lecce nel weekend del 12-13 settembre.          
L’Italia si è schierata in campo con Boninfante in palleggio, opposto Quagliozzi, schiacciatori Porro e Zoratti, centrali Balestra e Rossi, libero Laurenzano.          
In avvio di gara il Belgio è stato molto falloso e gli azzurrini hanno colto al volo l’occasione, guadagnando un buon vantaggio (10-7). Gli ospiti si sono rifatti sotto (12-11), ma i ragazzi di Fanizza sono tornati prontamente a spingere (17-13), senza concedere più opportunità ai belgi di recupero (25-21).          
La nazionale italiana è partita in maniera meno brillante nel secondo set e il Belgio si è portato avanti (3-6). Per lunghe fasi i ragazzi di Fanizza sono stati costretti a rincorrere gli avversari (12-15), ma gli sforzi sono stati ricompensati sul (17-17). L’equilibrio è durato poco, gli azzurrini infatti hanno piazzato l’allungo decisivo e per i belgi non c’è più stato niente da fare (25-21).       
Nella terza frazione le due squadre sono rimaste a contatto sino al (12-10), momento in cui Porro e compagni hanno cambiato marcia e gli avversari sono scivolati pesantemente indietro (20-14). L’Italia non si è più fermata e ha chiuso i conti sul (25-17), guadagnandosi meritatamente l’accesso alle semifinali del Campionato Europeo.        

VINCENZO FANIZZA: “Sono molto soddisfatto dei miei ragazzi, questa sera abbiamo ottenuto una vittoria importantissima. Grazie al 3-0, infatti, abbiamo raggiunto due traguardi ai quali tenevamo davvero tanto, mi riferisco sia alle semifinali dell’Europeo, sia alla qualificazione Mondiale under 19 del 2021.      
Noi giochiamo una pallavolo molto veloce, spingendo tanto sulla battuta e quindi è normale commettere qualche errore in più. Stasera mi è piaciuto in particolar modo la calma con cui la squadra ha giocato e come ha sempre gestito con sicurezza la partita.  
Mercoledì ci aspetta una sfida durissima contro la Bulgaria, a mio avviso la squadra favorita per la vittoria dell’Europeo. Dovremo scendere in campo senza paura e dare il massimo per far vedere la nostra pallavolo.”

           
La fotogallery dell’evento è disponibile sul sito federale QUI         

TABELLINO: ITALIA - BELGIO 3-0 (25-21, 25-21, 25-17)

ITALIA: Zoratti 5, Balestra 5, Quagliozzi 12, Porro 11, Rossi 9, Boninfante 4. Libero: Laurenzano. Staforini. N.e: Orioli, Bonacchi, Truocchio, Volpe. All. Fanizza          
BELGIO: Beelaert 3, Vlahovic 4, Reggers 18, De Bruyn 4, Gifford 1, Van Looveren 2. Libero: Peters. Verwimp. Dermaux 2, Moga, Verhamme 1. N.e: Schroeven. All. Moyaert    
Arbitri: Apanowicz (Ger) e Kalin (Svi)          
Durata set: 22’, 26’, 24’.        
Italia: 2 a, 9 bs, 12 m, 24 et. 
Belgio: 4 a, 10 bs, 6 m, 29 et.           

RISULTATI E CLASSIFICHE         

Pool I (Marsicovetere, Potenza)     
2a Giornata

Bulgaria-Turchia 3-0 (25-23, 25-19, 25-20)

Italia-Belgio 3-0 (25-21, 25-21, 25-17)

CLASSIFICA: Bulgaria 2V (6p.), Italia 2V (5p), Turchia 0V (1p), (Belgio 0V (0p).

Pool II (Lecce)           
2a Giornata

Polonia-Germania 3-0 (27-25, 25-15, 25-19)

Bielorussia-Rep.Ceca 0-3 (16-25, 21-25, 20-25)

CLASSIFICA: Polonia 2V (6p), Rep. Ceca 1V (3p), Germania 1V (2p), Bielorussia 0V (1p).

IL CALENDARIO    

Pool I (Marsicovetere, Potenza)

3a Giornata - 9 settembre

ore 17 Turchia-Belgio

ore 20 Italia-Bulgaria

Pool II (Lecce)

3a Giornata - 9 settembre

ore 17 Polonia-Bielorussia

ore 20 Rep.Ceca-Germania 

Semifinali 5°- 8° posto - 12 settembre (Marsicovetere)

ore 17.30 3a Pool I - 4a Pool II

ore 20 3a Pool II - 4a Pool I

Semifinali 1° - 4° posto - 12 settembre (Lecce)

ore 17 1a Pool I - 2a Pool II

ore 20 1a Pool II - 2a Pool I

Finali 7°- 8° posto e 5°- 6° posto - 13 settembre (Marsicovetere)

ore 17.30 e ore 20

Finali 3°- 4° posto e 1°- 2° posto - 13 settembre (Lecce)

ore 17 e ore 20

MONDIALE UNDER 19       
Le prime sei classificate dell’Europeo si assicureranno la partecipazione al Campionato del Mondo under 19 del prossimo anno. Italia, Polonia e Bulgaria sono già sicure della qualificazione.

 

 Intervista Fanizza

 

 

Intervista Quagliozzi

Commenti

Post popolari in questo blog

📰 Schermi Riflessi di Armando Lostaglio: Nazzareno e la disciplina della terra

Rionero in V. - “ Bisogna toccare la terra - scriveva Tolstoj - solo con il lavoro agricolo può aversi una vita razionale, morale. L’agricoltura indica cos’è più e cos'è meno necessario. Essa guida razionalmente la vita. ”    Sovviene questo verso nel ricordare quanto lavoro ha fatto e continua a fare Nazzareno, fra le persone più colte che si possano incontrare. E’ un tenace e rigoroso contadino, che conosce le stagioni e il perché di ogni frutto che spunta dalla terra. Quante volte gli abbiamo chiesto di raccontarlo davanti ad una telecamera, per lasciare un segno tangibile, ma per umiltà e discrezione non ha mai voluto farlo. E’ portatore di una cultura che sa raccontare con un linguaggio forbito, pressoché inusuale per quella generazione. Un sapere che viene da lontano, da ragazzo, e che non conosce confini perché sa rispettare la natura e i suoi cambiamenti. Proprio come si fa con gli uomini. Nazzareno sa cogliere con mitezza ogni percezione che la terra sa emanar

📰 Segnalazioni in Primo Piano: “Il ritratto dell’anima” di Carmen Piccirillo di Michele Libutti

  “...a volte l’amore non finisce...ma le anime sanno, ancor prima delle menti, quando è il momento di riavvicinarsi...; ...alcune imprevedibilità non sono casuali. A volte può esserci lo zampino di Dio...che mette in atto una serie di eventi...” Queste sono solo alcune delle tante esternazioni che la nostra Carmen ci prospetta con una semplicità...”dell’anima”. E non potendo citarle tutte, ricorderemo il dialogo tra il tassista e la signora russa, di cui accenneremo ancora e da cui emerge che il primo rifiuta inspiegabilmente il compenso dalla seconda che ha accompagnato nel suo giro...Anche nella storia di Gionatan, il nonno Fausto e la signora Giada si nota una insolita indisponibilità ad accettare denaro per un lavoro che Fausto consegna alla signora Giada. Ma c’è anche “Dall’altra parte del recinto”, “Gli alieni sulla terra”, L’artista Fabio”. I temi sono tanti e finiscono e si riassumono tutti in una osservazione di Carmen, fatta durante una conversaz

📕 Autori: La paura e la speranza di Carmen Piccirillo

La paura e la speranza. Mi fa paura la cattiveria   quella gratuita   quella che   ferisce la delicatezza   che lede l'interiorità   Mi fanno paura le parole   di chi non le ascolta   di chi non si ascolta   Mi fa paura l'insensibilità   quella di chi pensa   che gli altri non abbiano un'anima   Mi fa paura il giudizio affrettato   di chi punta un dito  e non analizza se stesso   Ma riprendo il coraggio   quando guardo il cielo   con il suo colore   per andare oltre   per guardare altrove   oltre uno schema   oltre un problema   Perché confronto   il limite con l'infinito   L'infinito mi salva!   Carmen Piccirillo