Passa ai contenuti principali

Segnalazione in Primo Piano: I vincitori della sesta edizione del Concorso Letterario per gli studenti lucani - Premio Letterario Basilicata


Scelti i vincitori della sesta edizione del Concorso letterario riservato agli studenti degli Istituti di istruzione secondaria superiore della Basilicata. Finalità del concorso è la promozione, in ambito letterario, dei giovani talenti in formazione nelle scuole superiori lucane. Il Concorso ha per oggetto una prova di narrativa in italiano. Quest’anno, diversamente da quanto previsto nelle edizioni precedenti, non sono stati indicati i temi da trattare, ma si è proposto agli studenti di narrare la loro esperienza attuale, le paure e le reazioni emotive di fronte agli sconvolgenti fenomeni sociali in atto, ed esprimere le loro riflessioni sulle domande radicali che investono il senso della vita. La giuria composta da Ermanno Paccagnini e Daniela Tonolini dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, e da Santino Bonsera e Angela Maria Salvatore del Circolo Silvio Spaventa Filippi, dopo un'attenta valutazione dei numerosi elaborati pervenuti alla segreteria del Premio, hanno decretato i seguenti vincitori:
- Ramone Dafne con "Corsi e ricorsi virali e...non solo" del Liceo classico Giustino Fortunato di Rionero.
- Miranda Masini con "L'equilibrista" del Liceo scientifico Galileo Galilei di Potenza. -  Antonella Bilancia con "Incontri imprevedibili" del Liceo scientifico Galileo Galilei di Potenza. -  Anna Giulia Salierno con "I miei giorni al tempo del coronavirus" del Liceo classico Giuseppe Solimene di Lavello.
-  Bruno Monetta con " Chi ha paura è sempre infermo" del Liceo scientifico Galileo Galilei di Potenza. -  Martina Missanelli con "Una farfalla in un barattolo di vetro" del  Liceo scientifico Galileo Galilei di Potenza. -  Francesca Milone con "Il teatro della vita" del  Liceo scientifico Galileo Galilei di Potenza.
-  Giampaolo Santarsiero con "Quel che non abbiamo imparato e non impareremo" del Liceo scientifico Galileo Galilei di Potenza. -  Anna Todaro con "Sono Covid-19" del Liceo scientifico Galileo Galilei di Potenza. - Maria Pia Petrosino con "Respira" del Liceo classico Quinto Orazio Flacco di Potenza. - Rocco Giuseppe Laurita con "Nitido mi è ancora il ricordo" del Liceo classico Quinto Orazio Flacco di Potenza. - Giorgio Stolfi "Caro Immaginario amico mio" dell'Istituto di Istruzione superiore Einstein De Lorenzo di Potenza.
Il premio per i vincitori del concorso consisterà nella pubblicazione degli elaborati nell'elegante edizione "La Palestra", e nella consegna dell'artistica targa del Premio Letterario Basilicata in occasione della cerimonia di premiazione del "Basilicata" che si svolgerà a Potenza non appena ci saranno le condizioni di sicurezza.
A tutti i partecipanti al concorso sarà rilasciato un attestato.
(in foto gli studenti premiati nel corso della cerimonia di consegna dei riconoscimenti della Quarantottesima edizione del Premio Letterario Basilicata a Potenza nel Teatro Stabile)

Commenti

Post popolari in questo blog

📷 Galleria Fotografica: Rotary Club Venosa. Giornate Europee del Patrimonio (26 Settembre 2021)

 

intervista carlo vichi MIVAR

📰 Segnalazioni in primo Piano: LUCE E OSCURITA’ DI CARMEN PICCIRILLO

Mani che sudano, cuore che batte all’impazzata, gambe bloccate. Licia protagonista dell’ultimo libro di Carmen Piccirillo “Luce e oscurità” , Booksprintedizioni, ha provato tutte le sfumature dell’ansia che gli attacchi di panico regalano. Licia è una giovane trentenne di Milano appassionata di giornalismo dalla personalità sensibile e profonda ma anche complessa. Con il suo racconto ci porta nella sua vita, nei suoi ricordi, nelle sue paure. Soffre di disturbo d’ansia che si presenta ogniqualvolta vuole dare una risposta alle situazioni della sua vita. Riavvolgendo il nastro della sua storia l’oscurità della sua anima è cominciata con la morte prematura del padre e altre vicissitudini che ha dovuto vivere. Le “cose” accadono per tutti: eventi, situazioni, alternarsi di stati d’animo, esperienze, sorprese. Ognuno di noi attribuisce un significato differente alle cose che accadono e ognuno di noi reagisce o interpreta ciò che accade in modo proprio. L’autrice scrive: “.. la