Passa ai contenuti principali

Segnalazione in primo Piano: PALMADORO La grande storia di un piccolo cinema di Corrado Giustiniani

 
Isbn 979 12800 23094, pp. 174, brossura, illustrato 
 
Trevignano era allora un piccolo villaggio di contadini e pescatori sulle rive del lago di Bracciano: poco più di mille abitanti, oltre a somari, pecore e galline. Un giorno nonno Fabio disse: “Questa gente merita il cinematografo”. Così andò a Roma, comprò un proiettore “modello Balilla”, lo piazzò nella sua falegnameria e nel 1940 iniziò le proiezioni. Chi non aveva i soldi per il biglietto, pagava con frutta e uova. Ha inizio così l’avventura di questo cinema che ha appena compiuto 80 anni e che è stato fra i primi in Italia a riaprire dopo il lockdown. Sull’insegna c’è scritto Palma, il nome di famiglia, e Palmadoro è il racconto delle ormai quattro generazioni che se ne prendono cura, con coraggio, passione e fiducia nel futuro. Corrado Giustiniani è un giornalista, saggista, blogger e presidente del Trevignano FilmFest. Già inviato speciale de “Il Messaggero”, titolare del blog I nuovi italiani su L’Espresso.it, ha pubblicato, fra gli altri, i saggi La casa promessa (Einaudi, 1981), Fratellastri d’Italia (Laterza 2003), Vivere insieme (Laterza 2007), Federico Caffè, contro gli incappucciati della finanza (Castelvecchi, 2013, assieme ad altri autori), Dinosauri (Sperling&Kupfer, 2015). 
 
Ufficio Stampa Edizioni Sabinae www.edizionisabinae.com press@edizionisabinae.com Tel. 06 97882515

Commenti

Post popolari in questo blog

📷 Galleria Fotografica: Rotary Club Venosa. Giornate Europee del Patrimonio (26 Settembre 2021)

 

intervista carlo vichi MIVAR

📰 Segnalazioni in primo Piano: LUCE E OSCURITA’ DI CARMEN PICCIRILLO

Mani che sudano, cuore che batte all’impazzata, gambe bloccate. Licia protagonista dell’ultimo libro di Carmen Piccirillo “Luce e oscurità” , Booksprintedizioni, ha provato tutte le sfumature dell’ansia che gli attacchi di panico regalano. Licia è una giovane trentenne di Milano appassionata di giornalismo dalla personalità sensibile e profonda ma anche complessa. Con il suo racconto ci porta nella sua vita, nei suoi ricordi, nelle sue paure. Soffre di disturbo d’ansia che si presenta ogniqualvolta vuole dare una risposta alle situazioni della sua vita. Riavvolgendo il nastro della sua storia l’oscurità della sua anima è cominciata con la morte prematura del padre e altre vicissitudini che ha dovuto vivere. Le “cose” accadono per tutti: eventi, situazioni, alternarsi di stati d’animo, esperienze, sorprese. Ognuno di noi attribuisce un significato differente alle cose che accadono e ognuno di noi reagisce o interpreta ciò che accade in modo proprio. L’autrice scrive: “.. la