Passa ai contenuti principali

Segnalazioni in Primo Piano: CRUSH, il primo singolo dei PUNKELPOP


CRUSH, il primo singolo dei PUNKELPOP è stato pubblicato su YouTube il 26 Settembre e, a distanza di pochissimi giorni, sta già collezionando migliaia di visualizzazioni e condivisioni, merito di un brano super radiofonico che nonostante il linguaggio palesemente vicino alle nuovissime generazioni strizza l'occhio a quel sound punk rock che piace sopratutto a chi non può più definirsi "giovanissimo". Ma chi sono i PUNKELPOP? Il gruppo nasce in pieno lockdown con l'unione in un unico progetto discografico dei tre rapper lucani OloHoma (Tolve), ilKarma e theAleksei (Genzano di Lucania) e fin dai primissimi freestyle pubblicati su YouTube e Instragram hanno riscosso un seguito incredibile. Sicuramente l'esperienza per i PUNKELPOP non manca avendo in passato già calcato palchi importanti nelle loro precedenti carriere soliste come il Giffoni Music Fest e il concertone del 1° Maggio a Roma, cosa che si è vista nei primissimi live importanti in cui i tre hanno debuttato come gruppo aprendo i live de I PSICOLOGI e GALEFFI riscuotendo un grande apprezzamento del pubblico anche dal vivo. Il progetto PUNKELPOP nasce dall'esigenza di portare il linguaggio del Rap e della Trap, tanto caro al pubblico giovanissimo, a livelli ben più alti della classica strumentale elettronica con l'inserimento di strumenti reali ed un sound molto più Punk-Rock riuscendo così a trovare quella sintesi perfetta tra nuova e vecchia scuola che riesce a funzionare in qualsiasi contesto. I PUNKELPOP sono sicuramente il gruppo da tenere d'occhio, non solo per il loro sound tutto nuovo e la voglia di raggiungere vette altissime nel mondo della musica ma anche perché, nonostante siano al loro primo singolo ufficiale, i numeri sono già dalla loro parte e tutto ci fa pensare che siano destinati a salire ancora. Insomma, siamo sicuro che sentiremo molto parlare dei PUNKELPOP in futuro e sinceramente non vediamo l'ora.

Commenti

Post popolari in questo blog

Segnalazioni in Primo Pino: Un romanzo di fantascienza italiana nato tra Lombardia e Basilicata

Un ragazzo del Sud mette a frutto le sue qualità informatiche per creare un mondo migliore dopo la morte di suo fratello, l’ennesima morte bianca. Un libro di fantascienza italiana, nato tra Lombardia e Basilicata. Il quadro è Milano ed il suo hinterland, ma anche Gallarate che gravita come la Luna intorno al suo aeroporto internazionale di Malpensa, con i suoi mille voli giornalieri. Tutto parte al Sud, in terra lucana. Rocco “rappresenta” un po’ tutti i ragazzi buoni d’Italia: volenterosi, intelligenti e umili. Dopo la morte del fratello, a causa di un incidente sul lavoro, l’ennesima morte bianca , decide, ormai trent’enne, di riscriversi all’Università e dedicarsi allo studio dell’Intelligenza Artificiale . Finalmente potrà usare le sue innate qualità. Il progetto per lui è chiaro sin dall’inizio, ma quello che gli succederà andrà oltre quanto preventivato, portandolo ai bordi dell’Universo e prendendo contatto con una specie aliena, i SyborgX. Rocco non compi

Reportage. In questo momento nel mondo: Norvegia, Fiji, Scozia, Thailandia

Le migliori vignette sulla vittoria di Donald Trump alle elezioni Usa