Passa ai contenuti principali

Schermi Riflessi di Armando Lostaglio: A Rionero, Cinema "Effetto notte


Oltre 130 persone hanno applaudito al capolavoro PARASITE nell'ambito della mostra di Cinema "Effetto notte. Il Cinema dei diritti negati," a Rionero nel giardino di PAlazzo Foortunato. Il 19 agosto è stato proiettato il film dei fratelli Jean-Pierre e Luc Dardenne L'ETÀ GIOVANE, registi e sceneggiatori belgi, detentori di diverse Palme d'oro al Festival di Cannes (ROSETTA del 1999 e L'ENFANT - UNA STORIA D'AMORE, tutti portati nelle passate Mostre di Cinema a Rionero dal CineClub De Sica). Questo film ci conduce nei meandri del fondamentalismo islamico, in quelle realtà periferiche francesi evitando tuttavia di parlare esplicitamente degli attentati di Bruxelles. Quest'opera, presentata a Cannes lo scorso anno, si concentra sulla radicalizzazione nei giovani studenti. Ahmed è uno studente di 13 anni che entra nella spirale dell'integralismo musulmano a causa dell'indottrinamento di un imam che, tra le altre cose, gli ripete che la sua insegnante di lingua araba, anch'essa musulmana, è un'apostata. Ahmed che venera un cugino martire dell'Islamismo, decide allora di procedere autonomamente e di passare all'azione nei suoi confronti. I due registi belgi, con il loro Cinema, non hanno mai smesso di sperare nelle persone che mettono in scena, senza per questo voler ricercare accomodanti finali, bensì delle riflessioni collettive sul nostro tempo. Il Vescovo della Diocesi di Melfi CIRO FANELLI ha assicurato la propria presenza alla proiezione per discutere dei temi legati al dialogo interreligioso e dei problemi del fanatismo che si radicalizza specie nei giovani.

Commenti

Post popolari in questo blog

📷 Servizi Fotografici: Pro-Loco Ruvo del Monte. Presentazione del libro "L'Angolo di Armando" (13 Novembre 2021)

 

📷 Servizi Fotografici: Rionero. Inaugurazione Centro Fitness RF TRAINING (2 Ottobre 2021)

 

📰 Appuntamenti in primo Piano: 4^ Edizione DiVini Libri Chiacchierata con l'Autore - Città di Eboli. Presentazione del libro “Il Monolite” di Paolo Itri

Eboli . Il 13 novembre, alle ore 18:00, presso Bistrot Patù, ci sarà la presentazione del libro “Il Monolite – Storie di camorra di un giudice Antimafia”, edito dalla casa editrice Piemme, nell'ambito della Rassegna Letteraria DiVini Libri Chiacchierata con l'Autore. L'autore Poalo Itri, di origine Cilentane, nel suo libro ci racconta, attraverso le sue esperienze lavorative da magistrato, di quanto la Camorra può essere pericolosa. Il Palazzo di Giustizia napoletano è il più grande d'Italia, e probabilmente del mondo. Dopo anni trascorsi tra le sue mura, per il giudice Paolo Itri l'impressione è ancora quella di trovarsi di fronte al «monolite» di 2001. Odissea nello spazio. Un caos labirintico in cui ogni giorno si scrivono nuove pagine della tragedia e della commedia umana, un avamposto da cui Itri, con gli altri magistrati della Direzione distrettuale antimafia di Napoli, ha condotto per lungo tempo la tormentata battaglia dello Stato contro la camorra