Passa ai contenuti principali

Interviste 2021: Intervista Donato Verrastro sul libro "Nella Valle del Sisma" di Gerardo Messina.

 
 
10 Gennaio 2021. 
Donato Verrastro Ricercatore di Storia contemporanea (SSD M-STO/04) presso l’Università della Basilicata, dove insegna Storia contemporanea, Storia delle istituzioni contemporanee e Storia dell’Europa in età contemporanea. Ricercatore di Storia contemporanea presso l’Università degli Studi di Salerno (2008-2016), dove ha insegnato Storia contemporanea e Storia della Chiesa, oltre che nei laboratori di Didattica della storia e di Storia della comunicazione. Delegato per la didattica del Dipartimento di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione dell’Università di Salerno (2013-2016). Dottore di ricerca in Storia dell’industria (2002) e Assegnista di ricerca in Storia contemporanea (2002-2006) presso l’Università di Salerno. Ha lavorato presso l’Archivio di Stato di Potenza in progetti di riordino/informatizzazione degli inventari di alcuni fondi archivistici (1998-1999). Componente e coordinatore del Comitato scientifico del XII Workshop Nazionale Dottorandi di Storia contemporanea - Sissco (Potenza-Matera, 24-26 maggio 2017), composto da S. Adorno, G. Gribaudi, G. Orsina, D. Verrastro. Visiting professor presso la Universidad de Castilla La Mancha – Campus Universitario Ciudad Real – Spain (febbraio 2017). Le sue ricerche riguardano la storia politica, delle istituzioni e dei comportamenti sociali tra Otto e Novecento. In particolare, attraverso un ampio lavoro di scavo archivistico, ha riaperto il dibattito storiografico sulla complessa questione riguardante l’efficacia delle misure speciali adottate in età giolittiana per il Mezzogiorno del Regno, esaminando il laboratorio lucano come caso «apripista» per i successivi interventi speciali per Napoli, la Calabria, la Sicilia e la Sardegna. Attualmente è impegnato in una ricerca internazionale sulla POA (già PCA), Pontificia Opera di Assistenza. È socio della Deputazione lucana di Storia patria e dell’Associazione per la storia sociale del Mezzogiorno e dell’Area mediterranea. È membro della Società per gli Studi della Storia delle Istituzioni, della Società italiana per gli studi della storia contemporanea (SISSCO) ed è componente dell’Assemblea della Fondazione Gramsci. È responsabile del CISST, Centro Internazionale per gli studi Storici, Sociali e dei Territori di Potenza, ove coordina il progetto di riordino archivistico del fondo “M. Leggeri”. Responsabile del progetto “Carteggio Emanuele Gianturco”, per conto della Fondazione E. Gianturco. Condirettore (con Ornella De Rosa) della collana editoriale Il Veliero presso la casa editrice “Il Mulino” ed è componente del comitato editoriale della collana Itinerari sociali presso la casa editrice Aracne.

Commenti

Post popolari in questo blog

Schermi Riflessi di Armando Lostaglio: Il ferro battuto di Pietro Lettieri

Arte e cultura: da Rapone a Londra e Dubai    Rapone. L’idea nasce da Marianna Pinto, una giovane manager di Rapone, da alcuni anni attiva con una grande azienda a Londra. Gira molto per l’Europa e non soltanto, dopo gli studi svolti a Bologna. E’ dunque intenzionata ad esportare il made in Italy, in particolare “una antica arte m a allo stesso tempo nuova che in Italia sta scomparendo: sculture e quadri ed elementi di interior design in ferro battuto.” Il fulcro della galleria e un artigiano/artista di Rapone, Pietro Lettieri in arte Pie.

📰 Segnalazioni in Primo Piano: LA DOTT.SSA STEFANIA LAMANNA: PEDIATRA E SCRITTRICE

La dottoressa Stefania Lamanna rappresenta da tantissimi anni un punto di riferimento importante nel mondo della Pediatria dell’intera zona del Nord Basilicata. Svolge la sua professione con competenza e professionalità dal 1993, assistendo all’evoluzione generazionale di tutti i bambini e delle mamme mettendo a confronto l’epoca precedente e questa, denotando tante differenze sorprendenti, riferisce infatti di aver notato, nella società attuale, una prevalenza di digitalizzazione (soprattutto sotto l’aspetto dei social) piuttosto che aggregazioni interpersonali più partecipate e più vive. Con tutta se stessa si è sempre prodigata in prima persona per curare i bambini in maniera dettagliata, attenta, e soprattutto per ‘’educare’’ le mamme per quanto riguarda l’approccio psicologico, di educazione ed abitudine dei lori figli. La dott.ssa Lamanna sottolinea l’importanza di seguire oculatamente i bambini da 0 a 16 anni circa, affermando che secondo il suo parere professionale ogni

LA VULTUR RIONERO IN IMMAGINI

Un volume di Pasquale De Nicola illustra la storia e gli eventi dal 1920 al 2000 Un pregevole quasi “almanacco calcistico” del sodalizio Vultur Rionero. Questo l’interessante volume dal titolo “ L’orgoglio e la passione bianconera” che ha come sottotitolo “ Storia, immagini, documenti del calcio rionerese dal 1920 al 2000”, autore Pasquale De Nicola, presentato nei giorni scorsi presso il Centro Sociale “Pasquale Sacco”di Rionero alla presenza di un foltissimo pubblico di ex giocatori, ex allenatori, ex dirigenti, oltre che di tifosi e sportivi giovani e meno giovani.