Passa ai contenuti principali

📰 Segnalazioni in Primo Piano: La speranza e il "Sole" nel nuovo libro del Dott. Libutti: "Racconti non infetti al tempo del Coronavirus"

In questo tempo critico e preoccupante, caratterizzato da un terrificante virus che viaggia in maniera tanto veloce quanto letale, e che esalta, conseguentemente, tutti gli aspetti apparentemente negativi dell'essere umano, come ansia, paure svariate, rabbia, angoscia, impulsività - tutti atteggiamenti e sfaccettature emotive acuìti/acuìte dalla situazione emergenziale che esaspera gli animi rendendoli più vulnerabili- si avverte in maniera limpida il bisogno di deviare la mente dai pensieri tetri, di guardare il mondo con un senso di serenità, e quindi da un'angolazione "rinnovata", differenziata, nuova. Dopo aver ascoltato per svariatissimi mesi le tante notizie ed informazioni colme di buio, di oscurità, di speranza effimera e di terrore, vi è il serio bisogno di "respirare" metaforicamente, allargare gli "orizzonti" per acquisire quella sensazione di pace e di giovialitá che tutti meritiamo. L'ironia è un potente meccanismo vincente: non significa sminuire le vicende preoccupanti, ma guardarle da un punto di vista diverso, sorridente, per trarre la forza e la resilienza per affrontare la vita in tutte le sue sfaccettature, comprese quelle più complesse.


Ed è proprio ciò che è avvenuto nell'animo del Dott.Michele Libutti, medico, romanziere, scrittore di prestigio, che ha pubblicato il suo ventesimo libro, nel gennaio 2021, intitolato "Racconti...non infetti al tempo del Coronavirus", con tema prevalentemente ironico. Il libro è caratterizzato da ventidue avvincenti racconti che toccano l'aspetto delicato che riguarda il covid-19, in maniera controcorrente, da una veduta diversificata, originale. L'autore ripercorre, in maniera autobiografica e al contempo fantasiosa, tutte le tappe caratterizzate dall'emergenza nel mondo, riportando i suoi personali dialoghi con le persone e traendo una chiave interpretativa tanto nitida e chiara degli stessi. Tocca il "tasto" che riguarda l'amore, che non sfuma neanche in tempi critici ma si manifesta anche virtualmente; si focalizza sulle difficoltà causate dalle restrizioni e dai DPCM con apparente seriositá, sapendo adattare alla stessa, con tanto acume, la parte giocosa. Molti racconti si incentrano, invece, sull'aspetto prettamente psicologico dell'essere umano: l'intento è quello di esaltare l'aspetto emotivo, quello ancestrale, che commuove se stessi e gli altri, che sa tirar fuori gli sprazzi più INTENSI, spontanei dei CUORI di ognuno, come la sensibilità, un'emozione sincera, che nasce dall'ANIMA: tutte queste doti, in ognuno, saranno sempre presenti, ed è ciò che rende umani, belli, affascinanti, speranzosi e vittoriosi, anche nel tempo del coronavirus. Il Dott.Libutti è riuscito con la sua scorrevolezza, la sua bravura e la sua profondità interiore a regalarci tutto questo. 

Carmen Piccirillo.

Commenti

Post popolari in questo blog

📷 Galleria Fotografica: Rotary Club Venosa. Giornate Europee del Patrimonio (26 Settembre 2021)

 

📰 Segnalazioni in primo Piano: LUCE E OSCURITA’ DI CARMEN PICCIRILLO

Mani che sudano, cuore che batte all’impazzata, gambe bloccate. Licia protagonista dell’ultimo libro di Carmen Piccirillo “Luce e oscurità” , Booksprintedizioni, ha provato tutte le sfumature dell’ansia che gli attacchi di panico regalano. Licia è una giovane trentenne di Milano appassionata di giornalismo dalla personalità sensibile e profonda ma anche complessa. Con il suo racconto ci porta nella sua vita, nei suoi ricordi, nelle sue paure. Soffre di disturbo d’ansia che si presenta ogniqualvolta vuole dare una risposta alle situazioni della sua vita. Riavvolgendo il nastro della sua storia l’oscurità della sua anima è cominciata con la morte prematura del padre e altre vicissitudini che ha dovuto vivere. Le “cose” accadono per tutti: eventi, situazioni, alternarsi di stati d’animo, esperienze, sorprese. Ognuno di noi attribuisce un significato differente alle cose che accadono e ognuno di noi reagisce o interpreta ciò che accade in modo proprio. L’autrice scrive: “.. la

📰 Schermi Riflessi di Armando Lostaglio: Una poesia dalla Russia Racconti di Michele Libutti

L’ultima fatica letteraria di Michele Libutti, dopo una ventina di racconti e poesie dati alle stampe in questi anni, è un racconto che appare unico, sebbene sia composto da più di venti brevi. Come un film ad episodi (da anni ’70) cui la trama di commedia restava all’orizzonte mantenendo la rotta comune. Una poesia dalla Russia resta un romanzo di formazione - si direbbe - erudito come nel suo genere, maturato da esperienze vissute. Un nuovo tassello nella sua ultraventennale esperienza letteraria. E in copertina un interpretativo disegno a cura di Roberta Lioy. Michele Libutti sa regalare stanze di eccellenza, visioni semplici e altre; svolge un’operazione intuitiva di quanto ci gravita intorno, gira dalle parti del sacro recinto (definizione da Leonard Cohen) manifestando tuttavia una scrittura garbata e provocante: dipende dalla nostra capacità di interazione con le mutevoli cose della vita. Il racconto che dà il titolo alla raccolta è straordinario, una poetica