Passa ai contenuti principali

📰 Schermi Riflessi: STORIE & MEMORIE DELLA COMUNITÀ - MISFF2021 Raccontate attraverso il cinema

 
Con la fattiva collaborazione fra il CineClub “Vittorio De Sica”- Cinit e il Montecatini Short Film Festival (MISFF) – cui svolge ruolo attivo il Festival Tulipani Seta Nera (FTSN) – prende corpo il progetto: “ Identità Italiane: Storie Memorie della Comunità ”. L’iniziativa si rivolge ai giovani studenti delle scuole superiori in un contesto multidisciplinare, al fine di fornire competenze trasversali di cinema e di salvaguardia del proprio territorio. Tale attività rientra nei progetti di formazione sui percorsi di Alternanza Scuola Lavoro/PCTO. I l CineClub “De Sica” – presieduto da Armando Lostaglio - con il Festival Tulipani di Seta Nera – presieduto da Diego Righini - parteciperanno anche in alcune attività durante le “Conference & International Meeting”. L’organizzazione generale è di Marcello Zeppi, il quale sovrintende le attività collaterali del Montecatini International Short Film Festival , che da diversi anni presiede. Quest’anno il Festival si terrà a Montecatini Terme dal 23 al 28 ottobre. Il filo della memoria racconta, dunque, la nostra capacità di generare resilienza, senso di appartenenza e coesione sociale, qualità diventate strategiche anche per fronteggiare l'emergenza Covid-19 e traghettare gli studenti in un enorme “Villagio Educante”. Ad insegnare “Critica Cinematografica” sono i docenti: Paola Dei, Psicologa dell’arte; Paola Tassone, Direttrice Artistica FTSN; Armando Lostaglio, Presidente del “De Sica” - Cinit; Catello Masullo, Presidente del Cinecircolo Romano. Cultura cinematografica, innovazione digitale e audiovisivo: elementi utili ​ per condurre il rinnovamento nel campo del lavoro, delle politiche sociali e per valorizzare le strategie sostenibili del territorio. Le ricadute sull’istruzione sono evidenti, con l’acquisizione di nuove competenze nella comunicazione e nella capacità di generare coesione sociale e territoriale. Gli studenti del Liceo “Coluccio Salutati” di Montecatini – Dirigente Graziano Magrini - hanno aderito al progetto con una convinta partecipazione, insieme agli studenti del Liceo “Stellini” di Udine Dirigente Luca Stellutti. Nel contesto della iniziativa, cinquecento giovani faranno parte della Giuria Giovani, centoventi sono iscritti ai corsi di preparazione e produzione di film, cortometraggi, audiovisivi creati con l’obbiettivo di familiarizzare con il linguaggio cinematografico. Un insieme articolato di attività culturali nell’ambito di una Academy, fatto di colori, suoni, luoghi, paesaggi, ambienti, testi, che diventano storie, racconti, visioni, sogni, realtà, opportunità. Registrare il presente indirizzando gli studenti ad osservare i luoghi frequentati con occhi nuovi cogliendo la bellezza, anche utilizzando lo smartphone in maniera creativa. Infine, i lavori prodotti dai giovani saranno mostrati durante il Montecatini International Short Film Festival. Una favorevole opportunità per i g iovani che potranno misurarsi nel proprio talento, e che parteciperanno anche a conferenze internazionali, in collaborazione con le Associazioni culturali cinematografiche, Festival ben consolidati in Italia e all’estero, dal Portogallo alla Spagna, dalla Russia all’Ucraina.

Commenti

Post popolari in questo blog

Schermi Riflessi di Armando Lostaglio: Il ferro battuto di Pietro Lettieri

Arte e cultura: da Rapone a Londra e Dubai    Rapone. L’idea nasce da Marianna Pinto, una giovane manager di Rapone, da alcuni anni attiva con una grande azienda a Londra. Gira molto per l’Europa e non soltanto, dopo gli studi svolti a Bologna. E’ dunque intenzionata ad esportare il made in Italy, in particolare “una antica arte m a allo stesso tempo nuova che in Italia sta scomparendo: sculture e quadri ed elementi di interior design in ferro battuto.” Il fulcro della galleria e un artigiano/artista di Rapone, Pietro Lettieri in arte Pie.

📰 Segnalazioni in Primo Piano: LA DOTT.SSA STEFANIA LAMANNA: PEDIATRA E SCRITTRICE

La dottoressa Stefania Lamanna rappresenta da tantissimi anni un punto di riferimento importante nel mondo della Pediatria dell’intera zona del Nord Basilicata. Svolge la sua professione con competenza e professionalità dal 1993, assistendo all’evoluzione generazionale di tutti i bambini e delle mamme mettendo a confronto l’epoca precedente e questa, denotando tante differenze sorprendenti, riferisce infatti di aver notato, nella società attuale, una prevalenza di digitalizzazione (soprattutto sotto l’aspetto dei social) piuttosto che aggregazioni interpersonali più partecipate e più vive. Con tutta se stessa si è sempre prodigata in prima persona per curare i bambini in maniera dettagliata, attenta, e soprattutto per ‘’educare’’ le mamme per quanto riguarda l’approccio psicologico, di educazione ed abitudine dei lori figli. La dott.ssa Lamanna sottolinea l’importanza di seguire oculatamente i bambini da 0 a 16 anni circa, affermando che secondo il suo parere professionale ogni

📰 Segnalazioni in Primo Piano: Intervista al musicista rionerese EDOARDO CARDONE

Edoardo Cardone, musicista 29enne di Rionero in Vulture, ha un vasto excursus artistico-musicale: A 12 anni inizia a studiare chitarra classica con il maestro Dino Rigillo; successivamente abbandona gli studi classici e si dedica allo studio della chitarra elettrica da autodidatta; nel 2010 studia armonia, ear-training e solfeggio con la maestra Lisa Preziuso; nel 2012 inizia il percorso di studi presso il Modern Music Insitute dove studia chitarra moderna ad indirizzo Rock/Fusion con il maestro Mirco Di Mitrio ed il presidente Alex Stornello approfondendo lo studio della chitarra elettrica, armonia avanzata a 360° e contemporaneamente studia HD recording con Andrea Pellegrini e Davide Rossi; nel 2018 si diploma al Modern Music Institute con il massimo dei voti; diventa insegnante abilitato MMI INTERNATIONAL e i suoi corsi di chitarra si svolgono presso la scuola di musica Rockin’Rio a Rionero in Vulture che è l’unico centro abilitato MMI in Basilicata e  la formazione è aperta a tutt