Passa ai contenuti principali

đź“° Sport: 2021 Campionato Italiano MX Prestige – RND #1, Maggiora (NO) - Press Release -

Un ritrovato Giuseppe Tropepe porta in alto i colori del Millionaire Racing Team centrando il settimo posto assoluto della MX2 Elite a Maggiora, teatro della prova di apertura del Campionato Italiano MX Prestige. Ancora una gara sfortunata invece per Daniele Salone nella MX1.
 
Dopo gli Internazionali d’Italia MX, terminati circa un mese fa, e gli Internazionali d’Italia Supermarecross tutt’ora aperti, un altro importante impegno si presenta per il Millionaire Racing Team in questa intensa stagione 2021: il Campionato Italiano MX Prestige. La prova di apertura di questa prestigiosa serie, si tiene nel secondo fine settimana di Aprile sullo storico tracciato del ‘Mottaccio del Balmone’ di Maggiora (NO). A vestire i colori del team lucano guidato da Michele Caprioli, il calabrese Giuseppe Tropepe #223 e il campano Daniele Salone #214. Il primo, schierato nella classe MX2 Elite, il secondo nella classe MX1 Fast categoria 300. Una giornata uggiosa ed una leggera pioggerellina accompagnano i piloti nella giornata di sabato, quando sono previste le sessioni di prove libere e cronometrate. Per il team lucano, le prime soddisfazioni arrivano in MX2 con Tropepe che centra il 6° tempo del suo gruppo che lo accredita del 17° cancelletto in griglia di partenza. Nella MX1 invece, Salone fatica molto nel trovare il giro veloce, chiude 27° del suo gruppo e finisce nel gruppo C. Nella notte del sabato però il meteo volge al peggio e una copiosa pioggia investe Maggiora, rendendo il tracciato alquanto fangoso. 
 

Le nuove condizioni del tracciato non creano però problemi a Giuseppe. In gara 1 il calabrese centra subito una discreta partenza e dopo la prima curva si posiziona all’interno della ‘top 10’. Per tutta la durata della corsa Tropepe duella con i migliori e nonostante qualche piccolo intoppo, conquista un importante 8° posto finale. Nella seconda manche, che si tiene nel primo pomeriggio, il tracciato è piĂą asciutto ma al contempo molto segnato ed insidioso, sbagliare è molto facile. Ancora una volta Tropepe centra una buona partenza e subito 5°, insegue chi lo precede sino a conquistare il 4° posto. A pochi giri dal termine però cala un po’ il ritmo, cede due posizioni e taglia il traguardo chiudendo 6°. A fine giornata, dal computo delle manche, viene accreditato del 7° posto assoluto nel Campionato MX2 Elite. 
 

Un’altra domenica da dimenticare invece quella di Daniele. Poco dopo la partenza di gara 1 il campano rimedia una rovinosa caduta a causa di un contatto con un altro pilota e il suo weekend giunge al termine con largo anticipo. Fortunatamente senza riportare gravi conseguente, il coriaceo Salone sarĂ  presente nella prova di Mantova. Tra quindici giorni, team e piloti si ritroveranno presso il tracciato lombardo ‘CittĂ  di Mantova’ per il secondo appuntamento stagionale del Campionato Italiano MX Prestige. Il fine settimana sarĂ  quello del 24 e 25 Aprile. 
 

Giuseppe Tropepe #223: “Sabato è andata bene nelle libere con un 4° tempo, un po’ meno nelle cronometrate dove a causa del tanto traffico in pista non ho trovato il giro buono ed ho chiuso 6°. Domenica la prima manche è stata un po’ ‘travagliata’ viste le condizioni della pista e il problema con un pilota che mi è caduto davanti, attardandomi nel recupero. Inoltre, all’atterraggio di un salto ho rimediato un piccolo infortunio al ginocchio. Nonostante tutto ho chiuso 8°. Nella seconda manche avevo molto male al ginocchio ed è stata dura. Gli avversari andavano davvero forte e io ho ancora poco allenamento in moto, di conseguenza verso fine gara ho mollato ed ho chiuso 6°. Comunque è andata bene, mi reputo soddisfatto del risultato. Abbiamo ancora tanto da lavorare e da migliorare però la strada è quella giusta.” Daniele Salone #214: “La sfortuna continua a perseguitarmi in gara. In qualifica potevo fare meglio ma a causa della tensione ho sbagliato tanto. Sono finito nel gruppo C anche se con lo stesso tempo, in un altro gruppo, sarei entrato nel gruppo B. In gara 1 ero convinto di fare bene, ero fiducioso ed infatti sono partito benissimo. La sfortuna ha voluto che dopo la partenza, il pilota che mi precedeva mi cadesse davanti, io l’’ho centrato e tutti quelli che mi seguivano hanno centrato me, distruggendomi la moto. Di conseguenza il mio weekend è finito. Nonostante tutto sarò a Mantova perchĂ© non ho nessuna intenzione di mollare!”

 

Commenti

Post popolari in questo blog

đź“° Schermi Riflessi di Armando Lostaglio: Nazzareno e la disciplina della terra

Rionero in V. - “ Bisogna toccare la terra - scriveva Tolstoj - solo con il lavoro agricolo può aversi una vita razionale, morale. L’agricoltura indica cos’è piĂą e cos'è meno necessario. Essa guida razionalmente la vita. ”    Sovviene questo verso nel ricordare quanto lavoro ha fatto e continua a fare Nazzareno, fra le persone piĂą colte che si possano incontrare. E’ un tenace e rigoroso contadino, che conosce le stagioni e il perchĂ© di ogni frutto che spunta dalla terra. Quante volte gli abbiamo chiesto di raccontarlo davanti ad una telecamera, per lasciare un segno tangibile, ma per umiltĂ  e discrezione non ha mai voluto farlo. E’ portatore di una cultura che sa raccontare con un linguaggio forbito, pressochĂ© inusuale per quella generazione. Un sapere che viene da lontano, da ragazzo, e che non conosce confini perchĂ© sa rispettare la natura e i suoi cambiamenti. Proprio come si fa con gli uomini. Nazzareno sa cogliere con mitezza ogni percezione che la terra sa emanar

đź“° Segnalazioni in Primo Piano: “Il ritratto dell’anima” di Carmen Piccirillo di Michele Libutti

  “...a volte l’amore non finisce...ma le anime sanno, ancor prima delle menti, quando è il momento di riavvicinarsi...; ...alcune imprevedibilitĂ  non sono casuali. A volte può esserci lo zampino di Dio...che mette in atto una serie di eventi...” Queste sono solo alcune delle tante esternazioni che la nostra Carmen ci prospetta con una semplicitĂ ...”dell’anima”. E non potendo citarle tutte, ricorderemo il dialogo tra il tassista e la signora russa, di cui accenneremo ancora e da cui emerge che il primo rifiuta inspiegabilmente il compenso dalla seconda che ha accompagnato nel suo giro...Anche nella storia di Gionatan, il nonno Fausto e la signora Giada si nota una insolita indisponibilitĂ  ad accettare denaro per un lavoro che Fausto consegna alla signora Giada. Ma c’è anche “Dall’altra parte del recinto”, “Gli alieni sulla terra”, L’artista Fabio”. I temi sono tanti e finiscono e si riassumono tutti in una osservazione di Carmen, fatta durante una conversaz

đź“• Autori: La paura e la speranza di Carmen Piccirillo

La paura e la speranza. Mi fa paura la cattiveria   quella gratuita   quella che   ferisce la delicatezza   che lede l'interioritĂ    Mi fanno paura le parole   di chi non le ascolta   di chi non si ascolta   Mi fa paura l'insensibilitĂ    quella di chi pensa   che gli altri non abbiano un'anima   Mi fa paura il giudizio affrettato   di chi punta un dito  e non analizza se stesso   Ma riprendo il coraggio   quando guardo il cielo   con il suo colore   per andare oltre   per guardare altrove   oltre uno schema   oltre un problema   PerchĂ© confronto   il limite con l'infinito   L'infinito mi salva!   Carmen Piccirillo