Passa ai contenuti principali

📰 Segnalazione in Primo Piano: IL CORTO “MAMI WATA”, GIRATO A CONTURSI TERME, ARRIVA IN FINALE A VENEZIA.

Contursi Terme. Il cortometraggio “Mami Wata”, scritto e diretto da Paola Beatrice Ortolani, prodotto dal comune di Contursi Terme (SA) e dalla BCC Buccino e Comuni Cilentani, con la partecipazione di Gianfranco Gallo tra gli interpreti, è finalista nella sezione Multicultural del premio Young& Short promosso da Sonofapitch. Il cortometraggio mira a sensibilizzare gli spettatori sul tema della salvaguardia dell’ambiente. La giovane e brillante Paola Beatrice Ortolani dichiara: “A questo sono connessi anche altri temi: l’importanza della conservazione delle tradizioni, la valorizzazione delle diversità, la lotta alla corruzione. Mai come oggi, dopo aver trascorso diversi periodi di quarantena, si sta incominciando a percepire il male che provoca l’inquinamento: le immagini del mare limpido e dei fiumi puliti sono entrate nella coscienza di tutti e non bisogna lasciarle affievolire, affinché non vengano ripetuti gli stessi errori.” Ed inoltre: “Il cortometraggio si pone anche l’obiettivo di valorizzare l’ambiente in cui è stato girato, la Valle del Sele, mostrando scorci di Contursi Terme.” Il Comune di Contursi Terme ha sposato in pieno il progetto culturale e tra i protagonisti del corto anche alcuni cittadini: Vincenza Gallucci, Paolo Ricca e Maurizio Ricca. La presentazione ufficiale del corto, che si doveva svolgere il 29 agosto 2021, a Contursi Terme è stata rinviata, dopo che è giunta la bella notizia che il cortometraggio Mami Wata partecipa in qualità di finalista al premio “Young & Short”, la cui premiazione avverrà l’8 settembre durante la Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. Young & Short è il premio cinematografico dedicato a cortometraggi realizzati da giovani talenti di tutto il mondo, sul tema della sostenibilità, istituito dalla casa di produzione Save The Cut, attraverso il progetto Son of a Pitch. Partecipano tutti i lavori centrati su almeno uno dei 17 “Sustainable Development Goals” voluti dall’ONU ( https://bit.ly/3oLYl1S ). Tre le giurie coinvolte: una giuria artistica, una giuria sociale e una giuria del pubblico composta da studenti delle principali scuole di cinema in Italia. A presiedere la giuria artistica sarà Pif, noto regista italiano vincitore dell’EFA e del David di Donatello nel 2014 come migliore regista esordiente. Lo affiancheranno, tra gli altri, l’artista di fama internazionale Eva Jospin, la produttrice Guendalina Folador (Il racconto dei racconti, Dogman) e Stefano Finesi, distributore per Teodora Film. Sceglieranno il miglior corto, la migliore regia, il miglior talento femminile (che potrà essere assegnato ad una donna selezionata tra tutti i talenti femminili senza esclusione di categoria artistica e tecnica) e il corto che non ha ancora distribuzione: Son of a Pitch si occuperà di promuoverlo e distribuirlo offrendo il supporto di una comunicazione efficace, senza costi per l’autore del corto. La giuria sociale sarà invece composta dalle donne rifugiate, ospiti a Roma, presso la struttura Casa di Giorgia del Centro Astalli, attiva dal 1999. Casa di Giorgia dal 2014 accoglie donne singole o con bambini richiedenti asilo e titolari di protezione internazionale. Infine la terza giuria è la giuria del pubblico che sarà composta da studenti delle scuole di cinema. La presentazione pertanto sarà programmata dopo l’8 settembre 2021. 

 Raffaele Agresti

Commenti

Post popolari in questo blog

📰 Segnalazioni in primo Piano: La Natura Lucana nelle mani dell’Artista Debora Di Lucca prende vita.

Debora Di Lucca il Maestro Internazionale d’Arte, nata a Milano e di origini Lucane. Basilicata, conosciuta in tutto il Mondo per la sua Storica e anche patrimonio UNESCO, Matera, la Città scavata nella roccia, per le Dolomiti Lucane, il noto “paesaggio lunare” e non da ultimo il meraviglioso e cristallino Mar Ionio. Tante le dimostrazioni della creatività del Maestro, dall’esposizione al Campidoglio, all’invito come Madrina nella bellissima città di Fondi con l’apertura alla biennale, poi non dimentichiamoci, le ultime due Mostre a Roma in Ottobre, dal nome “Ars et Materia”, la prima esposizione presso “Lo Stadio di Domiziano” uno dei siti Archeologici più esclusivi di Roma e del Mondo, una delle 7 Meraviglie della Roma imperiale. Patrimonio UNESCO, immediatamente dopo la stessa esposizione personale “Ars et Materia” la vede protagonista così presso la sede romana del “Parlamento Europeo”. L’ultima partecipazione dell’anno 2021 è il “Premio Vittorio Sgarbi”, dove è riuscita a farsi ap

TRACCE di Rocco Brancati: ANTONIO CAMPAGNA

(Castelmezzano 31 dicembre 1884 - New York 8 maggio 1969) Fu un "caso" più unico che raro nella storia dell'emigrazione italiana. Anthony (Antonio) Campagna il 31 marzo del 1930 ottenne dal re Vittorio Emanuele III, "motu proprio"(di propria iniziativa), il titolo di conte trasmissibile per linea maschile. La rivista di cultura, propaganda e difesa italiana in America commentò: "L'esempio dell'uomo nuovo dell'Italia nuova, intenso a superare ogni giorno se stesso in uno sforzo continuo di creazione e di perfezione, ci è dato a questo figliuolo della Basilicata.

📰 Schermi Riflessi di Armando Lostaglio: Fondato il Cultural Associations Persepolis

Per iniziativa del lucano CineClub “Vittorio De Sica” Cinit – presieduto da Armando Lostaglio – è stato fondato a Como il Persepolis Cultural Associations . Un bel traguardo per gli operatori culturali dell’Iran che operano in Italia, con salde radici nel lontano Paese. L’Associazione si attiva, infatti, con lo scopo di presentare la cultura iraniana in Italia (concentrandosi per lo più in Lombardia) ed è impegnata a mettere insieme un gruppo di intellettuali iraniani e italiani per organizzare il festival cinematografico iraniano in uno stile alquanto originale. Ad esso sia affiancano altre attività artistiche e di promozione dei prodotti di qualità. A presiedere il sodalizio è Reza Nouri, professionista che opera a Como, mentre Laleh Esfandiari è la vicepresidente. Segretario è Mohammad Ashouri; fra i fondatori del Persepolis sono la regista Lia Beltrami e il critico Armando Lostaglio del CineClub “De Sica”, il quale ha fortemente voluto che la nuova Associazione int