Passa ai contenuti principali

📰 Appuntamenti in Primo Piano: Al ManES di Eboli una nuova apertura straordinaria in occasione dell'evento “Domenica lenta"

Eboli. Domenica 5 settembre si svolgerà a Eboli, un altro interessante evento, “Domenica lenta con il Forno di Vincenzo”. L’associazione Il forno di Vincenzo, con la collaborazione del ManES (Museo archeologico nazionale di Eboli e della Media Valle del Sele), chiama a raccolta la Comunità per passare una giornata alla scoperta delle bellezze architettoniche, ambientali e gastronomiche del territorio ebolitano. Questa volta il tema è il cammino. Gli organizzatori invitano ad arrivare a Eboli in modo sostenibile, utilizzando il treno e, nel caso si scelga la macchina, di lasciarla al parcheggio della stazione oppure al parcheggio della Lidl. L'appuntamento è in piazzetta Carlo Levi, alle ore 09:30, dove si potrà ammirare la mostra pittorica del bar Meja Lamb sul cammino di Santiago, si prosegue con una camminata nel centro urbano fino ad addentrarsi nel centro storico, percorrendo una delle caratteristiche scalinatelle o dei suggestivi vicoli. Prima tappa del percorso, alle ore 10:30, è al Forno di Vincenzo con la degustazione di Pane e ciauliello, il piatto tipico ebolitano preparato dal Ristorante Vico Rua. La seconda tappa della giornata è alle ore 11:30, in piazza Santi Cosma e Damiano, dove i partecipanti avranno la possibilità di fare un'altra esperienza, la pedalata in hugbyke, la pedalata dell'abbraccio. La camminata prosegue con un'escursione sulle colline: Ermice e laghetti, accompagnati da un gruppo di volontari che in questi mesi hanno esplorato il territorio, individuando nuovi cammini. La pausa pranzo, con la colazione a sacco, potrà essere consumata in loco oppure sulla Terrazza del Gattapone, inoltre, per chi lo desidera, è possibile prenotare in uno dei tanti ristorantini collocati nel centro storico aperti domenica a pranzo. Nel pomeriggio dalle 15:30 alle 20:30 è possibile visitare, con guida, il ManES, Museo archeologico nazionale di Eboli e della Media Valle del Sele. Ultimo accesso alle ore 20:00. L'accesso al Museo è consentito solo ai possessori del Green pass. Durante tutto l'evento saranno rispettate le prescrizioni Anti Covid 19. Per ulteriori Informazioni ed eventuali prenotazioni contattare: - Manes: Piazza San Francesco,1 – Tel. 0828 332684 – email: drm-cam.eboli@beniculturali.it - Ass.ne “il forno di Vincenzo”: Via Antonio Giudice,1 Tel. 3347919323 – info@ilfornodivincenzo.it - Terrazza Gattapone: Piazza Porta Dogana – Tel. 388 308 3307 - La Casa di Angiu: Via Costa San Giovanni - Tel. 339 3095303 *Ristoranti del Centro storico aperti a pranzo domenica 5 settembre: - VicoRua – Tel. 3478860916 – Vico III Rua (traversa. Via G. Genovese) – Eboli - Porta Dogana – Tel. 3391505523 – Piazza Porta Dogana – Eboli - Il Panigaccio – Tel. 3343038754 – Corso Garibaldi, 21 - Eboli - Osteria il Centro Storico – Tel. 0828 48809 – Corso Garibaldi, 34 - Eboli 

Raffaele Agresti.

Commenti

Post popolari in questo blog

📰 Segnalazioni in primo Piano: La Natura Lucana nelle mani dell’Artista Debora Di Lucca prende vita.

Debora Di Lucca il Maestro Internazionale d’Arte, nata a Milano e di origini Lucane. Basilicata, conosciuta in tutto il Mondo per la sua Storica e anche patrimonio UNESCO, Matera, la Città scavata nella roccia, per le Dolomiti Lucane, il noto “paesaggio lunare” e non da ultimo il meraviglioso e cristallino Mar Ionio. Tante le dimostrazioni della creatività del Maestro, dall’esposizione al Campidoglio, all’invito come Madrina nella bellissima città di Fondi con l’apertura alla biennale, poi non dimentichiamoci, le ultime due Mostre a Roma in Ottobre, dal nome “Ars et Materia”, la prima esposizione presso “Lo Stadio di Domiziano” uno dei siti Archeologici più esclusivi di Roma e del Mondo, una delle 7 Meraviglie della Roma imperiale. Patrimonio UNESCO, immediatamente dopo la stessa esposizione personale “Ars et Materia” la vede protagonista così presso la sede romana del “Parlamento Europeo”. L’ultima partecipazione dell’anno 2021 è il “Premio Vittorio Sgarbi”, dove è riuscita a farsi ap

TRACCE di Rocco Brancati: ANTONIO CAMPAGNA

(Castelmezzano 31 dicembre 1884 - New York 8 maggio 1969) Fu un "caso" più unico che raro nella storia dell'emigrazione italiana. Anthony (Antonio) Campagna il 31 marzo del 1930 ottenne dal re Vittorio Emanuele III, "motu proprio"(di propria iniziativa), il titolo di conte trasmissibile per linea maschile. La rivista di cultura, propaganda e difesa italiana in America commentò: "L'esempio dell'uomo nuovo dell'Italia nuova, intenso a superare ogni giorno se stesso in uno sforzo continuo di creazione e di perfezione, ci è dato a questo figliuolo della Basilicata.

📰 Schermi Riflessi di Armando Lostaglio: Fondato il Cultural Associations Persepolis

Per iniziativa del lucano CineClub “Vittorio De Sica” Cinit – presieduto da Armando Lostaglio – è stato fondato a Como il Persepolis Cultural Associations . Un bel traguardo per gli operatori culturali dell’Iran che operano in Italia, con salde radici nel lontano Paese. L’Associazione si attiva, infatti, con lo scopo di presentare la cultura iraniana in Italia (concentrandosi per lo più in Lombardia) ed è impegnata a mettere insieme un gruppo di intellettuali iraniani e italiani per organizzare il festival cinematografico iraniano in uno stile alquanto originale. Ad esso sia affiancano altre attività artistiche e di promozione dei prodotti di qualità. A presiedere il sodalizio è Reza Nouri, professionista che opera a Como, mentre Laleh Esfandiari è la vicepresidente. Segretario è Mohammad Ashouri; fra i fondatori del Persepolis sono la regista Lia Beltrami e il critico Armando Lostaglio del CineClub “De Sica”, il quale ha fortemente voluto che la nuova Associazione int