📰 Appuntamenti in primo Piano: Eboli. Presentazione del libro “La signorina e l'amore” di Giovanna Mozzillo.

Eboli . Il 13 marzo, alle ore 18:00, presso Buatt Arte & Bistrò, in Corso Umberto 1, n.16, ci sarà la presentazione del libro storico “La signorina e l'amore” di Giovanna Mozzillo, nell'ambito della Rassegna Letteraria DiVini Libri Chiacchierata con l'Autore.

Il libro, ristampato dopo vent'anni dalla sua prima uscita, grazie a Marlin editore, casa editrice fondata da Tommaso e Sante Avagliano, si è arricchito con il contributo dell'introduzione del giornalista e storico Mario Avagliano e nella quarta di copertina del commento di Raffaele La Capria. L'autrice racconta nel suo libro la s toria di un amore all’ennesima potenza al tempo del fascismo e della guerra. Un amore tenero, appassionato, inebriante, ma vietato dalle convenzioni dell’epoca. E perciò intessuto di laceranti attese, di ansie, di struggimenti, ma, ciò nonostante, anche di tanta, tantissima felicità. Ne sono protagonisti Leonardo, conteso tra il bisogno di tenerezza e le ambizioni professionali e mondane, e Rosella che, benché fragile e vulnerabile, trova nella fedeltà alle ragioni del cuore il coraggio di sfidare i codici di comportamento imperanti. Intorno a loro, Napoli, ancora radiosa nella sua intatta bellezza, con il mare incontaminato di Posillipo, i pranzi allo scoglio di Frisio, le feste al Giardino degli Aranci, le cene nelle trattorie di Antignano, le serate al San Carlo, lo “struscio” a Toledo, i concerti in Villa Comunale. E una schiera di personaggi che tutti si sottraggono ai luoghi comuni, con il vivacissimo ritratto di una borghesia arroccata nei propri privilegi, ma ammantata nel velo del sentimentalismo. E di un popolo ancora identico solo a sé stesso nelle forme della devozione e nella calda spontaneità. Sullo sfondo le parate di regime, gli echi dei conflitti d’Etiopia e di Spagna, i cortei di studenti che cantano “Giovinezza”, e poi la guerra, i bombardamenti e il trauma della quotidianità sconvolta dall’emergenza. Un romanzo che non si lascia dimenticare, perché al tempo stesso testimonianza su un passato prossimo spesso accantonato e commossa riflessione sull’amore e sulla morte. L'evento, organizzato dal giornalista Raffaele Agresti e dal prof. Vincenzo Pietropinto, sarà sia in presenza, nel rispetto delle norme anticovid19, (l'ingresso sarà consentito fino a esaurimento posti), che online sia sul canale YouTube, che sulla pagina facebook di Radio Ulisse – La cultura che naviga, a cura del registra Antonio Durante. All'evento prenderanno parte, oltre la scrittrice Giovanna Mozzillo, la giornalista Rossella Graziuso e il prof. Vincenzo Pietropinto che chiacchiereranno con l'autrice, il Sindaco di Eboli, Avv. Mario Conte, che porterà i saluti della Città di Eboli, e l'Editore Sante Avagliano il quale farà un breve saluto ai convenuti. Saranno presenti I Cantori di San Lorenzo e l'Associazione teatrale EducArteatrando, i quali leggeranno brani del libro. La serata sarà allietata dall'intermezzo musicale dal maestro Tonino del Canto, che delizieranno i presenti suonando brani classici napoletani. Partner dell'evento sono, l'associazione Migr-Azioni, Eboli Channel, e la Radio web Ulisse – La cultura che naviga. Al termine della presentazione è prevista una degustazione con le prelibate mozzarelle del Caseificio Di Guida, e dell'ottimo vino dell'Azienda Agricola Rosa Pepe, di Castel San Lorenzo.

Commenti