📺 Basilicata Sport. Campionato di Eccellenza: VeLa - Vultur 1-1

​ 

3 Aprile 2022. 26.giornata

Tutti i numeri sono dalla parte del Matera Grumentum. Eguagliato il traguardo del Materasassi (9 aprile 2000) e del Real Metapontino (vinse il 3 aprile 2013) per numero di giornate di anticipo (quattro) e frantumato il record di una squadra prima della classe per numero di reti fatte (apparteneva al Grumentum Val d'Agri nel 2018-19 con 96).

Adesso la caccia è al Real Metapontino del 2012-13 per numeri di punti (bisogna superare quota 79), alla Soccer Lagonegro del 2017-18 per gol fatti totali (bisogna battere i 104), al Materasassi del 1999-00 per il distacco sulla seconda in classifica (18 punti di vantaggio sul Francavilla) e al Grumentum Val d'Agri del 2018-19 per le 14 vittorie consecutive. Finamore, al suo primo campionato vinto in Eccellenza dopo quello con l'Atletico Scanzano dei record in Promozione nel 2010-11 (84 punti in 30 partite), con i suoi ragazzi può riuscire nelle prossime quattro giornate ad ottenere questi traguardo. Il traguardo della Serie D è stato raggiunto con un set tennistico contro il Paternicum (anche il Materasassi 22 anni fa vinse un campionato di Eccellenza contro una valligiana con sei reti di scarto: 7-1 al Villa d'Agri). Alla festa hanno partecipato tutti gli attaccanti: Lacarra, Gerardi, Falco su rigore e Martinez con una tripletta. E' lotta aperta invece per il secondo posto. La Vultur non va oltre il pari nel derby contro il Vela. Al Lorusso di Venosa si decide tutto nei primi 5' della ripresa: padroni di casa in vantaggio con Lomuscio e dopo un minuto impatta Sambataro. Non va meglio al Montescaglioso che a Marconia sbatte sul muro del Policoro. Può così rientrare in corsa per la piazza d'onore il Melfi che riceverà i tre punti mercoledì dalla giustizia sportiva e nello stesso giorno potrebbe giocare per il doppio dei punti nel recupero contro il Real Senise. Quest'ultimo non va oltre il pari a reti inviolate contro il Moliterno a Villa d'Agri e viene agganciato al quinto posto dal Pomarico che in 6' tra il 31' e il 37' si impone all'inglese sull'Elettra Marconia con Caponero e Ranieri. Il Brienza con la doppietta di Claps tiene a distanza di sicurezza la salvezza e imponendo il pari al Castelluccio (Mandile e Saruba avevano illuso per il momentaneo sorpasso) lo costringe a guardarsi ad una lunghezza dal Ferrandina. La squadra aragonese piega il Real Tolve con il rigore di Dametti dopo che la squadra di Santagata aveva impattato con Calderoni sempre dagli undici in risposta all'autogol di Daloia. 

IAM Calcio Potenza

Commenti