Passa ai contenuti principali

Appuntamenti in Primo Piano: ARTISTI IN LUCE per SYNPHONYA, Fiera del Levante, Bari


SYNPHONYA presents The Martinez Brothers
L’arte ci completa.
30 maggio 2016
FIERA DEL LEVANTE - BARI
Installazioni artistiche, Lighting & Art performance. Senza l’arte non ci sarebbe armonia.

Uno spazio particolare tutto dedicato ad Artisti in Luce, curato da Francesco Sannicandro con la partnership de Il Sito dell’Arte.

Protagonista la luce, strumento suggestivo e sfuggente con cui ventitré artisti si misureranno proponendo, nella penombra degli ambienti della Fiera del Levante, altrettante opere che hanno la luce come metafora esistenziale, capace di dissipare le tenebre e guidarci alla scoperta della realtà. 

Vecchie lampadine al tungsteno accanto a tecnologiche installazioni a led, tubi fluorescenti e superfici traslucide attraversate dalla luce si dispiegheranno in un elegantissimo percorso che lascia spazio alla fantasia, permettendo di cogliere le sfumature delle ombre e delle luci. Una mostra che offre la possibilità di comprendere quanto sia necessaria una certa narratività, zone in luce e proiezioni di ombre, possibilità di sperimentazione e momento del racconto. 
Un evento nell’evento, quello che si svolgerà sabato 30 aprile nel Nuovo Padiglione della Fiera del Levante di Bari a partire dalle 20:00 con un programma intensissimo.

“ARTISTI IN LUCE”
a cura di Francesco Sannicandro
Artisti: Luisa BergaminiRossana Bucci & Oronzo LiuzziAntonia BufiDario BreviLoredana CacuccioloPierluca CeteraRaffaele CappellutiDaniela ChionnaFranco CortesePaolo De Santoli Art’èGianni De SerioNinì EliaAngelo GalatolaAntonio GianniniBeppe Labianca,  Giovanni MorgeseMassimo Nardi, Bianca Roselli & Arcangelo AmbrosiFrancesco SannicandroGiuseppe Vallarelli.

La migliore musica internazionale trasformerà il tradizionale spazio del Nuovo Padiglione (Mod. 1 Ingresso edilizia) della Fiera del Levante nel place to be della musica elettronica moderna, con l’inedito party seriale in movimento che si esprime attraverso il connubio di musica con arte, fashion e food.

La fusione di tutti questi elementi si chiama SYNPHONYA, ed è solo il primo di una serie di eventi che saranno organizzati dallo stesso team di professionisti del settore, in location unconventional. 
L’evento è patrocinato dal Comune e dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Bari. 
“SYNPHONYA – spiega Vincent De Robertis– è un ensemble di elementi ricercati in pieno mood da happening artistico e diretto ad un pubblico contemporaneo, pronto a lasciarsi guidare alla scoperta di eventi composti da input forti. Un party dalle forti emozioni, che avrà il suo preludio alle ore 24 con le sonorità dei THE MARTINEZ BROTHERS sul MAIN STAGE del Nuovo Padiglione”. 
I fratelli Martinez, cresciuti nel Bronx, arrivano a Bari dopo una stagione da record. Steve e Chris sono ritenuti i più giovani esponenti della scena tech house contemporanea.


SYNPHONYA si caratterizzerà con forti input:

#lacasagiusta, una location non convenzionale anche solo per una notte.
#elegantbeat, Dj’s dal forte richiamo stilistico, legati a brand icone del mondo fashion e musica da grandi stage.

#discoverstyle, sfilate e show di designer dalle visioni futuristiche, per uno stile fatto per colpire. 
#chic&shockFood, catering service per palati di gusto con colori e sapori che fanno stare bene.
#artlovers, installazioni artistiche, Lighting & Art performance, perché senza l’arte non ci sarebbe armonia. 
Per tutta la notte, degustazioni di prodotti tipici, visual art show, installazioni e performance artistiche. Tra queste, uno spazio particolare tutto dedicato ad Artisti in Luce, curato da Francesco Sannicandro con la partnership de Il Sito dell’Arte.




- Acquista il tuo ticket SYNPHONYA per poter accedere a qualsiasi ora a soli 15€ su BookingShow


Apertura Cancelli ore 20.00

The Martinez Brothers (From Midnight - 3hrs dj set)
Fiera del Levante - INGRESSO EDILIZIA (Lato Piscine Comunali)

Post popolari in questo blog

📰 Schermi Riflessi di Armando Lostaglio: Nazzareno e la disciplina della terra

Rionero in V. - “ Bisogna toccare la terra - scriveva Tolstoj - solo con il lavoro agricolo può aversi una vita razionale, morale. L’agricoltura indica cos’è più e cos'è meno necessario. Essa guida razionalmente la vita. ”    Sovviene questo verso nel ricordare quanto lavoro ha fatto e continua a fare Nazzareno, fra le persone più colte che si possano incontrare. E’ un tenace e rigoroso contadino, che conosce le stagioni e il perché di ogni frutto che spunta dalla terra. Quante volte gli abbiamo chiesto di raccontarlo davanti ad una telecamera, per lasciare un segno tangibile, ma per umiltà e discrezione non ha mai voluto farlo. E’ portatore di una cultura che sa raccontare con un linguaggio forbito, pressoché inusuale per quella generazione. Un sapere che viene da lontano, da ragazzo, e che non conosce confini perché sa rispettare la natura e i suoi cambiamenti. Proprio come si fa con gli uomini. Nazzareno sa cogliere con mitezza ogni percezione che la terra sa emanar

📰 Segnalazioni in Primo Piano: “Il ritratto dell’anima” di Carmen Piccirillo di Michele Libutti

  “...a volte l’amore non finisce...ma le anime sanno, ancor prima delle menti, quando è il momento di riavvicinarsi...; ...alcune imprevedibilità non sono casuali. A volte può esserci lo zampino di Dio...che mette in atto una serie di eventi...” Queste sono solo alcune delle tante esternazioni che la nostra Carmen ci prospetta con una semplicità...”dell’anima”. E non potendo citarle tutte, ricorderemo il dialogo tra il tassista e la signora russa, di cui accenneremo ancora e da cui emerge che il primo rifiuta inspiegabilmente il compenso dalla seconda che ha accompagnato nel suo giro...Anche nella storia di Gionatan, il nonno Fausto e la signora Giada si nota una insolita indisponibilità ad accettare denaro per un lavoro che Fausto consegna alla signora Giada. Ma c’è anche “Dall’altra parte del recinto”, “Gli alieni sulla terra”, L’artista Fabio”. I temi sono tanti e finiscono e si riassumono tutti in una osservazione di Carmen, fatta durante una conversaz

📕 Autori: La paura e la speranza di Carmen Piccirillo

La paura e la speranza. Mi fa paura la cattiveria   quella gratuita   quella che   ferisce la delicatezza   che lede l'interiorità   Mi fanno paura le parole   di chi non le ascolta   di chi non si ascolta   Mi fa paura l'insensibilità   quella di chi pensa   che gli altri non abbiano un'anima   Mi fa paura il giudizio affrettato   di chi punta un dito  e non analizza se stesso   Ma riprendo il coraggio   quando guardo il cielo   con il suo colore   per andare oltre   per guardare altrove   oltre uno schema   oltre un problema   Perché confronto   il limite con l'infinito   L'infinito mi salva!   Carmen Piccirillo