Passa ai contenuti principali

Appuntamenti in Primo Piano: RezzaMastrella Fotofinish – Bahamuth con Speciale Capodanno – Anelante dal 17 dicembre 2019 al 5 gennaio 2020


Fotofinish – Bahamuth con *Speciale Capodanno –Anelante
dal 17 dicembre 2019 al 5 gennaio 2020

Il Teatro Vascello è la casa di Antonio Rezza e Flavia Mastrella, Leoni d’Oro alla carriera alla Biennale di Venezia 2018, quest’anno i due artisti tornano con tre diversi spettacoli.
Fotofinish di Flavia Mastrella e Antonio Rezza, con Antonio Rezza e con Ivan Bellavista
dal 17 al 22 dicembre, martedì (tutto esaurito), mercoledì (tutto esaurito), giovedì e venerdì ore 21 - sabato ore 19 (tutto esaurito) - domenica ore 17Fotofinish, uno dei cavalli di battaglia della coppia, debutta nel 2003 e racconta le vicende di un uomo che si fotografa per sentirsi meno solo. Grazie alla moltiplicazione della sua immagine arriverà a credersi un politico che si rivolge ad una folla che non c'è, ma che lo galvanizza come tutte le cose che non avremo mai. Impazzirà poco a poco...ma mai completamente.

Bahamuth di Flavia Mastrella e Antonio Rezza, con Antonio Rezza e con Ivan Bellavista e Neilson Bispo Dos Santos
Bahamuthdal 26 al 30 dicembre giovedì e venerdì ore 21 -
sabato ore 19 - domenica ore 17- lunedì ore 21 -
martedì 31 dicembre ore 21.30 Speciale Capodanno (spettacolo e Asta al buio)

costo 45 euro a persona: spettacolo + cotechino e lenticchie + brindisi di mezzanotte + buffet di dolci + asta al buio.
L'opera, del 2006, è liberamente associata al ‘Manuale di zoologia fantastica’ di J.L. Borges e M. Guerrero.  In una scatola appena accennata, un uomo trascorre l’agonia che lo porterà a una nuova vita fatta di rigurgiti tribali e storie trapassate, inquinate da assilli contemporanei. La notte del 31 dicembre* dopo lo spettacolo, attenderemo insieme il nuovo anno con l’Asta al Buio, battitore d’eccezione Antonio Rezza.

Anelante di Flavia Mastrella e Antonio Rezza e con Ivan Bellavista, Manolo Muoio, Chiara A. Perrini, Enzo Di Norscia dal 3 al 5 gennaio 2020, venerdì ore 21 - sabato ore 19 - domenica ore 17, l’ultimo lavoro. Anelante è l’uomo che esiste nel suo struggimento. Decanta l’alienazione e la disperazione di esseri umani tramutati in entità virtuali. Esalta la visione del sé idealizzato, non riesce ad ascoltare e utilizza solo la sua comunicazione verbale. Anelante è un essere mitologico, affronta con il tratto stilistico di RezzaMastrella, i contorni delle effigi storico-cromatiche della nostra epoca.
Biglietti: intero € 25 - ridotto over 65 € 18 - ridotto under 26 € 15 - *Speciale Capodanno 45 euro a persona. Info 06.5881021 promozione@teatrovascello.itpromozioneteatrovascello@gmail.com

ogni giovedì alle ore 18,00
durata di ogni spettacolo circa 90 minuti
Quel copione di Shakespeare&Co.
Le novelle italiane che fecero l’Europa
di e con Vittorio Viviani
19 DICEMBRE FRATE CIPOLLA   Omelia della supercazzola

9 GENNAIO LO GELOSO E LA SAVIA DONNA    Confessati con me
16 GENNAIO LA BISBETICA DOMATA …lei sa perché
23 GENNAIO TRE AMANTI IN CASA   Rosa Pezza e Carlo Mazza
30 GENNAIO   IL MERCANTE E IL SULTANO  Cortese pavese e dolce Saladino

Vittorio Viviani interpreta e commenta le novelle italiane che furono lette, tradotte, copiate e riscritte in tutta Europa dal ‘300 al ‘600. Quelle novelle che diffusero il famoso “stile italiano” divulgando valori come grazia, eleganza, buone maniere, leggerezza e, soprattutto, ironia. Un reading di grande teatralità, di digressioni e di aneddotica, di grande umorismo, di canzoni, nello spirito e nello stile affabulatorio di Vittorio Viviani.

Biglietti a € 12,00 compreso aperitivo in compagnia dell’attore

Commenti

Post popolari in questo blog

📰 Segnalazioni in Primo Piano: ‍A MARATEALE IN ARRIVO NANCY BRILLI, LUCIA OCONE, CINZIA TH TORRINI E GIOVANNI ALLEVI

Nancy Brilli, Lucia Ocone e Cinzia TH Torrini riceveranno un riconoscimento nel corso della tredicesima edizione di “Marateale - Premio internazionale Basilicata”, che si terrà dal 27 al 31 luglio nella splendida location dell’hotel Santa Venere a Maratea. Per le due attrici, Brilli e Ocone, si tratta della prima volta alla Marateale, dove verranno premiate per la loro lunga e trasversale carriera mentre per la regista Cinzia TH Torrini si tratta di un gradito ritorno. “Sono felice che Lucia Ocone e Nancy Brilli abbiano accettato il nostro invito, perché noi di Marateale ci teniamo a premiarle per il loro essere così camaleontiche, visto che da anni riescono a ricoprire con disinvoltura sia ruoli divertenti che drammatici con eguale credibilità in film e fiction di enorme successo” dichiara Antonella Caramia, presidente dell'associazione Cinema Mediterraneo che organizza la kermesse, che aggiunge: “A completare questo tris di donne c’è Cinzia TH Torrini, amica di vecchia data dell

‍📰 Schermi Riflessi di Armando Lostaglio: Rionero in Vulture senza cinema e teatro, dopo 150 anni

Una comunità, senza una sua piazza-agorà e senza un teatro, annienta ed annichilisce una storia che ha quasi tre millenni, ed è indegna di chiamarsi tale. Non è comunità, ma congerie irrilevante di case e di abitanti. E’ l’amara considerazione che scaturisce all’interno comunità di Rionero in Vulture, che da quasi un decennio non ha più un suo cinema né teatro. Nonostante tutto, il CineClub “De Sica” Cinit - che abbiamo fondato da quasi un trentennio - non smette le proprie attività di cultura cinematografica, compiendone almeno una quarantina ogni anno, non solo nella città fondativa. Si utilizzano sale di “fortuna” (centro Anziani, giovanile parrocchiale) adibendole alla bisogna, oppure realizzando proiezioni in arene d’estate (come a Monticchio) o in atri storici (Giardino palazzo Fortunato). “Portatori sani di bellezza” definisce il sociologo De Masi chi diffonde cultura. 

📕 Autori: Madonna del Carmelo... preghiera in versi di Vito Coviello

16 luglio, Madonna del carmelo...   madonna mia,  madre mia divina,  tu dall'alto del mondo ci proteggi tutti,  tu dall'alto del monte proteggi noi lucani,  tu dalla civitas sei di Matera patrona,  tu, agli aviglianesi tanto cara,  dal sacro monte proteggi il popolo tutto,  che in te confida,  nostra celeste mediatrice  verso il Signore padre nostro.  Madonna mia, madre mia,  ti chiameranno Bruna,  ti chiamerranno Annunziata, Addolorata ed Assunta,  ma per me,  nato alle pendici del Carmelo  e sotto il tuo mantosei la madonna del Carmine  protettrice di tutti gli aviglianesi nel mondo.  Maronna mia oggi, 16 luglio,  come da sempre,  le nostre mamme terrene,  a te vengono, a piedi scalzi,  e con in testa il cinto di candele  e fiori addobbati,  per rinnovare il patto  e mettere noi tutti sotto il tuo manto addobato di stelle.....   Vito Coviello,