Passa ai contenuti principali

L'Opinione di Marco Lombardi: Covid e imprese della balneazione: tre considerazioni


E' più che comprensibile la preoccupazione degli operatori balneari. I protocolli di sicurezza che dovranno rispettare sono severi, specialmente riguardo il distanziamento tra nuclei di clienti. Tuttavia simile prudenza deve essere contestualizzata con almeno tre considerazioni. Le prima, di carattere generale, é che poco più di venti giorni fa eravamo in quarantena stretta. Sembra un secolo, ma non lo è. I bassi contagi di oggi sono il frutto degli sforzi di allora e, mai come in questo caso, del doman non c'è certezza. La seconda, legata alla fruizione del servizio offerto. La vita di ombrellone non è come una cena al ristorante o l'acconciatura dal parrucchiere. Il tempo trascorso è assai maggiore, i nuclei per postazione possono essere numerosi e non sono tenuti a restare seduti, figurarsi in presenza di bambini. Valutando il corridoio tra una fila e l'altra, quei dieci metri quadrati che sembrano così immensi non sono che il minimo vitale per dare all'utenza una qualche libertà di movimento. La terza, riguarda la capacità di tenuta del settore. Le imprese balneari italiane sono per lo più realtà a conduzione familiare che per decenni si sono tramandate di padre in figlio la gestione di arenili per i quali hanno pagato canoni risibili all'erario, godendo di un regime fiscale di favore per le attività commerciali annesse. Per non parlare della montagna di tasse non pagate e del fatto di impiegare spesso manodopera stagionale a basso costo, consistente il più delle volte in studenti e secondolavoristi, non di rado impiegati a nero. Insomma, questi operatori, che non sono la totalità ma di certo una fetta consistente, hanno le spalle larghe per reggere un anno di magra. La pazienza che si chiede loro oggi è la sola garanzia per mantenere un piedi un sistema sostenibile con la quasi certezza, salvo disgraziate ricadute sanitarie, di salvare almeno in parte la stagione. Piuttosto che minare i protocolli, chiedano in cambio all'Unione Europea, per il tramite del governo, l'ennesima posticipazione delle temute gare pubbliche per l'assegnazione degli arenili. La causa di forza maggiore li vedrebbe probabili vincitori.

Commenti

Post popolari in questo blog

📰 Appuntamenti in Primo Piano: Roma, Treatro Vascello, ERROR MATERIA Studio da “Le avventure di Pinocchio, storia di un burattino” di Carlo Collodi

  PRIMA NAZIONALE Dal 25 al 30 maggio dal martedì al sabato ore 20:30 domenica ore 18 lo spettacolo ha la durata di 55 minuti e inizia puntuale   ERROR MATERIA Studio da “Le avventure di Pinocchio, storia di un burattino” di Carlo Collodi  Drammaturgia originale, regia e interpretazione: Evelina Rosselli, Caterina Rossi, Michele Eburnea e Diego Parlanti light  design Camilla Piccioni  sound-design Filippo Lilli  realizzazione scene Danilo Rosati  produzione: La Fabbrica dell’Attore- Teatro Vascello e Accademia D’arte Drammatica Silvio D’Amico  Error Materia è una drammaturgia inedita, coordinata da una regia collettiva, liberamente ispirata alla favola di Pinocchio di Carlo Collodi. 

📰 Appuntamenti in primo Piano: AUGURI NANNI ! Il 27 maggio 2021 Giancarlo Nanni avrebbe compiuto 80 anni, il teatro Vascello lo vuole ricordare

Il 27 maggio 2021 Giancarlo Nanni avrebbe compiuto 80 anni, il teatro Vascello vuole festeggiare questa ricorrenza regalando a tutti gli spettatori la visione dello spettacolo “Il giardino dei ciliegi” di Anton Cechov regia di Giancarlo Nanni. Qui si propone la versione registrata nel 2007 sempre al Teatro Vascello.

🎥 Basilicata inchieste. Doccia Fredda. Puntata Speciale: RIONERO, LA GIUNTA RISPONDE

  Rionero in Vulture. LA GIUNTA A NUDO  8 Maggio 2021.