Passa ai contenuti principali

Appuntamenti in Primo Piano: LAZZARO_Art doesn’t sleep


giovedì 23 luglio, ore 22.30

Con il patrocinio dell’Assessorato alla Crescita Culturale del Comune di Roma
PARNTER - ACCADEMIA DUCALE CENTRO STUDI MUSICALI

Il 23 luglio 2020 l’Accademia Ducale centro studi musicali di Pietragalla (Pz) sarà partner di un evento unico: LAZZARO_Art doesn’t sleep . Una mostra collettiva di oltre 60 artisti internazionali, che hanno realizzato le loro opere durante il lockdown, proiettata sui palazzi delle città del mondo. Tra queste città ci sarà anche Pietragalla, unica in Basilicata, con una proiezione sulla facciata dello storico Palazzo Ducale. Alle 22.30 locali scatterà l’ora X: la proiezione partirà da est, a Bangkok, e, come a Capodanno, seguirà una città dopo l’altra secondo l’ordine dei fusi orari fino a Città del Messico. L’Accademia Ducale dedicherà all’evento delle puntte speciali della sua Web TV, nata anch’essa durante il lockdown, trasmettendo in diretta in tre momenti: alle 16.30, ora italiana, la proiezione della prima città, Bangkok, con un’anteprima dedicata agli artisti, i proiezionisti e le organizzatrici, Laura Mega e Claudia Pecoraro; alle 21. 30, ora italiana, la proiezione sulla facciata del Palazzo Ducale di Pietragalla e alle 06.00 del 24 luglio (ore 22.30 di Città del Messico) la proiezione dell’ultima città, Mexico City. Durante le dirette, condotte da Angela Vietri e Amalia Palermo, i docenti dell’Accademia Ducale suoneranno dal vivo musiche di un autore anonimo del Quattrocento, Bach, Schubert, Chopin e Schumann: Matteo De Bonis (pianoforte), Amalia Palermo (voce), Samantha Pace (pianoforte), Carmine Lavinia (pianoforte), Filomena Solimando (soprano) ed il Trio Marsia composto da Erminia Nigro (clarinetto), Giuseppe D’Amico (contrabbasso), direttore artistico dell’Accademia Ducale, Lucrezia Merolla (pianoforte), anch’essi docenti dell’Accademia. I loro interventi musicali saranno eseguiti in due momenti: come apertura delle dirette della Web TV e durante le proiezioni delle opere d’arte, in un connubio tra arte, musica e nuove tecnologie che renderà ancor più unico questo evento. La regia delle trasmissioni è curata da Matteo De Bonis.
Le dirette della Web TV dell’Accademia Ducale saranno disponibili sulla pagina Facebook

https://www.facebook.com/AccademiaDucalePietragalla/

e sul canale YouTube dell’Accademia

https://www.youtube.com/channel/UCfE7FW2rlTp3iFGJg-xgfQQ .

La prima edizione di LAZZARO_Art doesn’t sleep, è stata realizzata il 17 maggio 2020. In questa seconda edizione del 23 luglio, patrocinata dall’Assessorato alla Crescita Culturale del Comune di Roma, numerosi sono gli artisti coinvolti, alcuni di fama internazionale come Baphoboy, Molly Crabapple, İsmet Doğan, El Gato Chimney, Franko B, Simone Fugazzotto, Louis Masai, Pietro Ruffo, Stefan Sagmeister, Nick Walker, provenienti da varie città del mondo: Bangkok, Istanbul, Riga, Roma, Milano, London, New York, Lima, Mexico City. L’elenco completo di tutti gli artisti è disponibile sui canali Facebook e Instagram dell’evento @LAZZAROartdoentsleep.

INFO E CONTATTI ACCADEMIA DUCALE Angela Vietri (+39) 347 185 6713 Web:

http://ducaleacademy.it/

Facebook:
https://www.facebook.com/AccademiaDucalePietragalla/

Youtube:
https://www.youtube.com/channel/UCfE7FW2rlTp3iFGJg-xgfQQ

Instagram:
https://www.instagram.com/accademiaducale/

Partner LAZZARO_Art doesn’t sleep Alice nella città #cinemadacasa BIANCA AC Lost&FoundStudio Contemporary Cluster White Carrara Downtown 2020 Internazionale Marmi e Macchine CarraraFiere spa Accademia Ducale centro studi musicali - PIETRAGALLA Kaņepes Kultūras centrs - RIGA​ Joyman Gallery, BANGKOK - Virakun (Nhong) Punyaratabandhu, Managing Director Con la collaborazione di: Sara Passamonti (BANGKOK) Sirma Zaimoğlu (ISTANBUL) Beatrice Amting e Intars Kirhners (RIGA) Aurora Destro (MILANO) Malaki e Nicolas Gjivanovic (LIMA) Yupica (CITTÀ DEL MESSICO) Grafica LAZZARO_Art doesn’t sleep : Michela Rossi Grafica Accademia Ducale: Angela Vietri

Commenti

Post popolari in questo blog

📰 Schermi Riflessi di Armando Lostaglio: Nazzareno e la disciplina della terra

Rionero in V. - “ Bisogna toccare la terra - scriveva Tolstoj - solo con il lavoro agricolo può aversi una vita razionale, morale. L’agricoltura indica cos’è più e cos'è meno necessario. Essa guida razionalmente la vita. ”    Sovviene questo verso nel ricordare quanto lavoro ha fatto e continua a fare Nazzareno, fra le persone più colte che si possano incontrare. E’ un tenace e rigoroso contadino, che conosce le stagioni e il perché di ogni frutto che spunta dalla terra. Quante volte gli abbiamo chiesto di raccontarlo davanti ad una telecamera, per lasciare un segno tangibile, ma per umiltà e discrezione non ha mai voluto farlo. E’ portatore di una cultura che sa raccontare con un linguaggio forbito, pressoché inusuale per quella generazione. Un sapere che viene da lontano, da ragazzo, e che non conosce confini perché sa rispettare la natura e i suoi cambiamenti. Proprio come si fa con gli uomini. Nazzareno sa cogliere con mitezza ogni percezione che la terra sa emanar

📰 Segnalazioni in Primo Piano: “Il ritratto dell’anima” di Carmen Piccirillo di Michele Libutti

  “...a volte l’amore non finisce...ma le anime sanno, ancor prima delle menti, quando è il momento di riavvicinarsi...; ...alcune imprevedibilità non sono casuali. A volte può esserci lo zampino di Dio...che mette in atto una serie di eventi...” Queste sono solo alcune delle tante esternazioni che la nostra Carmen ci prospetta con una semplicità...”dell’anima”. E non potendo citarle tutte, ricorderemo il dialogo tra il tassista e la signora russa, di cui accenneremo ancora e da cui emerge che il primo rifiuta inspiegabilmente il compenso dalla seconda che ha accompagnato nel suo giro...Anche nella storia di Gionatan, il nonno Fausto e la signora Giada si nota una insolita indisponibilità ad accettare denaro per un lavoro che Fausto consegna alla signora Giada. Ma c’è anche “Dall’altra parte del recinto”, “Gli alieni sulla terra”, L’artista Fabio”. I temi sono tanti e finiscono e si riassumono tutti in una osservazione di Carmen, fatta durante una conversaz

📰 Segnalazioni in primo Piano: 22 APRILE: 51esima GIORNATA MONDIALE DELLA TERRA

Un chiaro esempio di tutela verso l'ambiente arriva dalla realtà rionerese The Factory Best Class    La giornata mondiale della terra, che si celebra ogni anno il 22 aprile, è conosciuta in tutto il mondo come Earth Day, ed è l'evento "green" che riesce a coinvolgere un elevato numero di persone in tutto il mondo, sensibilizzando la salvaguardia dell'ambiente . L'idea di dedicare una giornata alla terra nacque negli anni '60, negli Stati Uniti , subito dopo la pubblicazione del libro manifesto ambientalista, "Primavera Silenziosa" di Rachel Carson, una biologa statunitense che ebbe molto successo e diede origine a notevoli movimenti ecologisti.