Passa ai contenuti principali

Sport. Campionato di Eccellenza: Vultur - Paternicum 5-1

 
ECCELLENZA LUCANA 1° GIORNATA: VULTUR – PATERNICUM 5-1 
 
VULTUR (3-5-2): Donnaianna; Criscuolo (17’st Clementi), Toglia, Pezzella; Nano, Sambataro, Capezzuto, Onorati (8’st Marino), Martoccia (40’st Celentano); War (25’st Rella), Lorusso (36’st Deoregi). A disp.: Calia, Pentangelo, Luciano, Aiuola. All.: Morgillo. 
 
PATERNICUM (4-2-3-1): Tammone; D’Elia, Miglionico, Vaccaro (1’st Grieco), Pizzuto; Salvia (38’st Masino), Pascale; Pizzo (32’st Mazzei), Marchesano, Petrocelli A; Falvella. A disp.: Frattantuono, Grande, Petrocelli I., Saccende. All.: Cirigliano. 
 
ARBITRO: Lorusso di Potenza. ASS.: Salvatore di Moliterno e Pacella di Potenza. 
 
RETI: 4’st War (rig.) (VR), 9’st Martoccia (VR), 11’st Marino (VR), 16’st Sambataro (rig.) (VR), 22’st Petrocelli (P), 40’ st Marino (VR). 
 
NOTE: Giornata tiepida e sintetico in buone condizioni. Partita giocata a porte chiuse e nel totale rispetto delle norme imposte del DPCM Anti-Covid. REC.: 1’pt; 5’st. 
 
RIONERO: La ‘’nuova’’ Vultur di mister Morgillo si impone per 5-1 sul Paternicum conquistando una importante e meritata vittoria al termine di 90’ di chiara marca bianconera. Nei primi 45’, conclusisi a reti inviolate, Vultur aggressiva ma poco cinica in avanti e Paternicum difensivista e abile di rimessa. Nella ripresa, invece, è venuta fuori la maggiore caratura tecnica e il cinismo dei rioneresi che hanno capitalizzato al meglio le tante occasioni create ed il 5-1 finale è la chiara conferma. Mister Morgillo si affida al 3-5-2 mentre il tecnico ospite Cirigliano al 4-2-3-1. Ottima la direzione della terna arbitrale. La Vultur già dai primi minuti si vede in avanti prima con una punizione da destra di Capezzuto al 3’ sulla quale Pascale svirgola la sfera rischiando un clamoroso autogol e poi sul seguente corner la conclusione al volo di Sambataro, dopo un batti e ribatti in area, termina di poco alta. Al 16’ War riceve palla al limite e smarca in area Nano che da buona posizione manda di poco alto. Gli ospiti si vedono al 20’ con una punizione da destra di Marchesano che va di poco alta, ma al 24’ è la Vultur ad andare vicina al gol quando, su una punizione da destra di Sambataro, Nano devia di testa sfiorando il palo opposto. Ancora Vultur pericolosa al 33’ quando a seguito di una rapida azione Lorusso smarca in area War che si fa anticipare da Tammone in uscita. Il primo tempo si chiude con un tentativo dai 20 metri di Martoccia che raccoglie una corta respinta della difesa ospite su precedente corner di Sambataro, ma Tammone blocca. Nella ripresa gli ospiti si vedono al 2’ con un tiro sbilenco in area di Petrocelli che va sul fondo. La Vultur inizia a fare sul serio ed al 3’ dopo un’azione insistita sulla sinistra Martoccia-Lorusso quest’ultimo entra in area e viene atterrato da un avversario guadagnandosi un giusto penalty che War trasforma spiazzando in rasoterra Tammone alla sua sinistra. Ancora War al 5’, dopo un’azione di scambio sulla destra con Nano, entra in area ma non inquadra la porta. Il raddoppio arriva al 9’ quando da un lancio di Toglia, War fa velo per Martoccia che da sinistra scambia in area con Marino che dalla linea di fondo serve allo stesso Martoccia un assist d’oro che da due passi corregge in rete. Il tris è servito al 11’ quando Toglia accelera centralmente e apre a destra per Nano che avanza e dalla linea di fondo crossa in area dove Marino appoggia in rete da due passi. Gli ospiti si vedono con una punizione da destra di Salvia al 14’ che Donnaianna alza oltre la traversa. Il poker arriva al 15’ quando, dopo una rapida azione locale, Sambataro va via sulla destra e crossa in area dove un avversario tocca con la mano e l’arbitro decreta il penalty che lo stesso Sambataro realizza con potenza e freddezza. Gli ospiti cercano il gol della bandiera e dopo il tentativo dal limite di Marchesano al 20’ che dal limite sinistro sfiora il primo palo, il gol arriva al 22’ quando dalla stessa posizione è Petrocelli ad indirizzare la sfera in rete sul palo opposto con un tiro a giro. Al 32’, su corner da sinistra di Petrocelli, è Grieco a mandare di poco alto di testa da due passi. Vultur pericolosa al 37’ quando Rella, smarcato in area da Marino, scaglia un diagonale che sfiora il palo alla destra di Tammone. La ‘’cinquina’’ arriva al 40’ quando dopo un’insistita azione sulla sinistra Deoregi smarca in area Marino che con un preciso rasoterra batte Tammone in uscita. La Vultur va vicina alla sesta rete nei minuti di recupero prima con un tiro da fuori area di Celentano che sfiora il palo alla destra di Tammone e poi con Rella che manca il tap-in su un invitante cross da destra di Nano. Al fischio finale grande soddisfazione sul fronte bianconero per la larga vittoria e un po' di amarezza sul fronte ospite. 
 
Francesco Preziuso

Commenti

Post popolari in questo blog

📰 Segnalazioni in Primo Piano: ‍A MARATEALE IN ARRIVO NANCY BRILLI, LUCIA OCONE, CINZIA TH TORRINI E GIOVANNI ALLEVI

Nancy Brilli, Lucia Ocone e Cinzia TH Torrini riceveranno un riconoscimento nel corso della tredicesima edizione di “Marateale - Premio internazionale Basilicata”, che si terrà dal 27 al 31 luglio nella splendida location dell’hotel Santa Venere a Maratea. Per le due attrici, Brilli e Ocone, si tratta della prima volta alla Marateale, dove verranno premiate per la loro lunga e trasversale carriera mentre per la regista Cinzia TH Torrini si tratta di un gradito ritorno. “Sono felice che Lucia Ocone e Nancy Brilli abbiano accettato il nostro invito, perché noi di Marateale ci teniamo a premiarle per il loro essere così camaleontiche, visto che da anni riescono a ricoprire con disinvoltura sia ruoli divertenti che drammatici con eguale credibilità in film e fiction di enorme successo” dichiara Antonella Caramia, presidente dell'associazione Cinema Mediterraneo che organizza la kermesse, che aggiunge: “A completare questo tris di donne c’è Cinzia TH Torrini, amica di vecchia data dell

‍📰 Schermi Riflessi di Armando Lostaglio: Rionero in Vulture senza cinema e teatro, dopo 150 anni

Una comunità, senza una sua piazza-agorà e senza un teatro, annienta ed annichilisce una storia che ha quasi tre millenni, ed è indegna di chiamarsi tale. Non è comunità, ma congerie irrilevante di case e di abitanti. E’ l’amara considerazione che scaturisce all’interno comunità di Rionero in Vulture, che da quasi un decennio non ha più un suo cinema né teatro. Nonostante tutto, il CineClub “De Sica” Cinit - che abbiamo fondato da quasi un trentennio - non smette le proprie attività di cultura cinematografica, compiendone almeno una quarantina ogni anno, non solo nella città fondativa. Si utilizzano sale di “fortuna” (centro Anziani, giovanile parrocchiale) adibendole alla bisogna, oppure realizzando proiezioni in arene d’estate (come a Monticchio) o in atri storici (Giardino palazzo Fortunato). “Portatori sani di bellezza” definisce il sociologo De Masi chi diffonde cultura. 

📕 Autori: Madonna del Carmelo... preghiera in versi di Vito Coviello

16 luglio, Madonna del carmelo...   madonna mia,  madre mia divina,  tu dall'alto del mondo ci proteggi tutti,  tu dall'alto del monte proteggi noi lucani,  tu dalla civitas sei di Matera patrona,  tu, agli aviglianesi tanto cara,  dal sacro monte proteggi il popolo tutto,  che in te confida,  nostra celeste mediatrice  verso il Signore padre nostro.  Madonna mia, madre mia,  ti chiameranno Bruna,  ti chiamerranno Annunziata, Addolorata ed Assunta,  ma per me,  nato alle pendici del Carmelo  e sotto il tuo mantosei la madonna del Carmine  protettrice di tutti gli aviglianesi nel mondo.  Maronna mia oggi, 16 luglio,  come da sempre,  le nostre mamme terrene,  a te vengono, a piedi scalzi,  e con in testa il cinto di candele  e fiori addobbati,  per rinnovare il patto  e mettere noi tutti sotto il tuo manto addobato di stelle.....   Vito Coviello,