Passa ai contenuti principali

Appuntamenti in Primo Piano: LIBRI & AUTORI NASCOSTI

 TUTTI GLI EVENTI SI TENGONO SUL GRUPPO FB EDIZIONI IL FOGLIO - ore 18 e 30

 
Buongiorno a tutti! Dopo aver sentito molti nostri autori presentare i loro libri, è la volta del confronto con i grandi, con la lettura poetica di opere importanti, da non dimenticare. Dicembre lo cominceremo così, dedicandoci a BaudelaireBorgesPrevertMeriniVierapoesia italiana del 1200. E andremo avanti con proposte di autori e simpatizzanti interessati a far conoscere opere imprescindibili del panorama letterario internazionale. Gruppo Facebook EDIZIONI IL FOGLIO. Iscrivetevi!
 
RICORDATE DI REGALARE UN NOSTRO LIBRO PER NATALE!
(Alleghiamo il catalogo)
IN TEMPI DI COVID CI AIUTATE A SOPRAVVIVERE
 
PROGRAMMA
Lunedì 30 novembre Alessio Lucignoli legge Charles Baudelaire "I fiori del male"
Martedì 1 dicembre Giulia Campinoti legge Alda Merini
Mercoledì 2 dicembre Patrizio Avella legge Jacques Prevert
Giovedì 3 dicembre Stefano Giannotti legge Jorge Luis Borges
Venerdì 3 dicembre Gordiano Lupi legge Felix Luis Viera
Sabato 4 dicembre Melisanda Massei Autunnali legge Poeti italiani del 1200
 
Eventi già tenuti
5 novembre –  
Rocco Rosignoli 
 - Musica e poesia
6 novembre – Gordiano Lupi presenta Franco Micheletti e i suoi Personaggi piombinesi
10 novembre –  
Andrea Fanetti 
 - La piazza in mezzo al mare/ Dalla neve al fango/ L'assassino e il pettirosso
11 novembre –  
Giulia Campinoti 
 - René Dubois e Piombino in musica
12 novembre –  
Stefano Giannotti 
 - E' un giorno a Piombino
13 novembre - Gordiano Lupi presenta l'opera di  
Aldo Zelli
16 novembre –  
Roberto Mosi 
 - Piombino in poesia (Navicello Etrusco, Gigli di mare ...) e la Principessa Elisa Bonaparte
17 novembre –  
Francesca Lenzi 
 - Indiana libera tutti e progetti futuri
18 novembre – Gordiano Lupi parla di Federico Fellini e il libro Fellini The Cinema Greatmaster, da poco ristampato
19 novembre Vincenzo Trama parla de Il Foglio Letterario, una rivista che facciamo dal 1999  
Se fossi postumo sarei Baricco
20 novembre - guest star! –  
Sacha Naspini 
 parla del suo ultimo libro Nives ( 
Edizioni E/O 
) e dei due libri editi con noi: L'ingrato e I Sassi.
21 novembre –  
Patrizio Avella 
 - Modigliani e la gastronomia francese
23 nov. –  
Antonella Giannarelli 
 – La sera per il fresco (usanze contadine in Val di Cornia)
25 nov. –  
Guido Tracanna 
 – Epimeleia (Letture poetiche) - introduzione di  
DANTE MAFFIA 
  
Per la letteratura a Dante Maffia
26 nov. - 
Maura Fioroni 
 (scrittrice di viaggio) – Confini/Yuma e il Nord Argentina
27  nov. - 
Gordiano Lupi 
 legge l’opera poetica di  
Maribruna Toni
28  nov. - 
Federica Marchetti 
 e il suo Sherlockiana
 
GRADITA LA SEGNALAZIONE A MEZZO STAMPA
 
IN ALLEGATO CATALOGHI E VIGNETTE
 
Gordiano Lupi

Il Foglio Letterario
0565.45098
Casa Editrice: www.edizioniilfoglio.com
Rivista: www.ilfoglioletterario.it
Gruppo FB: https://www.facebook.com/groups/65808867039/

Commenti

Post popolari in questo blog

📰 Schermi Riflessi di Armando Lostaglio: Nazzareno e la disciplina della terra

Rionero in V. - “ Bisogna toccare la terra - scriveva Tolstoj - solo con il lavoro agricolo può aversi una vita razionale, morale. L’agricoltura indica cos’è più e cos'è meno necessario. Essa guida razionalmente la vita. ”    Sovviene questo verso nel ricordare quanto lavoro ha fatto e continua a fare Nazzareno, fra le persone più colte che si possano incontrare. E’ un tenace e rigoroso contadino, che conosce le stagioni e il perché di ogni frutto che spunta dalla terra. Quante volte gli abbiamo chiesto di raccontarlo davanti ad una telecamera, per lasciare un segno tangibile, ma per umiltà e discrezione non ha mai voluto farlo. E’ portatore di una cultura che sa raccontare con un linguaggio forbito, pressoché inusuale per quella generazione. Un sapere che viene da lontano, da ragazzo, e che non conosce confini perché sa rispettare la natura e i suoi cambiamenti. Proprio come si fa con gli uomini. Nazzareno sa cogliere con mitezza ogni percezione che la terra sa emanar

📰 Segnalazioni in Primo Piano: “Il ritratto dell’anima” di Carmen Piccirillo di Michele Libutti

  “...a volte l’amore non finisce...ma le anime sanno, ancor prima delle menti, quando è il momento di riavvicinarsi...; ...alcune imprevedibilità non sono casuali. A volte può esserci lo zampino di Dio...che mette in atto una serie di eventi...” Queste sono solo alcune delle tante esternazioni che la nostra Carmen ci prospetta con una semplicità...”dell’anima”. E non potendo citarle tutte, ricorderemo il dialogo tra il tassista e la signora russa, di cui accenneremo ancora e da cui emerge che il primo rifiuta inspiegabilmente il compenso dalla seconda che ha accompagnato nel suo giro...Anche nella storia di Gionatan, il nonno Fausto e la signora Giada si nota una insolita indisponibilità ad accettare denaro per un lavoro che Fausto consegna alla signora Giada. Ma c’è anche “Dall’altra parte del recinto”, “Gli alieni sulla terra”, L’artista Fabio”. I temi sono tanti e finiscono e si riassumono tutti in una osservazione di Carmen, fatta durante una conversaz

📕 Autori: La paura e la speranza di Carmen Piccirillo

La paura e la speranza. Mi fa paura la cattiveria   quella gratuita   quella che   ferisce la delicatezza   che lede l'interiorità   Mi fanno paura le parole   di chi non le ascolta   di chi non si ascolta   Mi fa paura l'insensibilità   quella di chi pensa   che gli altri non abbiano un'anima   Mi fa paura il giudizio affrettato   di chi punta un dito  e non analizza se stesso   Ma riprendo il coraggio   quando guardo il cielo   con il suo colore   per andare oltre   per guardare altrove   oltre uno schema   oltre un problema   Perché confronto   il limite con l'infinito   L'infinito mi salva!   Carmen Piccirillo