Passa ai contenuti principali

IN PRIMO PIANO con Packy Thunder

 
IN PRIMO PIANO 26. 
 
Puntata. PACKY THUNDER, artista musicale e scrittore, di Calitri (AV). Il significato dello pseudonimo è Pasquale Tuono. Il tuono descrive appieno il suo carattere tranquillo, ma improvvisamente forte nei momenti di difficoltà, come un tuono improvviso e forte, causato da un grosso spostamento d’aria che il fulmine crea nell’atmosfera. ​Nasce nel 1992. Appassionato di musica, impara a suonare la chitarra all'età di 12 anni. Scrive il suo primo pezzo a soli 16 anni e a 18 decide di intraprendere seriamente la carriera artistica. Inizia così a partecipare a vari Festival Regionali. ​Debutta il 26 Luglio 2010 a Conza della Campania (AV) in una serata organizzata da Radio LatteMiele e TV Mille (emittente facente parte delle Televisioni locali italiane Campania) ​Il 14 Agosto 2010 vince la 18esima edizione del Festival Di Olevano sul Tusciano (SA) premiato da Sergio Forconi, Marco Gandolfi Vannini (dalla scuola di Amici di Maria De Filippi) e Francesca Francalanci (cantante, attrice e presentatrice fiorentina). Successivamente partecipa ad altri Festival con un notevole successo. ​Il 12 giugno 2011, vince il concorso 'Suona con gli Zero Assoluto' (gruppo musicale) organizzato da MSN Italia e sale sul palco con Thomas De Gasperi e Matteo Maffucci a Fonte Nuova (RM), per suonare con la sua chitarra il brano 'Questa Estate Strana'. Packy offre un'esibizione strepitosa, senza lasciar trasparire nemmeno un po' di agitazione facendosi definire: un vero animale da palcoscenico! ​Il 30 agosto 2011 vince il premio Miglior Inedito 2011 a Olevano Sul Tusciano (SA) con i brani 'Cercando L'amore' e 'Un Triste Addio'. ​Nel 2012 raggiunge la finale dell'Hit Week Festival. conquistando il pubblico di Facebook, si classifica primo ottenendo più like e si esibisce all’Arena del Molo di Terracina (LT). In quell’anno, ci furono come ospiti: Enrico Brignano, Negrita, Emma Marrone, Alessandro Mannarino, Africa Unite, Erica Mou, La Fame di Camilla, Boomdabash e Mama Marjas. ​Il 22 maggio 2013 viene pubblicata la canzone 'Vorrei Dirti' che diventa subito una hit nazionale, conquistando prima la classifica pop regionale e successivamente quella nazionale sul sito di 'ReverbNation', superando le 100.000 views dopo poche settimane su Youtube. A luglio dello stesso anno muove i primi passi nel mondo dello spettacolo recitando nel film-corto 'La vita è un provino', con Stefano Simondo, presentato successivamente al 'Giffoni Film Festival'. Nel 2018 pubblica la sua prima poesia dal titolo 'Due mani che si sfiorano', conquistando il pubblico della più famosa enciclopedia italiana di poesie, frasi e aforismi, 'PensieriParole,it' e successivamente anche del primo social dedicato ai poeti italiani 'Dantebus'. Il 12 settembre 2020 pubblica il suo primo libro intitolato 'L'Essenza dell'Amore', una raccolta di 55 poesie inedite.

Commenti

Post popolari in questo blog

📰 Schermi Riflessi di Armando Lostaglio: Nazzareno e la disciplina della terra

Rionero in V. - “ Bisogna toccare la terra - scriveva Tolstoj - solo con il lavoro agricolo può aversi una vita razionale, morale. L’agricoltura indica cos’è più e cos'è meno necessario. Essa guida razionalmente la vita. ”    Sovviene questo verso nel ricordare quanto lavoro ha fatto e continua a fare Nazzareno, fra le persone più colte che si possano incontrare. E’ un tenace e rigoroso contadino, che conosce le stagioni e il perché di ogni frutto che spunta dalla terra. Quante volte gli abbiamo chiesto di raccontarlo davanti ad una telecamera, per lasciare un segno tangibile, ma per umiltà e discrezione non ha mai voluto farlo. E’ portatore di una cultura che sa raccontare con un linguaggio forbito, pressoché inusuale per quella generazione. Un sapere che viene da lontano, da ragazzo, e che non conosce confini perché sa rispettare la natura e i suoi cambiamenti. Proprio come si fa con gli uomini. Nazzareno sa cogliere con mitezza ogni percezione che la terra sa emanar

📰 Segnalazioni in Primo Piano: “Il ritratto dell’anima” di Carmen Piccirillo di Michele Libutti

  “...a volte l’amore non finisce...ma le anime sanno, ancor prima delle menti, quando è il momento di riavvicinarsi...; ...alcune imprevedibilità non sono casuali. A volte può esserci lo zampino di Dio...che mette in atto una serie di eventi...” Queste sono solo alcune delle tante esternazioni che la nostra Carmen ci prospetta con una semplicità...”dell’anima”. E non potendo citarle tutte, ricorderemo il dialogo tra il tassista e la signora russa, di cui accenneremo ancora e da cui emerge che il primo rifiuta inspiegabilmente il compenso dalla seconda che ha accompagnato nel suo giro...Anche nella storia di Gionatan, il nonno Fausto e la signora Giada si nota una insolita indisponibilità ad accettare denaro per un lavoro che Fausto consegna alla signora Giada. Ma c’è anche “Dall’altra parte del recinto”, “Gli alieni sulla terra”, L’artista Fabio”. I temi sono tanti e finiscono e si riassumono tutti in una osservazione di Carmen, fatta durante una conversaz

📰 Segnalazioni in primo Piano: 22 APRILE: 51esima GIORNATA MONDIALE DELLA TERRA

Un chiaro esempio di tutela verso l'ambiente arriva dalla realtà rionerese The Factory Best Class    La giornata mondiale della terra, che si celebra ogni anno il 22 aprile, è conosciuta in tutto il mondo come Earth Day, ed è l'evento "green" che riesce a coinvolgere un elevato numero di persone in tutto il mondo, sensibilizzando la salvaguardia dell'ambiente . L'idea di dedicare una giornata alla terra nacque negli anni '60, negli Stati Uniti , subito dopo la pubblicazione del libro manifesto ambientalista, "Primavera Silenziosa" di Rachel Carson, una biologa statunitense che ebbe molto successo e diede origine a notevoli movimenti ecologisti.