Passa ai contenuti principali

IN PRIMO PIANO con Packy Thunder

 
IN PRIMO PIANO 26. 
 
Puntata. PACKY THUNDER, artista musicale e scrittore, di Calitri (AV). Il significato dello pseudonimo è Pasquale Tuono. Il tuono descrive appieno il suo carattere tranquillo, ma improvvisamente forte nei momenti di difficoltà, come un tuono improvviso e forte, causato da un grosso spostamento d’aria che il fulmine crea nell’atmosfera. ​Nasce nel 1992. Appassionato di musica, impara a suonare la chitarra all'età di 12 anni. Scrive il suo primo pezzo a soli 16 anni e a 18 decide di intraprendere seriamente la carriera artistica. Inizia così a partecipare a vari Festival Regionali. ​Debutta il 26 Luglio 2010 a Conza della Campania (AV) in una serata organizzata da Radio LatteMiele e TV Mille (emittente facente parte delle Televisioni locali italiane Campania) ​Il 14 Agosto 2010 vince la 18esima edizione del Festival Di Olevano sul Tusciano (SA) premiato da Sergio Forconi, Marco Gandolfi Vannini (dalla scuola di Amici di Maria De Filippi) e Francesca Francalanci (cantante, attrice e presentatrice fiorentina). Successivamente partecipa ad altri Festival con un notevole successo. ​Il 12 giugno 2011, vince il concorso 'Suona con gli Zero Assoluto' (gruppo musicale) organizzato da MSN Italia e sale sul palco con Thomas De Gasperi e Matteo Maffucci a Fonte Nuova (RM), per suonare con la sua chitarra il brano 'Questa Estate Strana'. Packy offre un'esibizione strepitosa, senza lasciar trasparire nemmeno un po' di agitazione facendosi definire: un vero animale da palcoscenico! ​Il 30 agosto 2011 vince il premio Miglior Inedito 2011 a Olevano Sul Tusciano (SA) con i brani 'Cercando L'amore' e 'Un Triste Addio'. ​Nel 2012 raggiunge la finale dell'Hit Week Festival. conquistando il pubblico di Facebook, si classifica primo ottenendo più like e si esibisce all’Arena del Molo di Terracina (LT). In quell’anno, ci furono come ospiti: Enrico Brignano, Negrita, Emma Marrone, Alessandro Mannarino, Africa Unite, Erica Mou, La Fame di Camilla, Boomdabash e Mama Marjas. ​Il 22 maggio 2013 viene pubblicata la canzone 'Vorrei Dirti' che diventa subito una hit nazionale, conquistando prima la classifica pop regionale e successivamente quella nazionale sul sito di 'ReverbNation', superando le 100.000 views dopo poche settimane su Youtube. A luglio dello stesso anno muove i primi passi nel mondo dello spettacolo recitando nel film-corto 'La vita è un provino', con Stefano Simondo, presentato successivamente al 'Giffoni Film Festival'. Nel 2018 pubblica la sua prima poesia dal titolo 'Due mani che si sfiorano', conquistando il pubblico della più famosa enciclopedia italiana di poesie, frasi e aforismi, 'PensieriParole,it' e successivamente anche del primo social dedicato ai poeti italiani 'Dantebus'. Il 12 settembre 2020 pubblica il suo primo libro intitolato 'L'Essenza dell'Amore', una raccolta di 55 poesie inedite.

Commenti

Post popolari in questo blog

📷 Galleria Fotografica: Rotary Club Venosa. Giornate Europee del Patrimonio (26 Settembre 2021)

 

📰 Segnalazioni in primo Piano: LUCE E OSCURITA’ DI CARMEN PICCIRILLO

Mani che sudano, cuore che batte all’impazzata, gambe bloccate. Licia protagonista dell’ultimo libro di Carmen Piccirillo “Luce e oscurità” , Booksprintedizioni, ha provato tutte le sfumature dell’ansia che gli attacchi di panico regalano. Licia è una giovane trentenne di Milano appassionata di giornalismo dalla personalità sensibile e profonda ma anche complessa. Con il suo racconto ci porta nella sua vita, nei suoi ricordi, nelle sue paure. Soffre di disturbo d’ansia che si presenta ogniqualvolta vuole dare una risposta alle situazioni della sua vita. Riavvolgendo il nastro della sua storia l’oscurità della sua anima è cominciata con la morte prematura del padre e altre vicissitudini che ha dovuto vivere. Le “cose” accadono per tutti: eventi, situazioni, alternarsi di stati d’animo, esperienze, sorprese. Ognuno di noi attribuisce un significato differente alle cose che accadono e ognuno di noi reagisce o interpreta ciò che accade in modo proprio. L’autrice scrive: “.. la

📰 Schermi Riflessi di Armando Lostaglio: Una poesia dalla Russia Racconti di Michele Libutti

L’ultima fatica letteraria di Michele Libutti, dopo una ventina di racconti e poesie dati alle stampe in questi anni, è un racconto che appare unico, sebbene sia composto da più di venti brevi. Come un film ad episodi (da anni ’70) cui la trama di commedia restava all’orizzonte mantenendo la rotta comune. Una poesia dalla Russia resta un romanzo di formazione - si direbbe - erudito come nel suo genere, maturato da esperienze vissute. Un nuovo tassello nella sua ultraventennale esperienza letteraria. E in copertina un interpretativo disegno a cura di Roberta Lioy. Michele Libutti sa regalare stanze di eccellenza, visioni semplici e altre; svolge un’operazione intuitiva di quanto ci gravita intorno, gira dalle parti del sacro recinto (definizione da Leonard Cohen) manifestando tuttavia una scrittura garbata e provocante: dipende dalla nostra capacità di interazione con le mutevoli cose della vita. Il racconto che dà il titolo alla raccolta è straordinario, una poetica