Passa ai contenuti principali

Sport. Futsal Rionero - Salernitana 9-1

 

Campionato Serie A2 Nazionale Calcio a 5 femminile: 8 Dicembre 2020 Al ''PalaGaudo’’ di Rionero, nella gara di recupero della terza giornata del campionato di Serie A2 nazionale di calcio a 5 femminile, la Futsal di mister Portovenero travolge meritatamente con un perentorio 9-1 la Salernitana al termine di un match di netto dominio bianconero. Dopo una fase iniziale di studio le rioneresi trovano il vantaggio con Huchitu che sorprende il portiere ospite con un bolide su punizione dalla media distanza. Il raddoppio bianconero arriva a metà tempo sempre ad opera di Huchitu che con un tiro preciso dal versante destro infila in rete sul palo opposto. La Futsal aumenta sempre più la pressione e, dopo qualche tentativo non andato a buon fine, trova il tris sempre con Huchitu che in chiusura di tempo finalizza a rete dopo una rapida azione corale iniziata da Monaco e proseguita da Carlucci. Il primo tempo si chiude così sul 3-0 in favore delle bianconere rioneresi. In apertura di ripresa le ragazze di Portovenero trovano il poker con Musumeci che, smarcata splendidamente dall’estrosa Monaco, è abile a battere il portiere in uscita. La stessa Musumeci, qualche minuto dopo, si ripete finalizzando a rete una bella azione insistita locale portando così lo score sul 5-0. La Futsal continua ad attaccare creando varie occasioni da rete schiacciando le campane sulla difensiva e, dopo qualche minuto, c’è ‘’gloria’’ anche per la giovanissima Cerone (una classe 2002 davvero promettente) che risolve insaccando a rete con cinismo e precisione dopo una serie di batti e ribatti sotto la porta ospite. Anche l’esperta Borraccino mette il suo sigillo personale al match siglando la rete del 7-0 appoggiando in rete un preciso assist da sinistra di Laluce a conclusione di un’azione insistita e manovrata. Passa qualche minuto ed anche capitan Carlucci trova la gioia personale insaccando in rete a conclusione di una rapida azione corale in ripartenza. Accorcia le distanze la Salernitana quando un forte tiro dal versante destro di Tirozzi è carambolato in rete dalla deviazione di Palumbo. La Salernitana contiene le folate offensive locali e si vede con qualche azione in ripartenza e qualche timido tentativo sul quale l’esperta portiere di casa Saraceno non si fa mai sorprendere dimostrandosi attenta. Le ragazze di casa pressano con insistenza macinando gioco e creando ancora tante occasioni da rete che non si concretizzano sia per le prodezze del portiere avversario e sia per un po' di sfortuna ed imprecisione. Nei minuti finali anche la giovane Castrovilli, servita da un recupero palla prodigioso di Huchitu, è lesta a ribadire in rete da due passi la rete del definitivo 9-1. Da qui al termine la Futsal va vicina addirittura alla decima rete ma l’esperta Borraccino da ottima posizione colpisce il palo alla destra del portiere. A fine gara grande soddisfazione sul fronte bianconero per l’importante vittoria ottenuta che proietta il team del presidente Maulà sempre più nelle zone alte della classifica. Onore comunque alla Salernitana che nonostante tante defezioni causa Covid e dopo quasi un mese e mezzo di inattività ha onorato l’impegno al cospetto delle più quotate avversarie battendosi con grinta e determinazione nonostante il pesante passivo rimediato. Buona la direzione arbitrale. 

 

Francesco Preziuso (Ufficio Stampa Futsal Rionero)

Commenti

Post popolari in questo blog

📰 Schermi Riflessi di Armando Lostaglio: Nazzareno e la disciplina della terra

Rionero in V. - “ Bisogna toccare la terra - scriveva Tolstoj - solo con il lavoro agricolo può aversi una vita razionale, morale. L’agricoltura indica cos’è più e cos'è meno necessario. Essa guida razionalmente la vita. ”    Sovviene questo verso nel ricordare quanto lavoro ha fatto e continua a fare Nazzareno, fra le persone più colte che si possano incontrare. E’ un tenace e rigoroso contadino, che conosce le stagioni e il perché di ogni frutto che spunta dalla terra. Quante volte gli abbiamo chiesto di raccontarlo davanti ad una telecamera, per lasciare un segno tangibile, ma per umiltà e discrezione non ha mai voluto farlo. E’ portatore di una cultura che sa raccontare con un linguaggio forbito, pressoché inusuale per quella generazione. Un sapere che viene da lontano, da ragazzo, e che non conosce confini perché sa rispettare la natura e i suoi cambiamenti. Proprio come si fa con gli uomini. Nazzareno sa cogliere con mitezza ogni percezione che la terra sa emanar

📰 Segnalazioni in Primo Piano: “Il ritratto dell’anima” di Carmen Piccirillo di Michele Libutti

  “...a volte l’amore non finisce...ma le anime sanno, ancor prima delle menti, quando è il momento di riavvicinarsi...; ...alcune imprevedibilità non sono casuali. A volte può esserci lo zampino di Dio...che mette in atto una serie di eventi...” Queste sono solo alcune delle tante esternazioni che la nostra Carmen ci prospetta con una semplicità...”dell’anima”. E non potendo citarle tutte, ricorderemo il dialogo tra il tassista e la signora russa, di cui accenneremo ancora e da cui emerge che il primo rifiuta inspiegabilmente il compenso dalla seconda che ha accompagnato nel suo giro...Anche nella storia di Gionatan, il nonno Fausto e la signora Giada si nota una insolita indisponibilità ad accettare denaro per un lavoro che Fausto consegna alla signora Giada. Ma c’è anche “Dall’altra parte del recinto”, “Gli alieni sulla terra”, L’artista Fabio”. I temi sono tanti e finiscono e si riassumono tutti in una osservazione di Carmen, fatta durante una conversaz

📰 Segnalazioni in primo Piano: 22 APRILE: 51esima GIORNATA MONDIALE DELLA TERRA

Un chiaro esempio di tutela verso l'ambiente arriva dalla realtà rionerese The Factory Best Class    La giornata mondiale della terra, che si celebra ogni anno il 22 aprile, è conosciuta in tutto il mondo come Earth Day, ed è l'evento "green" che riesce a coinvolgere un elevato numero di persone in tutto il mondo, sensibilizzando la salvaguardia dell'ambiente . L'idea di dedicare una giornata alla terra nacque negli anni '60, negli Stati Uniti , subito dopo la pubblicazione del libro manifesto ambientalista, "Primavera Silenziosa" di Rachel Carson, una biologa statunitense che ebbe molto successo e diede origine a notevoli movimenti ecologisti.