Passa ai contenuti principali

đź“° Segnalazione in primo Piano: BRIDA: Aperte le iscrizioni alla Prima “Rassegna Internazionale d’Arte Digitale” in Basilicata


Con il patrocinio della Regione Basilicata e del Comune di Nova Siri, l'Associazione culturale SUD "Gigi Giannotti" di Nova Siri in collaborazione con la Pro Loco locale e il Rotary Club Policoro Heraclea Centenario e lo “Studio MusicAlicata”, ha dato ufficialmente il via alle Iscrizioni alla Prima Rassegna Internazionale Digital Art (BRIDA). La mostra, curata da Pasquale Chiurazzi, Maria De Lorenzo, Giulio Orioli e Nino Oriolo, ha il fine di valorizzare l’arte definita ‘post-contemporanea’, ovvero la fotografia digitale, la pittura digitale e la video art, con l’obiettivo di creare nuove sperimentazioni attraverso scambi nazionali e internazionali tra gli artisti in Basilicata. Il tema conduttore dell’evento è “ Una FINESTRA sul mondo .” Quest’ultima, divenendo metafora di liberazione in questo periodo turbolento, sarĂ  oggetto di espressione interiore. Gli artisti potranno esprimere emozioni e pensieri attraverso un mezzo che permette di scrutare oltre l’orizzonte. La finestra, infatti, è il mediano utilizzato per guardare “oltre”, -oltre i sogni, oltre la realtĂ , oltre la sofferenza dell’anima-. Il concorso, con partecipazione gratuita, è articolato in due sezioni: La prima, “ L’Arte non ha etĂ ”, è dedicata agli artisti italiani e stranieri senza limiti anagrafici, mentre la seconda, “Concorso per le Scuole” , è rivolta alle Accademie delle Belle Arti, Licei Artistici e Scuole Artistiche. Ogni artista, iscrivendosi tramite la compilazione dell’apposito modulo scaricabile dai siti www.pasqualechiurazzi.it ; www.terrejoniche.it ; www.giulioorioli.it , e alle relative pagine Facebook: brida; novasititv; ass.cult.SUD.gigigiannotti, può presentare una sola opera e le iscrizioni scadranno il giorno 20 Aprile 2021. La giuria selezionerĂ , al termine, 50 finalisti a cui sarĂ  data la possibilitĂ  di esporre i propri lavori all’interno del SIRISfestival che si svolgerĂ  nel mese di Agosto a Nova Siri (MT), evento giunto ormai alla sua XXII edizione. Per i primi classificati delle due sezioni, invece, è previsto un premio in denaro di €400. Una grande opportunitĂ  di crescita culturale per il territorio lucano, che vedrĂ  l’inizio di una lunga e corposa stagione artistica post contemporanea, in cui grandi menti generatrici di idee e concetti sublimi, potranno riportare un sorriso anche sui volti piĂą bui, perchĂ© l’arte è stata, ed è da sempre, l’unica vera medicina per l’anima. 

Maria De Lorenzo

Commenti

Post popolari in questo blog

đź“° Schermi Riflessi di Armando Lostaglio: Nazzareno e la disciplina della terra

Rionero in V. - “ Bisogna toccare la terra - scriveva Tolstoj - solo con il lavoro agricolo può aversi una vita razionale, morale. L’agricoltura indica cos’è piĂą e cos'è meno necessario. Essa guida razionalmente la vita. ”    Sovviene questo verso nel ricordare quanto lavoro ha fatto e continua a fare Nazzareno, fra le persone piĂą colte che si possano incontrare. E’ un tenace e rigoroso contadino, che conosce le stagioni e il perchĂ© di ogni frutto che spunta dalla terra. Quante volte gli abbiamo chiesto di raccontarlo davanti ad una telecamera, per lasciare un segno tangibile, ma per umiltĂ  e discrezione non ha mai voluto farlo. E’ portatore di una cultura che sa raccontare con un linguaggio forbito, pressochĂ© inusuale per quella generazione. Un sapere che viene da lontano, da ragazzo, e che non conosce confini perchĂ© sa rispettare la natura e i suoi cambiamenti. Proprio come si fa con gli uomini. Nazzareno sa cogliere con mitezza ogni percezione che la terra sa emanar

đź“° Segnalazioni in Primo Piano: “Il ritratto dell’anima” di Carmen Piccirillo di Michele Libutti

  “...a volte l’amore non finisce...ma le anime sanno, ancor prima delle menti, quando è il momento di riavvicinarsi...; ...alcune imprevedibilitĂ  non sono casuali. A volte può esserci lo zampino di Dio...che mette in atto una serie di eventi...” Queste sono solo alcune delle tante esternazioni che la nostra Carmen ci prospetta con una semplicitĂ ...”dell’anima”. E non potendo citarle tutte, ricorderemo il dialogo tra il tassista e la signora russa, di cui accenneremo ancora e da cui emerge che il primo rifiuta inspiegabilmente il compenso dalla seconda che ha accompagnato nel suo giro...Anche nella storia di Gionatan, il nonno Fausto e la signora Giada si nota una insolita indisponibilitĂ  ad accettare denaro per un lavoro che Fausto consegna alla signora Giada. Ma c’è anche “Dall’altra parte del recinto”, “Gli alieni sulla terra”, L’artista Fabio”. I temi sono tanti e finiscono e si riassumono tutti in una osservazione di Carmen, fatta durante una conversaz

đź“• Autori: La paura e la speranza di Carmen Piccirillo

La paura e la speranza. Mi fa paura la cattiveria   quella gratuita   quella che   ferisce la delicatezza   che lede l'interioritĂ    Mi fanno paura le parole   di chi non le ascolta   di chi non si ascolta   Mi fa paura l'insensibilitĂ    quella di chi pensa   che gli altri non abbiano un'anima   Mi fa paura il giudizio affrettato   di chi punta un dito  e non analizza se stesso   Ma riprendo il coraggio   quando guardo il cielo   con il suo colore   per andare oltre   per guardare altrove   oltre uno schema   oltre un problema   PerchĂ© confronto   il limite con l'infinito   L'infinito mi salva!   Carmen Piccirillo