Passa ai contenuti principali

đź“° Segnalazioni in primo Piano: La poetessa rionerese Marisa Ferrara prosegue nel suo cammino letterario.


La passione per la poesia della scrittrice rionerese Marisa Ferrara nasce sin dall'infanzia: riferisce, infatti, di aver iniziato ad incanalare i suoi primi passi verso la scrittura sin dalle scuole medie, dove esprimeva i suoi pensieri mettendoli nero su bianco su un giornalino scolastico denominato "Il Piccolo Bazar". I suoi primi versi furono molto apprezzati dal suo prof. di Lettere, a tal punto da invitarla, con tanta gioia, a continuare con perserveranza nel suo cammino letterario, prevedendo sin dal principio un grande successo che, in effetti, negli anni successivi, è diventato ampio. Il primo libro pubblicato risale all'anno 2011, intitolato "Arte, poesia e pensieri sulla vita", che tocca temi che riguardano l'anima, l'interiorità, come stati d'animo, riflessioni profonde, sofferenze e momenti sereni, felici. Le pubblicazioni successive sono state svariate come "Emozioni'' (2013), "Sensazioni" (2015). Un aspetto prevalente nei suoi scritti è la volontà nitida, limpida ed estremamente argomentativa di esprimere la voglia di guardare avanti, sempre, senza mai mollare, senza mai arrendersi, nonostante i tanti momenti bui che, inevitabilmente, possono accadere nella vita.

 

Tanti, i riconoscimenti e i premi che Marisa Ferrara si è aggiudicata nel corso degli anni come i premi di merito rilasciati dall'associazione artistico-letteraria Engel Von Bergeiche fondata da Rossella Calderone. Un altro tassello importante da segnalare è la sua grande e innata capacitĂ  di tramandare con tanta sensibilitĂ  la sua passione, infatti sua figlia, Assunta Dorotea Ferrara, una bambina di soli 10 anni, ha seguito con grande interesse ed entusiasmo la propensione della mamma fino a prenderne un immenso spunto. Non a caso ha pubblicato anch'essa, di recente, nonostante la sua giovanissima etĂ , il suo primo libro intitolato "I pensieri di una bambina'': un libro colmo di tante sensazioni esplicitate "di getto", con spontaneitĂ , con scorrevolezza, che esprimono la bellezza delle piccole cose captate nel mondo dell'infanzia, con una semplicitĂ  commovente che solo un bambino sa tirar fuori; un libro colmo di tanti aspetti che lasciano trapelare la voglia di far crescere questa costruttiva passione per la scrittura, per ampliarla e renderla qualcosa dalla quale poter avvertire un'emozione grande, sincera, partecipata e creare uno scambio culturale esponenziale tra chi legge e chi scrive. I progetti futuri di Marisa Ferrara e Assunta Dorotea Ferrara sono tanti, come la probabilitĂ  di scrivere un libro di poesie in collaborazione. Una mamma e una figlia che hanno in comune uno strumento straordinario: la POTENZA e la FORZA della penna per esprimersi e lasciare un "segno"... 

 Carmen Piccirillo

Commenti

Post popolari in questo blog

đź“° Segnalazioni in Primo Piano: ‍A MARATEALE IN ARRIVO NANCY BRILLI, LUCIA OCONE, CINZIA TH TORRINI E GIOVANNI ALLEVI

Nancy Brilli, Lucia Ocone e Cinzia TH Torrini riceveranno un riconoscimento nel corso della tredicesima edizione di “Marateale - Premio internazionale Basilicata”, che si terrĂ  dal 27 al 31 luglio nella splendida location dell’hotel Santa Venere a Maratea. Per le due attrici, Brilli e Ocone, si tratta della prima volta alla Marateale, dove verranno premiate per la loro lunga e trasversale carriera mentre per la regista Cinzia TH Torrini si tratta di un gradito ritorno. “Sono felice che Lucia Ocone e Nancy Brilli abbiano accettato il nostro invito, perchĂ© noi di Marateale ci teniamo a premiarle per il loro essere così camaleontiche, visto che da anni riescono a ricoprire con disinvoltura sia ruoli divertenti che drammatici con eguale credibilitĂ  in film e fiction di enorme successo” dichiara Antonella Caramia, presidente dell'associazione Cinema Mediterraneo che organizza la kermesse, che aggiunge: “A completare questo tris di donne c’è Cinzia TH Torrini, amica di vecchia data dell

‍đź“° Schermi Riflessi di Armando Lostaglio: Rionero in Vulture senza cinema e teatro, dopo 150 anni

Una comunitĂ , senza una sua piazza-agorĂ  e senza un teatro, annienta ed annichilisce una storia che ha quasi tre millenni, ed è indegna di chiamarsi tale. Non è comunitĂ , ma congerie irrilevante di case e di abitanti. E’ l’amara considerazione che scaturisce all’interno comunitĂ  di Rionero in Vulture, che da quasi un decennio non ha piĂą un suo cinema nĂ© teatro. Nonostante tutto, il CineClub “De Sica” Cinit - che abbiamo fondato da quasi un trentennio - non smette le proprie attivitĂ  di cultura cinematografica, compiendone almeno una quarantina ogni anno, non solo nella cittĂ  fondativa. Si utilizzano sale di “fortuna” (centro Anziani, giovanile parrocchiale) adibendole alla bisogna, oppure realizzando proiezioni in arene d’estate (come a Monticchio) o in atri storici (Giardino palazzo Fortunato). “Portatori sani di bellezza” definisce il sociologo De Masi chi diffonde cultura. 

đź“• Autori: Madonna del Carmelo... preghiera in versi di Vito Coviello

16 luglio, Madonna del carmelo...   madonna mia,  madre mia divina,  tu dall'alto del mondo ci proteggi tutti,  tu dall'alto del monte proteggi noi lucani,  tu dalla civitas sei di Matera patrona,  tu, agli aviglianesi tanto cara,  dal sacro monte proteggi il popolo tutto,  che in te confida,  nostra celeste mediatrice  verso il Signore padre nostro.  Madonna mia, madre mia,  ti chiameranno Bruna,  ti chiamerranno Annunziata, Addolorata ed Assunta,  ma per me,  nato alle pendici del Carmelo  e sotto il tuo mantosei la madonna del Carmine  protettrice di tutti gli aviglianesi nel mondo.  Maronna mia oggi, 16 luglio,  come da sempre,  le nostre mamme terrene,  a te vengono, a piedi scalzi,  e con in testa il cinto di candele  e fiori addobbati,  per rinnovare il patto  e mettere noi tutti sotto il tuo manto addobato di stelle.....   Vito Coviello,