Passa ai contenuti principali

📰 Segnalazione in primo Piano: “Bruised Wings”, il primo videoclip dei Violet Clouds girato fra gli scenari naturali di Monticchio


Tratto dall’album “Daylight”, ha come scenario i luoghi che hanno ispirato il progetto musicale della band, fra poesie e cinema “ 
 
Bruised Wings ” è il primo videoclip dei Violet Clouds, girato a Monticchio, paesaggio naturale del Vulture, in Basilicata, nei luoghi dove il progetto musicale è nato e trae ispirazione. I passi di danza della ballerina Rossella Iacovone nello spazio verde, si alternano ai movimenti dei tasti del pianoforte suonato dal musicista Vincenzo Paolino e ai disegni dell’illustratore Gianni Papapietro , sulle note di una musica cinematografica densa di colori. Tratto dall’album “ Daylight ”, il videoclip è stato realizzato da un team creativo composto da Vania Cauzillo, Giovanni Marino, Giovanni Salvatore, Martina Nogarotto , con la coreografia di Marco Magrini . Uscito nel luglio 2020 sui principali store digitali, “Daylight” è una raccolta di composizioni per immagini, di concezione classica e lineare. Un percorso musicale e letterario sospeso fra l'incanto dell'infanzia ed il suggestivo fascino dei ricordi, la malinconica nostalgia e la gioia dello stupore, gli amori pensati e quelli inaspettati, le note suonate e quelle dimenticate. Un paesaggio sonoro e poetico che si nutre degli splendidi scenari nei quali è stato concepito, conducendo idealmente e ciclicamente da atmosfere notturne ed intime della Luna a quelle più giocose del giorno, fino ad approdare alla dolcezza del crepuscolo. Il progetto musicale dei Violet Clouds, nasce da un’idea del pianista Vincenzo Paolino , del polistrumentista Daniele D’Alessandro, del tastierista Pierangelo Lapadula e dello scrittore Raffaele Irenze, il cui sodalizio trae ispirazione dagli elementi del paesaggio del Vulture, l’area della Basilicata di cui sono originari i quattro autori. Tra i prossimi progetti dei Violets Clouds c’è una esibizione live con un quartetto d’archi e la realizzazione di un cortometraggio con le musiche di “Daylight”. “Daylight” è distribuito dalla casa editrice Soundiva e prodotto dall’ Associazione Culturale Vulcanica , che opera in percorsi artistici e culturali nel territorio lucano del Vulture, organizzando dal 1999 il Vulcanica Live Festival. Dal 2020 Vulcanica co-organizza l’Open Sound Festival ( www.opensoundfestival.eu ) . Sul sito di Vulcanica ( www.associazionevulcanica.it ) è possibile scaricare il libretto del disco, impreziosito dalle illustrazioni di Andrea Carbone e dalle poesie di Raffaele Irenze. Il videoclip del brano “ Bruised Wings ” è disponibile sul canale Youtube dei Violet Clouds: https://www.youtube.com/watch?v=K1xRDy5VZNU 
 
Credits: VIOLET CLOUDS “Bruised Wings” 
Pianoforte 
Vincenzo Paolino 
Arrangiamenti e orchestrazioni 
Daniele D’Alessandro 
Arrangiamenti e sintetizzatori 
 Pierangelo Lapadula 
Paesaggi letterari 
Raffaele Irenze
Danzatrice 
Rossella Iacovone 
Coreografie 
Marco Magrini 
Illustrazione 
Gianni Papapietro 
Team Creativo 
Vania Cauzillo 
Giovanni Marino 
Giovanni Salvatore 
Martina Nogarotto 
 
Assistente di produzione 
Vito Recine

Commenti

Post popolari in questo blog

📷 Servizi Fotografici: Pro-Loco Ruvo del Monte. Presentazione del libro "L'Angolo di Armando" (13 Novembre 2021)

 

📰 Appuntamenti in primo Piano: 4^ Edizione DiVini Libri Chiacchierata con l'Autore - Città di Eboli. Presentazione del libro “Il Monolite” di Paolo Itri

Eboli . Il 13 novembre, alle ore 18:00, presso Bistrot Patù, ci sarà la presentazione del libro “Il Monolite – Storie di camorra di un giudice Antimafia”, edito dalla casa editrice Piemme, nell'ambito della Rassegna Letteraria DiVini Libri Chiacchierata con l'Autore. L'autore Poalo Itri, di origine Cilentane, nel suo libro ci racconta, attraverso le sue esperienze lavorative da magistrato, di quanto la Camorra può essere pericolosa. Il Palazzo di Giustizia napoletano è il più grande d'Italia, e probabilmente del mondo. Dopo anni trascorsi tra le sue mura, per il giudice Paolo Itri l'impressione è ancora quella di trovarsi di fronte al «monolite» di 2001. Odissea nello spazio. Un caos labirintico in cui ogni giorno si scrivono nuove pagine della tragedia e della commedia umana, un avamposto da cui Itri, con gli altri magistrati della Direzione distrettuale antimafia di Napoli, ha condotto per lungo tempo la tormentata battaglia dello Stato contro la camorra

📰 Appuntamenti in primo Piano: LA CANTATA DEL CAFFÈ (KAFFEEKANTATE) DI J.S. BACH CONCERTO ACCADEMIA DUCALE CENTRO STUDI MUSICALI

Domenica il 21 novembre alle ore 16.00 a Pietragalla, presso il Salone del Palazzo Ducale, l’Accademia Ducale centro studi musicali propone al pubblico quella che viene definita una delle testimonianze più vivaci della vocalità profana di J.S. Bach, animata da una vena comica e da una grande capacità di penetrazione psicologica: La cantata del caffè (Kaffeekantate). È la divertente storia di un padre brontolone e conservatore, Schlendrian, interpretata da Carmine Giordano (basso) e della sua figlia ribelle Liesgen, interpretata dal soprano Filomena Solimando, a cui vorrebbe impedire di bere il caffè, la “diabolica bevanda”. Al tenore, Yoosang Yoon, spetta il compito di introdurre la scena e fare da narratore. Nella versione proposta dall’Accademia Ducale ai cantanti, che si esprimono in lingua tedesca, sono affiancati degli attori che interpreteranno a loro volta i personaggi, per rendere ancor più fruibile e divertente la cantata: Nicole Millo (Liesgen), Antonio Rom