Passa ai contenuti principali

📰 Segnalazione in Primo Pino: "Appunti di Matera sotterranea 4. Foggiali"


Pubblicato Foggiali, il quarto volume della collana Appunti di Matera sotterranea a cura di Enzo Viti e Teresa Lupo, Edizioni Magister.

Pronti, partenza, via! La primavera culturale materana inizia all'insegna dell'entusiasmo, e non poteva essere altrimenti. L'avventura della fortunata collana Appunti di Matera sotterranea, dopo il successo del terzo numeroAbbondanza che ha ricevuto un grosso eco mediatico nazionale, continua con un'altra perla del sottosuolo: Foggiali.

I foggiali, sono delle fosse scavate nella tenera calcarenite, dei silos ipogei che in passato venivano utilizzati per stivare cereali e altre derrate alimentari.  

Lo studio che i due autori della collana, Enzo Viti e Teresa Lupo, hanno realizzato, è il primo che affronta in maniera analitica il tema e che ha riportato alla luce, in maniera topografica, il perimetro della vasta area cittadina chiamata “Piana dei foggiali”, un'area di circa 15.000 metri quadri, un tempo aperta campagna, oggi completamente sommersa dalle affastellate costruzioni tipiche dei Sassi e, fino a ieri, dimenticata.

È al di sotto delle abitazioni che si è concentrata la ricerca, negli ipogei scavati nel corso del tempo che hanno inglobato i preesistenti foggiali, lasciando sui soffitti la traccia indelebile della loro presenza.

Dopo aver censito tutti gli ipogei del piano, è stato possibile isolare la zona in cui queste fosse sono presenti in numero ragguardevole e incrociando i dati con le poche fonti documentaristiche conosciute, è stato possibile definire in maniera scientifica i limiti della Piana dei foggiali, aprendo così una riflessione sull'importanza che deve aver avuto questa cospicua attività produttiva per l'economia del passato cittadino materano.

Certamente questa pubblicazione servirà agli studiosi per una riscrittura della storia materana che non è stato solo vergogna e povertà, come frettolosamente e arbitrariamente in molti hanno scritto.

Il volume è composto da 64 pagine illustrate da straordinarie tavole architettoniche e disegni di ricostruzioni storiche affascinanti, nonché da fotografie che documentano il lavoro di ricerca in ognuno degli ipogei presi in esame.


 

Il libro, la cui copertina è stata realizzata da Pino Oliva, rappresenta uno skyline dei Sassi con ipogei. L’introduzione dell’architetto Biagio Lafratta, che ha supportato gli autori nel processo di elaborazione dei dati dello studio, annota che molti foggiali sono stati successivamente convertiti in cantine (il prossimo numero, già annunciato, tratterà il tema delle cantine materane), questo potrebbe evidenziare, altresì, una conversione colturale, da quella granaria a quella viticola.

Matera, terra del pane e terra del vino ha ancora molto da palesare della sua storia scritta nel sottosuolo.

Foggiali è disponibile in libreria insieme agli altri volumi della collana "Appunti di Matera sotterranea": 

 Palombari; Grabiglioni; Abbondanza.


Commenti

Post popolari in questo blog

📷 Servizi Fotografici: Rionero. Inaugurazione Centro Fitness RF TRAINING (2 Ottobre 2021)

 

📷 Servizi Fotografici: Pro-Loco Ruvo del Monte. Presentazione del libro "L'Angolo di Armando" (13 Novembre 2021)

 

📰 Appuntamenti in primo Piano: 4^ Edizione DiVini Libri Chiacchierata con l'Autore - Città di Eboli. Presentazione del libro “Il Monolite” di Paolo Itri

Eboli . Il 13 novembre, alle ore 18:00, presso Bistrot Patù, ci sarà la presentazione del libro “Il Monolite – Storie di camorra di un giudice Antimafia”, edito dalla casa editrice Piemme, nell'ambito della Rassegna Letteraria DiVini Libri Chiacchierata con l'Autore. L'autore Poalo Itri, di origine Cilentane, nel suo libro ci racconta, attraverso le sue esperienze lavorative da magistrato, di quanto la Camorra può essere pericolosa. Il Palazzo di Giustizia napoletano è il più grande d'Italia, e probabilmente del mondo. Dopo anni trascorsi tra le sue mura, per il giudice Paolo Itri l'impressione è ancora quella di trovarsi di fronte al «monolite» di 2001. Odissea nello spazio. Un caos labirintico in cui ogni giorno si scrivono nuove pagine della tragedia e della commedia umana, un avamposto da cui Itri, con gli altri magistrati della Direzione distrettuale antimafia di Napoli, ha condotto per lungo tempo la tormentata battaglia dello Stato contro la camorra