Passa ai contenuti principali

📰 Segnalazioni in primo Piano: ULTIMA PUBBLICAZIONE DI ORIANA RAMUNNO


Oriana Ramunno è nata nel 1980, è lucana, originaria di Rionero in Vulture, ma vive e lavora a Berlino. E' una scrittrice acclarata: nel 2016 ha vinto il Premio WMI con il racconto Gli alberi alt . Ha pubblicato un racconto giallo intitolato Teriaca che è stato pubblicato in appendice a I Gialli Mondadori dopo aver vinto il concorso GialloLuna NeroNotte . Nell'anno 2017 è diventata finalista al Premio Alberto Tedeschi con il romanzo Moloch. Nel 2018 ha vinto il premio de Il Giallo in Provincia con il racconto Sassi e ha pubblicato il racconto "L'amore malato " nello speciale Mondadori sul femminicidio, stesso anno in cui si è classificata seconda al Premio Il Battello a Vapore con il romanzo I draghi di Aleppo. Ha pubblicato svariati racconti per Delos Digital. E' appassionata di storia, fantascienza e thriller. Un vasto excursus letterario e ancora tanti progetti da realizzare, infatti è in arrivo il suo ultimo romanzo thriller, che sarà pubblicato il 30 marzo 2021, dal titolo "Il bambino che disegnava le ombre". La trama si incentra sulla tematica relativa ai campi di concentramento di Aushwitz, focalizzandosi prevalentemente sull'attività di criminologia di Hugo Fischer, che è l'investigatore della Kriminapolizei, e nasconde un segreto molto misterioso, che lo rende dipendente dalla morfina... Fischer è stato chiamato per scoprire il motivo dell'assassinio di Sigismud Braun, un pediatra che lavorava con Josef Mengele. A Berlino pochi sono a conoscenza degli accadimenti nei campi di concentramento, e Fischer non è totalmente pronto a scoprirli ma nonostante questo dovrà fare i conti con la soluzione di un caso da risolvere e dovrà vedersela con militari, medici nazisti, crudeltà, e anche con tanti prigionieri. Tra i tanti c'è un bambino ebreo dal nome Gioele dagli occhi bellissimi, gli stessi occhi che hanno provocato un'ampia attenzione da parte di Mengele. Tra Gioele ed Hugo Fischer nascerà una straordinaria amicizia, un grande affetto non comune per quei luoghi così crudi. Un libro che appare drammatico ma avvincente, colmo di tanti aspetti commoventi e tramite i quali poter riflettere ampiamente. Una carriera, quella di Oriana Ramunno, esponenziale, progressiva, colma di tanti progetti e nuovi obiettivi da raggiungere che , di certo, non finiscono qui! Attendiamo con ansia l'arrivo dell'ultimo volume per essere maggiormente onorati di un talento di spessore, lucano, che diventa sinonimo di orgoglio per la Basilicata e per i rioneresi. 
 
Carmen Piccirillo

Commenti

Post popolari in questo blog

📰 Segnalazioni in Primo Piano: ‍A MARATEALE IN ARRIVO NANCY BRILLI, LUCIA OCONE, CINZIA TH TORRINI E GIOVANNI ALLEVI

Nancy Brilli, Lucia Ocone e Cinzia TH Torrini riceveranno un riconoscimento nel corso della tredicesima edizione di “Marateale - Premio internazionale Basilicata”, che si terrà dal 27 al 31 luglio nella splendida location dell’hotel Santa Venere a Maratea. Per le due attrici, Brilli e Ocone, si tratta della prima volta alla Marateale, dove verranno premiate per la loro lunga e trasversale carriera mentre per la regista Cinzia TH Torrini si tratta di un gradito ritorno. “Sono felice che Lucia Ocone e Nancy Brilli abbiano accettato il nostro invito, perché noi di Marateale ci teniamo a premiarle per il loro essere così camaleontiche, visto che da anni riescono a ricoprire con disinvoltura sia ruoli divertenti che drammatici con eguale credibilità in film e fiction di enorme successo” dichiara Antonella Caramia, presidente dell'associazione Cinema Mediterraneo che organizza la kermesse, che aggiunge: “A completare questo tris di donne c’è Cinzia TH Torrini, amica di vecchia data dell

📕 Autori: Madonna del Carmelo... preghiera in versi di Vito Coviello

16 luglio, Madonna del carmelo...   madonna mia,  madre mia divina,  tu dall'alto del mondo ci proteggi tutti,  tu dall'alto del monte proteggi noi lucani,  tu dalla civitas sei di Matera patrona,  tu, agli aviglianesi tanto cara,  dal sacro monte proteggi il popolo tutto,  che in te confida,  nostra celeste mediatrice  verso il Signore padre nostro.  Madonna mia, madre mia,  ti chiameranno Bruna,  ti chiamerranno Annunziata, Addolorata ed Assunta,  ma per me,  nato alle pendici del Carmelo  e sotto il tuo mantosei la madonna del Carmine  protettrice di tutti gli aviglianesi nel mondo.  Maronna mia oggi, 16 luglio,  come da sempre,  le nostre mamme terrene,  a te vengono, a piedi scalzi,  e con in testa il cinto di candele  e fiori addobbati,  per rinnovare il patto  e mettere noi tutti sotto il tuo manto addobato di stelle.....   Vito Coviello,

‍📰 Appuntamenti in Primo Piano: Arriva la Giornata Nazionale delle Pro Loco d’Italia, con il progetto “GLI ALBERI RACCONTANO QUAGLIETTA

  Quaglietta. La Giornata Nazionale delle pro Loco parte domenica 11 luglio, in Piazza San Nicola, dove la Pro Loco Aquae Electae APS, con il proprio gazebo, esporrà i prodotti tipici della Sagra di Qualità ZenziGusto, e chi lo vorrà potrà anche effettuare il tesseramento. La giornata continua alle ore 18:00, con l'inaugurazione del progetto “GLI ALBERI RACCONTANO QUAGLIETTA” realizzato in collaborazione con Pazza Gioia. Gli Alberi ci raccontano di Quaglietta - Il progetto nasce da un’idea di Pazza Gioia con la collaborazione della Pro Loco Aquae Electae APS. Le finalità sono quelle di: - Raccogliere detti popolari e proverbi in modo da risvegliare il ricordo di modi di dire dei nostri nonni, in chi a Quaglietta ci è nato e vissuto e che in un mondo globalizzato non è più abituato a sentire nella quotidianità. - Trasmettere alle nuove generazioni il legame con un mondo ed un passato che velocemente è stato spazzato via, che non esiste più, e dal quale si possono trarre innumer