Passa ai contenuti principali

📰 Sport: 2021 Internazionali d’Italia Motocross Eicma Series - RND #3, Mantova (MN)

 Nella prova conclusiva degli Internazionali d’Italia Motocross Eicma Series di Mantova, il Millionaire Racing Team torna in gara schierando i suoi tre piloti: Giuseppe Tropepe #223 nella classe MX2, Daniele Salone #214 nella classe MX1 e il giovane Nicola Cristofori #321 nella classe 125. 
 
Una mattinata fredda e ventosa, vede i piloti scendere in pista per disputare le prove libere e cronometrate. Nella classe MX2, Tropepe è autore di una buona prova che gli consegna il 23° cancelletto sullo schieramento di partenza. Nella classe MX1, Salone non riesce ad essere molto incisivo e chiude la sessione con un 35° tempo. Nella 125, Cristofori fallisce il tentativo di qualificarsi nel gruppo A e con un 32° tempo del suo gruppo, si ritrova nel gruppo B. 
 

 La partenza di Giuseppe nella manche della MX2 non è delle migliori con la Husqvarna #223 che transita 22a a conclusione del giro iniziale. Il recupero di Tropepe però è davvero notevole e nell’arco delle sedici tornate, il calabrese recupera undici posizioni chiudendo la manche con un buon 11° posto che gli garantisce l’accesso alla manche finale. Manche tutta nelle retrovie invece quella disputata da Daniele nella classe MX1. Senza correre rischi e nell’ottica di migliorare la sua condizione fisica, Salone transita 29° sul traguardo. Nel gruppo B della classe 125, Nicola porta a termine entrambe le manche ottenendo un 21° ed un 20° posto di giornata.
 
 
Nella prova conclusiva degli Internazionali d’Italia Motocross Eicma Series di Mantova, il Millionaire Racing Team torna in gara schierando i suoi tre piloti: Giuseppe Tropepe #223 nella classe MX2, Daniele Salone #214 nella classe MX1 e il giovane Nicola Cristofori #321 nella classe 125. 
 
Una mattinata fredda e ventosa, vede i piloti scendere in pista per disputare le prove libere e cronometrate. Nella classe MX2, Tropepe è autore di una buona prova che gli consegna il 23° cancelletto sullo schieramento di partenza. Nella classe MX1, Salone non riesce ad essere molto incisivo e chiude la sessione con un 35° tempo. Nella 125, Cristofori fallisce il tentativo di qualificarsi nel gruppo A e con un 32° tempo del suo gruppo, si ritrova nel gruppo B. 
 

 La partenza di Giuseppe nella manche della MX2 non è delle migliori con la Husqvarna #223 che transita 22a a conclusione del giro iniziale. Il recupero di Tropepe però è davvero notevole e nell’arco delle sedici tornate, il calabrese recupera undici posizioni chiudendo la manche con un buon 11° posto che gli garantisce l’accesso alla manche finale. Manche tutta nelle retrovie invece quella disputata da Daniele nella classe MX1. Senza correre rischi e nell’ottica di migliorare la sua condizione fisica, Salone transita 29° sul traguardo. Nel gruppo B della classe 125, Nicola porta a termine entrambe le manche ottenendo un 21° ed un 20° posto di giornata. Nella Supercampione, lo spunto in partenza di Giuseppe è buono ma nelle fasi concitate del primo giro il calabrese perde numerose posizioni e si ritrova 29°. Con un’andatura regolare e senza forzare ulteriormente il ritmo per non incappare in qualche caduta, Tropepe completa la gara con un 23° posto. Conclusasi questa breve parentesi degli Internazionali d’Italia MX, il Millionaire Racing Team tornerà in pista nel weekend del 20 e 21 Marzo per il terzo round degli Internazionali d’Italia Supermarecross, dove Giuseppe Tropepe guida la classifica della classe MX2. La gara si svolgerà a Maccarese, in provincia di Roma. 

Giuseppe Tropepe #223: “Dopo le prove di Rosolina Mare, questa è stata per me la prima gara importante di questa stagione. In qualifica ero un po’ teso ed ho commesso tanti errori ma ho azzeccato l’ultimo giro anche se potevo fare di più. Nella prima manche sono partito male e mi sono ritrovato a centro gruppo e non facendo gare di questo livello da tanto tempo, nei primi giri ho guidato più rilassato. Poi pian piano ho preso un buon ritmo ed ho recuperato chiudendo 11°. Sono contento perché con la poca preparazione che ho sono comunque riuscito a guidare bene e in scioltezza, facendo il mio giro record nel penultimo passaggio. Nella Supercampione sono partito per fare allenamento, attualmente non sono in condizione per fare due manche da venticinque minuti a questi livelli. Sono partito bene, poi ho perso alcune posizioni ma giro dopo giro ho recuperato facendo la mia gara senza forzare. Ho chiuso 23°.” 
 

Daniele Salone #214: “Mi sentivo bene in sella e avevo voglia di fare bene, ma ogni volta sembra che debba succedere qualcosa che mi rovini la giornata. Le qualifiche le ho saltate perché ho avuto un problema alla moto. In gara ho chiuso 29°.Potevo fare molto di più ma ormai ero sfiduciato e non dell’umore giusto per forzare il ritmo. Spero di avere più fortuna nelle prossime gare. Ciao.”

Commenti

Post popolari in questo blog

📷 Servizi Fotografici: Rionero. Inaugurazione Centro Fitness RF TRAINING (2 Ottobre 2021)

 

📷 Servizi Fotografici: Pro-Loco Ruvo del Monte. Presentazione del libro "L'Angolo di Armando" (13 Novembre 2021)

 

📰 Appuntamenti in primo Piano: 4^ Edizione DiVini Libri Chiacchierata con l'Autore - Città di Eboli. Presentazione del libro “Il Monolite” di Paolo Itri

Eboli . Il 13 novembre, alle ore 18:00, presso Bistrot Patù, ci sarà la presentazione del libro “Il Monolite – Storie di camorra di un giudice Antimafia”, edito dalla casa editrice Piemme, nell'ambito della Rassegna Letteraria DiVini Libri Chiacchierata con l'Autore. L'autore Poalo Itri, di origine Cilentane, nel suo libro ci racconta, attraverso le sue esperienze lavorative da magistrato, di quanto la Camorra può essere pericolosa. Il Palazzo di Giustizia napoletano è il più grande d'Italia, e probabilmente del mondo. Dopo anni trascorsi tra le sue mura, per il giudice Paolo Itri l'impressione è ancora quella di trovarsi di fronte al «monolite» di 2001. Odissea nello spazio. Un caos labirintico in cui ogni giorno si scrivono nuove pagine della tragedia e della commedia umana, un avamposto da cui Itri, con gli altri magistrati della Direzione distrettuale antimafia di Napoli, ha condotto per lungo tempo la tormentata battaglia dello Stato contro la camorra