Passa ai contenuti principali

📰 Sport. Internazionali d'Italia Supermarecross - RND #03, Maccarese (RM) - Press Release


Gara non facile quella di Maccarese per il Millionaire Racing Team. Nel terzo round degli Internazionali d’Italia Supermarecross, Tropepe è protagonista di una serie di errori ma nonostante tutto, sale sul podio centrando il terzo posto assoluto in MX2. Prestazioni in crescendo per Salone. 
 Prosegue senza sosta l’attività del Millionaire Racing Team che dopo aver preso parte al capito finale degli Internazionali d’Italia MX di Mantova, si trasferisce nel Lazio per il terzo round degli Internazionali d’Italia Supermarecross che si svolgono sul tracciato di Maccarese, piccola frazione di Fiumicino, in provincia di Roma. Giuseppe Tropepe #223, leader della classifica provvisoria della classe MX2, è affiancato sotto la tenda del team lucano dal compagno di squadra Daniele Salone #214, schierato nella classe MX1 categoria 300. Nella mattinata, al termine delle prove cronometrate, Giuseppe centra il 5° tempo; Daniele fa segnare il 10° tempo. 
 

 Nella prima manche della giornata, Giuseppe ha un discreto avvio e conquista subito la 3a posizione. Prima della fine del secondo giro il calabrese fa sua la 2a posizione ma purtroppo non riesce a tenerla sin sotto la bandiera a scacchi. Sul finire della quinta tornata infatti incappa in una caduta e subisce un sorpasso. Nei restanti giri prima della fine della manche recupera il terreno perso ma non riesce a sopravanzare l’avversario che lo precede; la sua manche termina con un 3° posto. La seconda manche di Giuseppe, è praticamente la fotocopia della precedente frazione. Dopo un discreto avvio di gara, Tropepe conquista la 3a piazza nel corso del quarto giro e nonostante qualche errore, giunge al traguardo 3°. Nella terza e decisiva manche ai fini della classifica assoluta, la Supercampione, Giuseppe sbaglia la partenza e nella foga di recuperare incappa in due cadute che lo costringono al ritiro quando è 10° in classifica. In classifica di giornata, Tropepe conquista il 3° posto assoluto conquistando un altro importante podio ma purtroppo perde la tabella rossa di leader provvisorio del campionato. Con tre gare al termine, c’è ancora tutto il tempo per recuperare. Nella prima manche della classe MX1, Daniele centra subito la ‘top 10’ in avvio di gara facendo suo il 7° posto. Per le prima quattro tornate Salone tiene saldamente la posizione ma nei giri successivi cede qualche posizione ma resta all’interno della ‘top 10’. A quattro giri dal termine, una caduta lo retrocede in 12a posizione e prima della bandiera a scacchi ne recupera solo una chiudendo 11° assoluto e 6° della categoria 300. Nella seconda manche, Daniele migliora leggermente la sua prestazione ma non è sufficientemente incisivo nella rimonta e dopo una serie di sorpassi fatti e subiti, riesce a conquistare il 10° posto assoluto e 6 ° della categoria 300. Non qualificatosi per la manche della Supercampione, la sua giornata si conclude con un 12° posto che lo colloca 20° in classifica generale della MX1 e 4° in quello della 300. Il quarto round degli Internazionali d’Italia Supermarecross si terrà in Calabria nel weekend del 4 Aprile, sul litorale di Roccella Ionica, in provincia di Reggio Calabria. Giuseppe Tropepe #223: “Oggi ci sono stati un po’ di problemi sin dalle prove cronometrate. Nelle manche poi, non solo sono partito male ma ho anche sbagliato tanto, buttando via numerose posizioni. La peggiore di tutte le manche è stata la Supercampione, dove sono caduto due volte e di conseguenza mi sono ritirato. Ci rifaremo nel prossimo round. Ciao.” 
 

Daniele Salone #214: “La gara di oggi è andata meglio delle precedenti. In qualifica potevo dare qualcosa in più ma tutto sommato sono soddisfatto del risultato. In gara 1 mi sono stabilito subito in 7apiazza e ho guidato bene sino a pochi giri dal termine, quando sono caduto e ho ceduto numerose posizioni. In gara 2 sono partito un po’ demoralizzato dal risultato della precedente frazione e non ho trovato il giusto ‘feeling’ con la pista, molto più segnata. Peccato perché il tracciato mi piaceva ma ancora una volta non sono riuscito a ottenere un buon risultato.” 
 
Testo by Max Serafino - Photo by Luigi de Pompeis

Commenti

Post popolari in questo blog

📰 Schermi Riflessi di Armando Lostaglio: Nazzareno e la disciplina della terra

Rionero in V. - “ Bisogna toccare la terra - scriveva Tolstoj - solo con il lavoro agricolo può aversi una vita razionale, morale. L’agricoltura indica cos’è più e cos'è meno necessario. Essa guida razionalmente la vita. ”    Sovviene questo verso nel ricordare quanto lavoro ha fatto e continua a fare Nazzareno, fra le persone più colte che si possano incontrare. E’ un tenace e rigoroso contadino, che conosce le stagioni e il perché di ogni frutto che spunta dalla terra. Quante volte gli abbiamo chiesto di raccontarlo davanti ad una telecamera, per lasciare un segno tangibile, ma per umiltà e discrezione non ha mai voluto farlo. E’ portatore di una cultura che sa raccontare con un linguaggio forbito, pressoché inusuale per quella generazione. Un sapere che viene da lontano, da ragazzo, e che non conosce confini perché sa rispettare la natura e i suoi cambiamenti. Proprio come si fa con gli uomini. Nazzareno sa cogliere con mitezza ogni percezione che la terra sa emanar

📰 Segnalazioni in Primo Piano: “Il ritratto dell’anima” di Carmen Piccirillo di Michele Libutti

  “...a volte l’amore non finisce...ma le anime sanno, ancor prima delle menti, quando è il momento di riavvicinarsi...; ...alcune imprevedibilità non sono casuali. A volte può esserci lo zampino di Dio...che mette in atto una serie di eventi...” Queste sono solo alcune delle tante esternazioni che la nostra Carmen ci prospetta con una semplicità...”dell’anima”. E non potendo citarle tutte, ricorderemo il dialogo tra il tassista e la signora russa, di cui accenneremo ancora e da cui emerge che il primo rifiuta inspiegabilmente il compenso dalla seconda che ha accompagnato nel suo giro...Anche nella storia di Gionatan, il nonno Fausto e la signora Giada si nota una insolita indisponibilità ad accettare denaro per un lavoro che Fausto consegna alla signora Giada. Ma c’è anche “Dall’altra parte del recinto”, “Gli alieni sulla terra”, L’artista Fabio”. I temi sono tanti e finiscono e si riassumono tutti in una osservazione di Carmen, fatta durante una conversaz

📕 Autori: La paura e la speranza di Carmen Piccirillo

La paura e la speranza. Mi fa paura la cattiveria   quella gratuita   quella che   ferisce la delicatezza   che lede l'interiorità   Mi fanno paura le parole   di chi non le ascolta   di chi non si ascolta   Mi fa paura l'insensibilità   quella di chi pensa   che gli altri non abbiano un'anima   Mi fa paura il giudizio affrettato   di chi punta un dito  e non analizza se stesso   Ma riprendo il coraggio   quando guardo il cielo   con il suo colore   per andare oltre   per guardare altrove   oltre uno schema   oltre un problema   Perché confronto   il limite con l'infinito   L'infinito mi salva!   Carmen Piccirillo