Passa ai contenuti principali

📰 Segnalazioni in Primo Piano: In uscita "Leviathan - La prima legge" di Margherita Geraci


«Avevo smesso di fidarmi delle persone quando avevo capito che, in contesti di sopravvivenza, non ci sono “buoni e cattivi” ma solo gente priva di mezzi che farebbe qualsiasi cosa per sopravvivere un giorno in più». 
 
“Leviathan. La prima legge” di Margherita Geraci è il primo volume di una saga distopica ambientata in Italia, che racconta un’avventurosa storia di amicizia, di amore e di coraggio. Tutto ha inizio quando la protagonista, Alice, perde la sua famiglia in un incidente stradale a causa dello scoppio di una mina anticarro; unica sopravvissuta, la ragazza appena quindicenne deve scappare prima che arrivino gli Avvistatori, l’organo di controllo governativo responsabile di far rispettare la legge con ogni mezzo. E la sua famiglia aveva deciso di spostarsi proprio nel giorno in cui non era permesso a nessuno di uscire di casa; un reato punibile con la morte. Alice vive in un mondo post guerra nucleare in cui vi è una profonda distinzione tra chi abita nel Leviatano, i privilegiati Civili, e chi tenta di sopravvivere in Periferia, i Radioattivi. Lei, dopo la perdita della famiglia, fa parte di una terza e più sfortunata categoria: i Non-Schedati, i fuggitivi, i senza dimora; coloro che non hanno diritto di esistere perché sono uno scarto sociale, quindi una minaccia per la sicurezza nazionale. Dal giorno in cui sono morti i suoi genitori sono ormai trascorsi cinque anni, e Alice ha continuato a spostarsi, a provvedere a sé stessa e al cuginetto Niccolò, l’unico legame con la sua famiglia, l’unico motivo per resistere. Quando gli Avvistatori alla fine li catturano, per Alice inizia un’avventura che la porta nel ventre del mostro, dove i suoi acerrimi nemici vengono addestrati. Grazie all’intercessione di un giovane Avvistatore, Loris, che sembra avere inspiegabilmente a cuore il destino di Alice, la ragazza non viene riconosciuta come Non-Schedata e viene quindi reclutata nel centro di formazione per Avvistatori, per diventare un giorno come coloro che hanno distrutto la sua vita. Alice è combattuta tra il feroce odio che prova per i suoi colleghi e per i suoi superiori e l’istinto di sopravvivenza che la spinge a non tradirsi e ad accettare la nuova situazione; allo stesso tempo è disorientata dal rapporto ambiguo che instaura con Loris: a volte sembra non si sopportino, altre sembra non possano fare a meno l’uno dell’altra. Il loro è però un legame pericoloso e impossibile: lui è il figlio del generale degli Avvistatori e lei una Non-Schedata. Due nemici giurati che arrivano ad innamorarsi, e che si trovano a fare i conti con i loro demoni personali, con l’enorme divario che li separa, con il desiderio di vendetta che consuma Alice, con il senso di colpa che tortura Loris. 
 
SINOSSI DELL’OPERA 
 
Nelle terre del Leviatano, essere orfani può costarti la vita: lo sa bene Alice, che da cinque anni - dal giorno in cui il Governo ha ucciso i suoi genitori - vaga senza meta nelle lande radioattive e desertiche che circondano la città fortificata del Leviatano. Alice vive alla giornata, spostandosi da una casa diroccata all’altra, nascondendosi dagli Avvistatori, la crudele milizia incaricata di stanare e uccidere quelli come lei, i Non-Schedati, considerati una minaccia alla sicurezza e alla salute della città. Alice ha vent’anni e un solo obiettivo: sopravvivere il più a lungo possibile e proteggere Niccolò, il cuginetto di cinque anni, unico superstite della sua famiglia. Ma la loro esistenza precaria viene stravolta precipitando in un inferno ancora peggiore: durante un’incursione degli Avvistatori, Niccolò sparisce dalla sua vista e Alice, invece di essere giustiziata, viene sequestrata da un giovane Avvistatore e costretta ad arruolarsi nel centro di addestramento militare del Leviatano, per diventare anche lei, un giorno, un’assassina. ​ 
 
BIOGRAFIA DELL’AUTRICE 
 
Margherita Geraci, classe 1997, frequenta l'Università degli Studi di Palermo. Il lavoro dei suoi genitori l'ha portata a girare l'Italia e a vivere da vicino la caserma militare; un’esperienza importante, fonte di ispirazione per la stesura di "Leviathan - La prima legge", il suo romanzo d'esordio (Cignonero, 2021). 
 
Casa Editrice: Cignonero Collana: Prisma Genere : Fantasy/Distopico 
Pagine: 399 
Prezzo: 15,90 € 
 
Contatti 
https://editore.cignonero.it/ https://www.facebook.com/cignoneroediz/ 
Link di vendita online 
https://www.amazon.it/dp/B08YKH7D8L

Commenti

Post popolari in questo blog

📰 Segnalazioni in Primo Piano: ‍A MARATEALE IN ARRIVO NANCY BRILLI, LUCIA OCONE, CINZIA TH TORRINI E GIOVANNI ALLEVI

Nancy Brilli, Lucia Ocone e Cinzia TH Torrini riceveranno un riconoscimento nel corso della tredicesima edizione di “Marateale - Premio internazionale Basilicata”, che si terrà dal 27 al 31 luglio nella splendida location dell’hotel Santa Venere a Maratea. Per le due attrici, Brilli e Ocone, si tratta della prima volta alla Marateale, dove verranno premiate per la loro lunga e trasversale carriera mentre per la regista Cinzia TH Torrini si tratta di un gradito ritorno. “Sono felice che Lucia Ocone e Nancy Brilli abbiano accettato il nostro invito, perché noi di Marateale ci teniamo a premiarle per il loro essere così camaleontiche, visto che da anni riescono a ricoprire con disinvoltura sia ruoli divertenti che drammatici con eguale credibilità in film e fiction di enorme successo” dichiara Antonella Caramia, presidente dell'associazione Cinema Mediterraneo che organizza la kermesse, che aggiunge: “A completare questo tris di donne c’è Cinzia TH Torrini, amica di vecchia data dell

📕 Autori: Madonna del Carmelo... preghiera in versi di Vito Coviello

16 luglio, Madonna del carmelo...   madonna mia,  madre mia divina,  tu dall'alto del mondo ci proteggi tutti,  tu dall'alto del monte proteggi noi lucani,  tu dalla civitas sei di Matera patrona,  tu, agli aviglianesi tanto cara,  dal sacro monte proteggi il popolo tutto,  che in te confida,  nostra celeste mediatrice  verso il Signore padre nostro.  Madonna mia, madre mia,  ti chiameranno Bruna,  ti chiamerranno Annunziata, Addolorata ed Assunta,  ma per me,  nato alle pendici del Carmelo  e sotto il tuo mantosei la madonna del Carmine  protettrice di tutti gli aviglianesi nel mondo.  Maronna mia oggi, 16 luglio,  come da sempre,  le nostre mamme terrene,  a te vengono, a piedi scalzi,  e con in testa il cinto di candele  e fiori addobbati,  per rinnovare il patto  e mettere noi tutti sotto il tuo manto addobato di stelle.....   Vito Coviello,

‍📰 Appuntamenti in Primo Piano: Arriva la Giornata Nazionale delle Pro Loco d’Italia, con il progetto “GLI ALBERI RACCONTANO QUAGLIETTA

  Quaglietta. La Giornata Nazionale delle pro Loco parte domenica 11 luglio, in Piazza San Nicola, dove la Pro Loco Aquae Electae APS, con il proprio gazebo, esporrà i prodotti tipici della Sagra di Qualità ZenziGusto, e chi lo vorrà potrà anche effettuare il tesseramento. La giornata continua alle ore 18:00, con l'inaugurazione del progetto “GLI ALBERI RACCONTANO QUAGLIETTA” realizzato in collaborazione con Pazza Gioia. Gli Alberi ci raccontano di Quaglietta - Il progetto nasce da un’idea di Pazza Gioia con la collaborazione della Pro Loco Aquae Electae APS. Le finalità sono quelle di: - Raccogliere detti popolari e proverbi in modo da risvegliare il ricordo di modi di dire dei nostri nonni, in chi a Quaglietta ci è nato e vissuto e che in un mondo globalizzato non è più abituato a sentire nella quotidianità. - Trasmettere alle nuove generazioni il legame con un mondo ed un passato che velocemente è stato spazzato via, che non esiste più, e dal quale si possono trarre innumer