Passa ai contenuti principali

🎥 IN PRIMO PIANO con Antonio Baldinetti

 

In Primo Piano 36. puntata.

ANTONIO MARIANO BALDINETTI, giornalista e scrittore lucano, di Melfi. Da oltre 30 anni al servizio della professione, è regolarmente iscritto all’Ordine dei Giornalisti della Basilicata dal 2003 e vanta lunghissimo, vario, qualificato curriculum di esperienze e importanti collaborazioni con diverse testate regionali e nazionali, sia di carta stampata che radiotelevisive, oltre che con agenzie di stampa nazionali. Ha svolto il Master in Giornalismo Sportivo a Roma nel 1995 e gestito per anni uffici stampa per squadre di calcio, basket e volley, e per un giovane pilota di Melfi nella sua avventura nel Campionato Italiano Velocità Montagna, dove si è piazzato 6° assoluto e vincitore della Sezione Under 25, oltre che per eventi sportivi e culturali. Da anni collabora con una radio no profit ed è, da sempre, impegnato nel promuovere, ad ogni livello, sport, cultura, associazionismo, sociale, salvaguardia ambientale, scuole, temi legati alla conoscenza turistico culturale di Melfi, della zona, dell’intera Basilicata. Cura anche organizzazione eventi sul territorio, mettendo anche in primo piano le eccellenze della propria zona, come storia, cultura, tradizioni, prodotti tipici. Ha una qualifica in Marketing Turistico e Promozione del Territorio, ottenuta nel 2000 presso un tour operator nazionale, dopo aver svolto apposito progetto del Ministero del Lavoro e le regioni Emilia Romagna e Basilicata, con stage finale in Romagna, atto alla formazione di figure specifiche per poi poter veicolare turismo, cultura, saperi e sapori del territorio e permettere incoming incentivando i flussi turistici. Nel 2018, a Rende (Cs), ha ricevuto il Premio alla Carriera di Giornalismo dopo ben 27 anni di onorato servizio alla professione, che ancora continua. Da alcuni anni scrive storie e vari racconti, che hanno ricevuto successi, premi e menzioni di merito in numerosi Concorsi Letterari Nazionali, tanto che la cosa lo ha spinto a scrivere sempre più ed a pubblicare anche dei libri, di cui recentemente “2021 La speranza oltre la paura” è il suo terzo, con una bella storia di amore e condivisione vissuta nel corso della grave pandemia per covid, insieme ad una bambina a lui affidata, Azzurra, che rappresenta la nostra Italia che soffre ed ha paura. Un libro dedicato a medici, infermieri, a tutti i volontari ed a chi si è speso per gli altri lungo un anno e mezzo caratterizzato da un virus subdolo e silente. In questi libri si rispecchia la sua persona ed in essi l’autore veicola valori, amore, fede, famiglia, vere colonne del suo essere e gli insegnamenti ricevuti dai suoi meravigliosi genitori, papà Giambattista e mamma Maria Giovanna, persi troppo presto, ma che sono sempre vicino a lui, come riferimento forte della sua vita e dei suoi scritti, allo stesso modo come l’affidarsi al Cielo, per fare al meglio il percorso terreno, a favore degli altri, di giustizia, pace, amore e di un mondo migliore. Ha già pubblicato “Storie di Provincia” (2017) e “Valori e Amore per un futuro migliore” (2019). Vanta anche la fattiva collaborazione per realizzare le pubblicazioni sportive di Gerardo Antonio Cerone, “Cuore Gialloverde” (2002) e “Il sogno di una C2”(2003) e le due raccolte di poesie del caro amico Pasquale Campagna, “L’arte al servizio della cultura” (2017), che ha anche presentato alla cittadinanza e “La voce del cuore” (2020), di cui ha curato anche la prefazione al testo.

Commenti

Post popolari in questo blog

📰 Segnalazioni in primo Piano: La Natura Lucana nelle mani dell’Artista Debora Di Lucca prende vita.

Debora Di Lucca il Maestro Internazionale d’Arte, nata a Milano e di origini Lucane. Basilicata, conosciuta in tutto il Mondo per la sua Storica e anche patrimonio UNESCO, Matera, la Città scavata nella roccia, per le Dolomiti Lucane, il noto “paesaggio lunare” e non da ultimo il meraviglioso e cristallino Mar Ionio. Tante le dimostrazioni della creatività del Maestro, dall’esposizione al Campidoglio, all’invito come Madrina nella bellissima città di Fondi con l’apertura alla biennale, poi non dimentichiamoci, le ultime due Mostre a Roma in Ottobre, dal nome “Ars et Materia”, la prima esposizione presso “Lo Stadio di Domiziano” uno dei siti Archeologici più esclusivi di Roma e del Mondo, una delle 7 Meraviglie della Roma imperiale. Patrimonio UNESCO, immediatamente dopo la stessa esposizione personale “Ars et Materia” la vede protagonista così presso la sede romana del “Parlamento Europeo”. L’ultima partecipazione dell’anno 2021 è il “Premio Vittorio Sgarbi”, dove è riuscita a farsi ap

TRACCE di Rocco Brancati: ANTONIO CAMPAGNA

(Castelmezzano 31 dicembre 1884 - New York 8 maggio 1969) Fu un "caso" più unico che raro nella storia dell'emigrazione italiana. Anthony (Antonio) Campagna il 31 marzo del 1930 ottenne dal re Vittorio Emanuele III, "motu proprio"(di propria iniziativa), il titolo di conte trasmissibile per linea maschile. La rivista di cultura, propaganda e difesa italiana in America commentò: "L'esempio dell'uomo nuovo dell'Italia nuova, intenso a superare ogni giorno se stesso in uno sforzo continuo di creazione e di perfezione, ci è dato a questo figliuolo della Basilicata.

📰 Schermi Riflessi di Armando Lostaglio: Fondato il Cultural Associations Persepolis

Per iniziativa del lucano CineClub “Vittorio De Sica” Cinit – presieduto da Armando Lostaglio – è stato fondato a Como il Persepolis Cultural Associations . Un bel traguardo per gli operatori culturali dell’Iran che operano in Italia, con salde radici nel lontano Paese. L’Associazione si attiva, infatti, con lo scopo di presentare la cultura iraniana in Italia (concentrandosi per lo più in Lombardia) ed è impegnata a mettere insieme un gruppo di intellettuali iraniani e italiani per organizzare il festival cinematografico iraniano in uno stile alquanto originale. Ad esso sia affiancano altre attività artistiche e di promozione dei prodotti di qualità. A presiedere il sodalizio è Reza Nouri, professionista che opera a Como, mentre Laleh Esfandiari è la vicepresidente. Segretario è Mohammad Ashouri; fra i fondatori del Persepolis sono la regista Lia Beltrami e il critico Armando Lostaglio del CineClub “De Sica”, il quale ha fortemente voluto che la nuova Associazione int