‍📰 Emozioni di Gianni Donaudi: GENTE DEL 2000 di Postremo Vate

GENTE DEL 2000

Noi siamo figli/ di generazioni alienate.
Non abbiamo più cielo/ sopra le nostre teste,
né terra per camminare/ sotto i nostri piedi.

Viviamo errabondi/ come meteore impazzite/ zigzaganti nel cosmo.

Quale sarà il nostro destino?

Abbiamo ancora un dio / in cui credere?

Domande come queste/ mi perseguitano
flagellandomi la mente...

Ho dunque senso/ tutto questo?

Il mio ibrido corpo/ è a metà strada
tra quello di un  " c y b o r g " / e quello di uno zombi.

In me coesistono due mondi :
Uno è putrefatto, / l' altro è già invecchiato
prima di nascere.

Alzo gli occhi al Cielo, / e vedo riflessa l' angoscia della mia anima
ner la sua limpida indifferenza di ghiaccio!



Postremo Vate ( Fabrizio Legger ) - Pinerolo ( TO ) -

----------------------------------------------

Questa poesia ricorda vagamente una poesia  dello scrittore " collabò " francese PIERRE DRIEU LA ROCHELLE ( 1893 / 1945 ) :

" Noi siamo uomini d' oggi / siamo soli
non abbiamo più dei / non abbiamo più idee
non crediamo più in Gesù Cristo/ ne in Carlo Marx... "

Commenti