Passa ai contenuti principali

🎥 Eventi 2021: I.C. "Ex Circolo Didattico" Rionero. Convegno: "La comunicazione ai tempi del Covid -19

 

Rionero in Vulture 11 Giugno 2021. La scuola, anche ai tempi del Covid, non arresta la sua corsa, prosegue il suo viaggio di accompagnamento delle future generazioni e propone iniziative volte a... comunicare e ad offrire spunti di riflessione preziosi per muoversi in quella che da più parti è definita una società....liquida e in continuo movimento e trasformazione. Questo lo spirito che ha animato l’evento conclusivo voluto ed organizzato lo scorso 11 giugno presso il Centro sociale “P. Sacco” di Rionero in Vulture dal vulcanico Istituto comprensivo Ex Circolo Didattico con l’apporto e il supporto significativo della Dirigente prof.ssa Tania Lacriola e di tutte le componenti che attorno ad esso gravitano, non ultime le famiglie, rappresentate dal presidente del Consiglio d’istituto dott. Albino Grieco. Lo stesso evento è vissuto di due momenti distinti nel corso della mattinata, il primo dei quali ha inteso fare sintesi e dare visibilità a tutte le iniziative messe in campo da ciascun ordine di scuola dell’istituto stesso nell’anno scolastico in corso, in una sorta di museo itinerante virtuale realizzato col contributo di tutti i docenti e che ha messo in rilievo principalmente lo studio e l’approfondimento da parte degli allievi dei temi che fanno da nuclei fondanti della nuova Educazione Civica così come pensata in sede ministeriale ossia l’attenzione alle varie forme di sviluppo sostenibile, alla conoscenza delle leggi e degli organismi istituzionali e non da ultimo l’acquisizione di una maggiore consapevolezza di azione nel campo del digitale e delle nuove tecnologie. Proprio l’applicazione da parte della scuola degli strumenti digitali e tecnologici alla didattica e alle iniziative laboratoriali è stata l’occasione propizia per dare vita al secondo importante momento celebrativo della giornata cioè il convegno che ha avuto come tema “La comunicazione ai tempi del Covid” e che ha visto la partecipazione di illustri personalità regionali e nazionali in campo civile e religioso. Accolti dal saluto appassionato della Dirigente scolastica, che ha messo in evidenza la vivacità e la creatività della comunità scolastica da lei presieduta nel promuovere iniziative volte a valorizzare le molteplici abilità e competenze degli alunni anche in situazioni di emergenza sociale come quella che stiamo tuttora vivendo, si sono avvicendati sul palco il Sen. Giuseppe Rocco Moles in qualità di Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega all’informazione e all’editoria, il prefetto di Potenza dott. Annunziato Vardè, l’ing. Luigi Di Toro sindaco di Rionero, mons. Rocco Talucci vescovo emerito di Brindisi-Ostuni nonché cittadino onorario di Rionero e il Direttore Tecnico dott. Gerardo Antonio Pinto in rappresentanza dell’USR di Basilicata. Tutto è nato dalla realizzazione all’interno della scuola secondaria di primo grado dell’istituto di una iniziativa editoriale on line pensata e proposta in primis dalla prof.ssa Olga Nardozza docente di tecnologia nonché Animatore digitale d’istituto che ha visto la collaborazione diretta e preziosa degli alunni attraverso la costituzione di una vera e propria redazione e la raccolta di numerosi scritti ed articoli prodotti dai ragazzi stessi sui temi più svariati legati all’educazione civica oltrechè spunti e spaccati della vita nella scuola e da studenti, anche in relazione all’attuale situazione pandemica. Nell’elogiare l’intuizione e la bontà comunicativa di tale esperienza progettuale gli illustri relatori, a vario titolo, hanno evidenziato quale debba essere appunto il ruolo della scuola oggi e in questo tempo ossia veicolare attraverso gli allievi, i protagonisti principali di qualunque azione educativa, messaggi divulgativi forti ed efficaci e che servano ad affrontare responsabilmente e con entusiasmo le numerose sfide che il futuro ci pone dinanzi. Viva la scuola che comunica dunque e che sa valorizzare le risorse umane a propria disposizione (su tutti i nostri bambini e ragazzi) in qualunque circostanza e a dispetto di qualunque criticità!

Commenti

Post popolari in questo blog

📰 Segnalazioni in primo Piano: La Natura Lucana nelle mani dell’Artista Debora Di Lucca prende vita.

Debora Di Lucca il Maestro Internazionale d’Arte, nata a Milano e di origini Lucane. Basilicata, conosciuta in tutto il Mondo per la sua Storica e anche patrimonio UNESCO, Matera, la Città scavata nella roccia, per le Dolomiti Lucane, il noto “paesaggio lunare” e non da ultimo il meraviglioso e cristallino Mar Ionio. Tante le dimostrazioni della creatività del Maestro, dall’esposizione al Campidoglio, all’invito come Madrina nella bellissima città di Fondi con l’apertura alla biennale, poi non dimentichiamoci, le ultime due Mostre a Roma in Ottobre, dal nome “Ars et Materia”, la prima esposizione presso “Lo Stadio di Domiziano” uno dei siti Archeologici più esclusivi di Roma e del Mondo, una delle 7 Meraviglie della Roma imperiale. Patrimonio UNESCO, immediatamente dopo la stessa esposizione personale “Ars et Materia” la vede protagonista così presso la sede romana del “Parlamento Europeo”. L’ultima partecipazione dell’anno 2021 è il “Premio Vittorio Sgarbi”, dove è riuscita a farsi ap

TRACCE di Rocco Brancati: ANTONIO CAMPAGNA

(Castelmezzano 31 dicembre 1884 - New York 8 maggio 1969) Fu un "caso" più unico che raro nella storia dell'emigrazione italiana. Anthony (Antonio) Campagna il 31 marzo del 1930 ottenne dal re Vittorio Emanuele III, "motu proprio"(di propria iniziativa), il titolo di conte trasmissibile per linea maschile. La rivista di cultura, propaganda e difesa italiana in America commentò: "L'esempio dell'uomo nuovo dell'Italia nuova, intenso a superare ogni giorno se stesso in uno sforzo continuo di creazione e di perfezione, ci è dato a questo figliuolo della Basilicata.

📰 Schermi Riflessi di Armando Lostaglio: Fondato il Cultural Associations Persepolis

Per iniziativa del lucano CineClub “Vittorio De Sica” Cinit – presieduto da Armando Lostaglio – è stato fondato a Como il Persepolis Cultural Associations . Un bel traguardo per gli operatori culturali dell’Iran che operano in Italia, con salde radici nel lontano Paese. L’Associazione si attiva, infatti, con lo scopo di presentare la cultura iraniana in Italia (concentrandosi per lo più in Lombardia) ed è impegnata a mettere insieme un gruppo di intellettuali iraniani e italiani per organizzare il festival cinematografico iraniano in uno stile alquanto originale. Ad esso sia affiancano altre attività artistiche e di promozione dei prodotti di qualità. A presiedere il sodalizio è Reza Nouri, professionista che opera a Como, mentre Laleh Esfandiari è la vicepresidente. Segretario è Mohammad Ashouri; fra i fondatori del Persepolis sono la regista Lia Beltrami e il critico Armando Lostaglio del CineClub “De Sica”, il quale ha fortemente voluto che la nuova Associazione int