Passa ai contenuti principali

📰 Schermi Riflessi di Armando Lostaglio: VENEZIA 78, SERGIO IAPINO: RAFFAELLA PARLAVA AL CUORE DELLA GENTE

“Sono particolarmente felice per questo riconoscimento, perché tutti conoscono la carriera musicale e televisiva di Raffaella, ma pochi sanno del suo talento come attrice. Al cinema, come in televisione, Raffaella riusciva ad arrivare dritta al cuore della gente, perché la gente sapeva che lei parlava sempre con il cuore”. Così Sergio Iapino, ha ritirato il Premio Speciale “Sorriso Diverso Venezia Award”, Premio collaterale ufficiale della 78esima Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, assegnato alla Carrà per la sua carriera cinematografica. Alla cerimonia, che si è svolta presso lo Spazio Incontri Venice Production Bridge dell’Hotel Excelsior a Venezia, erano presenti, oltre a Diego Righini e Paola Tassone – rispettivamente presidente e direttore artistico del Premio – anche il Direttore della Mostra del Cinema Alberto Barbera, il Presidente della Biennale Roberto Cicutto, l’ad di Rai Cinema Paolo Del Brocco, e per Netflix Cai Mason, mentre per il Comune di Venezia è intervenuto il Presidente Municipalità Lido Pellestrina Emilio Guberti. Madrina dell’edizione 2021, l’attrice, cantante e conduttrice Arianna, da sempre vicina ai temi della solidarietà e dell’impegno sociale. Il premio per il Miglior Film Italiano è stato consegnato al regista Gabriele Mainetti per il suo Freaks Out, mentre Alexandre Moratto si è aggiudicato il premio come Miglior Film Straniero con 7 Prisoner. Presente alla cerimonia anche l’attore protagonista Lucas Oranmian. La ministra per le disabilità, Erika Stefani, ha inviato un suo personale video-messaggio per sottolineare l’importanza del cinema come strumento di inclusione sociale e valorizzazione delle diversità. Promosso dall’Università Cerca Lavoro (che firma anche il Festival Internazionale del film corto Tulipani di Seta Nera) e realizzato in collaborazione con Dream On, il Premio ha visto in nomination 18 pellicole, scelte in accordo con la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia dalla giuria di esperti presieduta da Catello Masullo e composta da Paola Dei, Franco Mariotti, Rossella Pozza, Armando Lostaglio e Marcello Zeppi. Sponsor del Premio è il luxury brand “Cinzia Diddi Firenze”, creato dalla stilista e scrittrice Cinzia Diddi.

Commenti

Post popolari in questo blog

📰 Segnalazioni in primo Piano: La Natura Lucana nelle mani dell’Artista Debora Di Lucca prende vita.

Debora Di Lucca il Maestro Internazionale d’Arte, nata a Milano e di origini Lucane. Basilicata, conosciuta in tutto il Mondo per la sua Storica e anche patrimonio UNESCO, Matera, la Città scavata nella roccia, per le Dolomiti Lucane, il noto “paesaggio lunare” e non da ultimo il meraviglioso e cristallino Mar Ionio. Tante le dimostrazioni della creatività del Maestro, dall’esposizione al Campidoglio, all’invito come Madrina nella bellissima città di Fondi con l’apertura alla biennale, poi non dimentichiamoci, le ultime due Mostre a Roma in Ottobre, dal nome “Ars et Materia”, la prima esposizione presso “Lo Stadio di Domiziano” uno dei siti Archeologici più esclusivi di Roma e del Mondo, una delle 7 Meraviglie della Roma imperiale. Patrimonio UNESCO, immediatamente dopo la stessa esposizione personale “Ars et Materia” la vede protagonista così presso la sede romana del “Parlamento Europeo”. L’ultima partecipazione dell’anno 2021 è il “Premio Vittorio Sgarbi”, dove è riuscita a farsi ap

TRACCE di Rocco Brancati: ANTONIO CAMPAGNA

(Castelmezzano 31 dicembre 1884 - New York 8 maggio 1969) Fu un "caso" più unico che raro nella storia dell'emigrazione italiana. Anthony (Antonio) Campagna il 31 marzo del 1930 ottenne dal re Vittorio Emanuele III, "motu proprio"(di propria iniziativa), il titolo di conte trasmissibile per linea maschile. La rivista di cultura, propaganda e difesa italiana in America commentò: "L'esempio dell'uomo nuovo dell'Italia nuova, intenso a superare ogni giorno se stesso in uno sforzo continuo di creazione e di perfezione, ci è dato a questo figliuolo della Basilicata.

📰 Schermi Riflessi di Armando Lostaglio: Fondato il Cultural Associations Persepolis

Per iniziativa del lucano CineClub “Vittorio De Sica” Cinit – presieduto da Armando Lostaglio – è stato fondato a Como il Persepolis Cultural Associations . Un bel traguardo per gli operatori culturali dell’Iran che operano in Italia, con salde radici nel lontano Paese. L’Associazione si attiva, infatti, con lo scopo di presentare la cultura iraniana in Italia (concentrandosi per lo più in Lombardia) ed è impegnata a mettere insieme un gruppo di intellettuali iraniani e italiani per organizzare il festival cinematografico iraniano in uno stile alquanto originale. Ad esso sia affiancano altre attività artistiche e di promozione dei prodotti di qualità. A presiedere il sodalizio è Reza Nouri, professionista che opera a Como, mentre Laleh Esfandiari è la vicepresidente. Segretario è Mohammad Ashouri; fra i fondatori del Persepolis sono la regista Lia Beltrami e il critico Armando Lostaglio del CineClub “De Sica”, il quale ha fortemente voluto che la nuova Associazione int