Passa ai contenuti principali

📰 Segnalazioni in primo Piano: Partenariato mondiale chiede la Giornata dell'educazione alla pace

Mentre il mondo è alle prese con la pandemia di COVID e con gli sforzi umanitari in Afghanistan, assiste agli effetti devastanti dell’emergenza climatica e affronta il più grande sfollamento di persone nella storia umana, una nuova partnership, il Peace Education Network convoca la prima Giornata internazionale dell’Educazione alla pace.

“La pace è troppo importante per essere lasciata a pochi leader”, dichiara Frederico Mayor Zaragoza, ex direttore generale dell’UNESCO. “È ora che le persone di tutto il mondo prendano la pace nelle proprie mani. Questo può essere realizzato solo attraverso uno sforzo collaborativo per insegnare le abilità della pace ad ogni livello della società”.

La missione del Peace Education Network è mostrare come le capacità, le strategie e le strutture di costruzione della pace siano fondamentali per tutti gli altri sforzi umanitari.

La conferenza ha tre obiettivi:

1. Mettere insieme una rete globale di educatori alla pace.

2. Lanciare una campagna per una Giornata internazionale dell’educazione alla pace delle Nazioni Unite.

3. Dimostrare l’impatto positivo dell’educazione alla pace sugli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.

L’attore cinematografico, televisivo e teatrale, di fama internazionale, Michael Nouri ospiterà l’evento e introdurrà una prestigiosa e diversificata schiera di economisti, educatori, attivisti per il clima e per la pace per stimolare la riflessione e l’azione nell’educazione alla pace.

Principali relatori internazionali:

Anwarul K. Chowdhury: Fondatore del Movimento Globale per la Cultura della Pace ed ex Sottosegretario Generale delle Nazioni Unite.
Federico Mayor Zaragoza: Presidente della Fondazione per una Cultura di Pace ed ex Direttore Generale dell’UNESCO.
Ambasciatore Prof. Dr. Karim Errouaki: Presidente Emerito dell’American University of Europe (AUE-FON)
Kehkeshan Basu: fondatore/presidente, Green Hope Foundation, mentore della realtà climatica, ex coordinatore globale per bambini e giovani, UNEP MGFC, campione delle Nazioni Unite per i diritti umani.
Dr. Kozue Akibayashi: Professore alla Doshisha University Graduate School of Global Studies, a Kyoto, Giappone, e membro del WILPF.
Prem Rawat: Ambasciatore della Dichiarazione Pledge to Peace nata nel Parlamento europeo, fondatore della Fondazione Prem Rawat e del suo programma di educazione alla pace, che attualmente viene attuato in oltre 100 nazioni.
Dr. Stéphane Monney Mouandjo: Direttore Generale del Centro Africano di Formazione e Ricerca in Amministrazione per lo Sviluppo (CAFRAD).
 
Cinque i temi sull’educazione alla pace della conferenza:

1. Educazione alla pace e relazioni internazionali

2. Educazione alla pace – Partenariati e collaborazioni

3. Educazione alla pace – Le arti e la cultura

4. Educazione alla pace – Clima, crisi ed ecosistemi

5. Educazione alla pace – Strategie e strutture

Rete di educazione alla pace

Questa conferenza e le iniziative pertinenti sono un progetto congiunto del Centro per la pace dell’UNESCO, della Federazione spagnola delle associazioni e dei club dell’UNESCO, della Campagna globale per l’educazione alla pace, della Onlus Percorsi, dell’Istituto internazionale per l’educazione alla pace, della Fondazione Prem Rawat, dell’Accademia nazionale della pace, di Unity Foundation, di Peace Channel, del Pledge to Peace ed altri.

Queste organizzazioni hanno collaborato per formare la Peace Education Network, attivamente impegnata negli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, in particolare il SDG 16, per “promuovere società pacifiche e inclusive per lo sviluppo sostenibile”.

Per registrarsi alla conferenza cliccare sul seguente link:  https://www.peaceeducationday.com

Commenti

Post popolari in questo blog

📰 Segnalazioni in primo Piano: La Natura Lucana nelle mani dell’Artista Debora Di Lucca prende vita.

Debora Di Lucca il Maestro Internazionale d’Arte, nata a Milano e di origini Lucane. Basilicata, conosciuta in tutto il Mondo per la sua Storica e anche patrimonio UNESCO, Matera, la Città scavata nella roccia, per le Dolomiti Lucane, il noto “paesaggio lunare” e non da ultimo il meraviglioso e cristallino Mar Ionio. Tante le dimostrazioni della creatività del Maestro, dall’esposizione al Campidoglio, all’invito come Madrina nella bellissima città di Fondi con l’apertura alla biennale, poi non dimentichiamoci, le ultime due Mostre a Roma in Ottobre, dal nome “Ars et Materia”, la prima esposizione presso “Lo Stadio di Domiziano” uno dei siti Archeologici più esclusivi di Roma e del Mondo, una delle 7 Meraviglie della Roma imperiale. Patrimonio UNESCO, immediatamente dopo la stessa esposizione personale “Ars et Materia” la vede protagonista così presso la sede romana del “Parlamento Europeo”. L’ultima partecipazione dell’anno 2021 è il “Premio Vittorio Sgarbi”, dove è riuscita a farsi ap

TRACCE di Rocco Brancati: ANTONIO CAMPAGNA

(Castelmezzano 31 dicembre 1884 - New York 8 maggio 1969) Fu un "caso" più unico che raro nella storia dell'emigrazione italiana. Anthony (Antonio) Campagna il 31 marzo del 1930 ottenne dal re Vittorio Emanuele III, "motu proprio"(di propria iniziativa), il titolo di conte trasmissibile per linea maschile. La rivista di cultura, propaganda e difesa italiana in America commentò: "L'esempio dell'uomo nuovo dell'Italia nuova, intenso a superare ogni giorno se stesso in uno sforzo continuo di creazione e di perfezione, ci è dato a questo figliuolo della Basilicata.

📰 Schermi Riflessi di Armando Lostaglio: Fondato il Cultural Associations Persepolis

Per iniziativa del lucano CineClub “Vittorio De Sica” Cinit – presieduto da Armando Lostaglio – è stato fondato a Como il Persepolis Cultural Associations . Un bel traguardo per gli operatori culturali dell’Iran che operano in Italia, con salde radici nel lontano Paese. L’Associazione si attiva, infatti, con lo scopo di presentare la cultura iraniana in Italia (concentrandosi per lo più in Lombardia) ed è impegnata a mettere insieme un gruppo di intellettuali iraniani e italiani per organizzare il festival cinematografico iraniano in uno stile alquanto originale. Ad esso sia affiancano altre attività artistiche e di promozione dei prodotti di qualità. A presiedere il sodalizio è Reza Nouri, professionista che opera a Como, mentre Laleh Esfandiari è la vicepresidente. Segretario è Mohammad Ashouri; fra i fondatori del Persepolis sono la regista Lia Beltrami e il critico Armando Lostaglio del CineClub “De Sica”, il quale ha fortemente voluto che la nuova Associazione int