Passa ai contenuti principali

📕 Autori: Poesie di Vito Coviello: Mater dolente, Ti vorrei vedere, sentire, incontrare, Un bel sogno

Mater dolente... 

 

Mater dolente Maria Addolorata, madre mia dulcerrima, tu figlia di Sion, bellissima rosa appena sbocciata alla vita, mi desti alla luce con grande travaglio e dolore, 

per farmi portare la luce nel mondo. 

Madre mia, 

tu migrante, 

mi portasti via da Betlemme fino in Egitto, 

per tenermi salva la vita. 

Madre mia, 

premurosa ed addolorata, 

per giorni mi cercasti, 

quando io, 

adolescente, 

ero al tempio a fare la volontà del padre mio. 

Mater mia, piangente, 

mi accompagnasti nel mio ultimo viaggio sul Golgota. 

Mater dolente, 

soffrendo, 

mi hai sostenuto fino al mio ultimo sospiro, quando ero lì inchiodato sulla Croce. 

Madre mia Addolorata, 

Santissima e veneratissima, 

ora io, sostengo te, 

ora che sei anziana e stanca, 

tra le mie braccia, 

e con me, 

ti porterò in cielo tra gli Angeli di Dio, 

nostro Signore..... 

 

 

Ti vorrei vedere, sentire, incontrare      

 

Ti vorrei vedere,

ed allora rivedo con gli occhi del cuore, 

il tuo bel sorriso di quando ci siamo incontrati 

per la prima volta, 

ed eravamo giovani e belli. 

Ti vorrei sentire, 

e nel silenzio della notte, riascolto tutti i tuoi sì. 

Ti vorrei incontrare ancora, 

come quella prima volta che ci siamo incontrati, 

ed allora, 

da Orfeo rapito, sogno di te, 

e nel sogno, 

tu bellissima e sorridente, 

mi vieni incontro, 

e nel mio bel sogno siamo giovani ed innamorati, 

come se, 

il tempo non sia mai passato....

 

 

Un bel sogno

 

sognando di andare ad incontrare la mia amica Lina, 

scendo in spiaggia che ancora non albeggia. 

Sognando e sperando che il tempo passi più in fretta, 

cammino lungo la spiaggia, 

fino al promontorio di Gianola del golfo del bel mare di Formia, 

e cammino a piedi nudi nell'acqua fresca del mare mattutino. 

Sognando di rivivere la mia spensierata giovinizza, 

cammino in un'atmosfera silente e senza tempo, 

all'albeggiante mattino di un agosto di tanti anni fà, 

lontano ma eppur presente nella mia mente. 

Sognando di un mare trasparente come cristallo di rocca, 

in una fresca alba di un mattino senza un soffio di vento, 

di tanti anni fà, 

attraverso la spiaggia della mia perduta gioventù. 

Sognando di un lontano mattino di agosto, 

lungo la spiaggia del bel mare di Formia, 

con il sole nascente ed il mare che mi accarezza i piedi nudi, 

mi sveglio. 

Mi sveglio in un altro luogo, 

in un altro tempo. 

Sognando di un mattino passato 

lungo la spiaggia del bel mare di Formia, 

mi sono svegliato dopo un bellissimo sogno, 

che era sì in fondo al cuore, 

ma che mi ha illuminato l'intera giornata e la vita.

 

 


Commenti

Post popolari in questo blog

📷 Servizi Fotografici: Rionero. Inaugurazione Centro Fitness RF TRAINING (2 Ottobre 2021)

 

📷 Servizi Fotografici: Pro-Loco Ruvo del Monte. Presentazione del libro "L'Angolo di Armando" (13 Novembre 2021)

 

📰 Appuntamenti in primo Piano: 4^ Edizione DiVini Libri Chiacchierata con l'Autore - Città di Eboli. Presentazione del libro “Il Monolite” di Paolo Itri

Eboli . Il 13 novembre, alle ore 18:00, presso Bistrot Patù, ci sarà la presentazione del libro “Il Monolite – Storie di camorra di un giudice Antimafia”, edito dalla casa editrice Piemme, nell'ambito della Rassegna Letteraria DiVini Libri Chiacchierata con l'Autore. L'autore Poalo Itri, di origine Cilentane, nel suo libro ci racconta, attraverso le sue esperienze lavorative da magistrato, di quanto la Camorra può essere pericolosa. Il Palazzo di Giustizia napoletano è il più grande d'Italia, e probabilmente del mondo. Dopo anni trascorsi tra le sue mura, per il giudice Paolo Itri l'impressione è ancora quella di trovarsi di fronte al «monolite» di 2001. Odissea nello spazio. Un caos labirintico in cui ogni giorno si scrivono nuove pagine della tragedia e della commedia umana, un avamposto da cui Itri, con gli altri magistrati della Direzione distrettuale antimafia di Napoli, ha condotto per lungo tempo la tormentata battaglia dello Stato contro la camorra