Passa ai contenuti principali

📰 Segnalazioni in Primo Piano: TRE DOCUMENTARI DI CINEMADAMARE RACCONTANO I ‘NUOVI LUCANI’

Il grande successo della novità di Cinemadamare Basilicata 2021 (svolgere in inverno una parte del proprio Programma) conferma l’importanza di distribuire in più periodi dell’anno le iniziative che riguardano i giovani lucani che hanno deciso di vivere, lavorare o studiare nella propria terra: 18 giorni di produzione, 3 troupes in attività su un’ampia parte del territorio lucano, quattro comuni coinvolti e 3 Istituti scolastici; la collaborazione di alcuni studenti dell’Università degli studi della Basilicata del corso Storia del Cinema tenuto dalla professoressa Manuela Gieri. Sono i punti fondamentali della parte di programma non estivo di Cinemadamare Basilicata giunto alla ventesima edizione, che come sempre conta sul sostegno della Regione Basilicata e di Sensi Contemporanei. Per oltre, due settimane, dunque, tra novembre e l’inizio di dicembre, 15 giovani videomaker hanno lavorato in stretto contatto con gli studenti e il corpo docente degli Istituti Comprensivi di Satriano di Lucania, Marsicovetere, Brienza, e presso le scuole anche di Sant’Angelo Le Fratte e Sasso di Castalda. “Il programma che abbiamo svolto -spiega il direttore Franco Rina - ha avuto come titolo “I Nuovi Lucani”: un viaggio nella mente e nei cuori degli alunni lucani delle Elementari, delle Medie e delle Superiori che fra 10/15 anni saranno la parte attiva della nostra società. Cosa pensano? Quali sono le loro aspirazioni? Quali paure nutrono e quali speranze proiettano nel loro futuro. I film che abbiamo realizzato vogliono essere la voce e i volti di questi Nuovi Lucani”. Cinemadamare ha anche portato nei comuni coinvolti cinema gratuito e aperto a tutti i cittadini, che ha riscontrato grande successo, grazie a quattro giornate di proiezioni di film per tutta la famiglia a Villa D’Agri, Satriano di Lucania e Sant’Angelo Le fratte. Parole di soddisfazione per l'ottimo risultato delle settimane di produzione da parte di tutti gli amministratori lucani coinvolti. Il Sindaco di Marsicovetere, Marco Zippari , afferma “Ho aderito con interesse alla proposta di Cinemadamare, perché, come sempre, fa vivere ai nostri giovani studenti un'esperienza da protagonisti, che garantisce un contatto diretto e formativo con il settore della cinematografia e dell'audiovisivo. L'entusiasmo dei nostri ragazzi, che di recente sono stati premiati con il Leone d'Argento alla Mostra di Venezia per la creatività, ha confermato la bontà del progetto e dell'accoglienza della mia Amministrazione Comunale”. Anche da Sasso di Castalda, parole di soddisfazione “L'esperienza di Cinemadamare per i ragazzi del mio comune è stata coinvolgente, intrigante e anche didattica – afferma il vicesindaco, Rocco Stella - il regista Luca De Benedetti ha indagato con discrezione, professionalità ed empatia sulle aspirazioni e sui desideri nascosti dei "giovani lucani" e li hanno filmati con dolcezza. È stata anche una esperienza epifanica per i ragazzi che grazie ai registi hanno potuto, per la prima volta, camminare sul "Ponte alla Luna” ed hanno fatto una passeggiata inusuale nel Bosco della Costara”, il Sindaco di Sant’Angelo Le Fratte, Michele Laurino invece dice: “è ormai da anni che Cinemadamare produce film sul nostro territorio, ogni estate, coinvolgendo tutta la popolazione e donando grande successo ed entusiasmo per i prodotti realizzati, ma questa volta, il rapporto privilegiato che si è sviluppato con gli studenti della scuola elementare, ha più che mai scatenato la creatività e il talento dei filmmaker grazie alla vivacità dei bambini.” Oltre agli studenti, anche professori e dirigenti hanno espresso il loro entusiasmo nei confronti del progetto. Il preside dell’Ist. Comprensivo di Brienza ha dichiarato “Avvicinarsi al mondo dei ragazzi è un tentativo, nobile quanto difficile, di indagare l’animo umano, quello più puro, ancora scevro (si spera) delle contaminazioni del mondo degli adulti. Ed è un viaggio che richiede un bagaglio leggero, da affrontare senza pregiudizi e, possibilmente, al di fuori della lineare logica del tempo e dello spazio. Sono certo che per la troupe di Cinemadamare sia stata una sorprendente occasione di arricchimento umano e professionale.”


 

Commenti

Post popolari in questo blog

📰 Segnalazioni in primo Piano: La Natura Lucana nelle mani dell’Artista Debora Di Lucca prende vita.

Debora Di Lucca il Maestro Internazionale d’Arte, nata a Milano e di origini Lucane. Basilicata, conosciuta in tutto il Mondo per la sua Storica e anche patrimonio UNESCO, Matera, la Città scavata nella roccia, per le Dolomiti Lucane, il noto “paesaggio lunare” e non da ultimo il meraviglioso e cristallino Mar Ionio. Tante le dimostrazioni della creatività del Maestro, dall’esposizione al Campidoglio, all’invito come Madrina nella bellissima città di Fondi con l’apertura alla biennale, poi non dimentichiamoci, le ultime due Mostre a Roma in Ottobre, dal nome “Ars et Materia”, la prima esposizione presso “Lo Stadio di Domiziano” uno dei siti Archeologici più esclusivi di Roma e del Mondo, una delle 7 Meraviglie della Roma imperiale. Patrimonio UNESCO, immediatamente dopo la stessa esposizione personale “Ars et Materia” la vede protagonista così presso la sede romana del “Parlamento Europeo”. L’ultima partecipazione dell’anno 2021 è il “Premio Vittorio Sgarbi”, dove è riuscita a farsi ap

TRACCE di Rocco Brancati: ANTONIO CAMPAGNA

(Castelmezzano 31 dicembre 1884 - New York 8 maggio 1969) Fu un "caso" più unico che raro nella storia dell'emigrazione italiana. Anthony (Antonio) Campagna il 31 marzo del 1930 ottenne dal re Vittorio Emanuele III, "motu proprio"(di propria iniziativa), il titolo di conte trasmissibile per linea maschile. La rivista di cultura, propaganda e difesa italiana in America commentò: "L'esempio dell'uomo nuovo dell'Italia nuova, intenso a superare ogni giorno se stesso in uno sforzo continuo di creazione e di perfezione, ci è dato a questo figliuolo della Basilicata.

📰 Schermi Riflessi di Armando Lostaglio: Fondato il Cultural Associations Persepolis

Per iniziativa del lucano CineClub “Vittorio De Sica” Cinit – presieduto da Armando Lostaglio – è stato fondato a Como il Persepolis Cultural Associations . Un bel traguardo per gli operatori culturali dell’Iran che operano in Italia, con salde radici nel lontano Paese. L’Associazione si attiva, infatti, con lo scopo di presentare la cultura iraniana in Italia (concentrandosi per lo più in Lombardia) ed è impegnata a mettere insieme un gruppo di intellettuali iraniani e italiani per organizzare il festival cinematografico iraniano in uno stile alquanto originale. Ad esso sia affiancano altre attività artistiche e di promozione dei prodotti di qualità. A presiedere il sodalizio è Reza Nouri, professionista che opera a Como, mentre Laleh Esfandiari è la vicepresidente. Segretario è Mohammad Ashouri; fra i fondatori del Persepolis sono la regista Lia Beltrami e il critico Armando Lostaglio del CineClub “De Sica”, il quale ha fortemente voluto che la nuova Associazione int