Passa ai contenuti principali

📰 Segnalazioni in Primo Piano: L’Ischia Film Festival celebra il suo ventennale: appuntamento dal 25 giugno al 2 luglio

Tra premi oscar e giovani filmakers al Castello Aragonese:
al via il bando per la selezione delle opere
‍ISCHIA, 13 GENNAIO 2022

Con il fortunato format di sempre, che mostra il rapporto tra produzioni audiovisive e territorio, torna - dal 25 giugno al 2 luglio 2022 - l’Ischia Film Festival, celebrando il suo ventennale con un’edizione speciale “E come i regnanti partenopei del passato, i festeggiamenti avverranno in un Castello, quello Aragonese della famiglia Mattera, sede esclusiva dell’evento sin dalla prima edizione”, anticipa il direttore e fondatore del festival, Michelangelo Messina.

Con l’ufficializzazione delle date parte il bando di selezione sulla piattaforma filmfreeway per il concorso cinematografico, a cui possono partecipare lungometraggi, cortometraggi e documentari per le sezioni Concorso Internazionale, Location Negata e Scenari Campani. Non mancano le novità: per poter partecipare le opere dovranno essere almeno anteprime regionali, ovvero film inediti e dunque mai proiettati in Campania.
 
“Nel corso di questi anni il festival ha ospitato presenze illustri del cinema, dai premi Oscar Oliver Stone, Bille August, Salvatores, Rambaldi, Storaro, Greenway, Kiarostami, Turturro, Monicelli, Rubini, ai giovani filmakers - ha proseguito il direttore e fondatore Michelangelo Messina - Con il ventennale vogliamo festeggiarli e augurarci che il cinema ritorni ad essere un punto fondamentale nella cultura dei popoli”.
 
A inaugurare l’edizione un esclusivo gala di pre-apertura sabato 18 giugno, tra mostre, installazioni, film e ospiti internazionali. Il ventennale sarà presieduto da uno dei più importanti registi russi, Alexander Sokurov, insignito con il premio alla carriera dell’Ischia Film Festival. L’evento è sostenuto dalla Film Commission Regione Campania e dalla Direzione Generale Cinema e Audiovisivo del Ministero della Cultura.
 
Bando selezione
https://filmfreeway.com/IschiaFilmFestival
 
www.ischiafilmfestival.it

Commenti

Post popolari in questo blog

📰 Segnalazioni in primo Piano: La Natura Lucana nelle mani dell’Artista Debora Di Lucca prende vita.

Debora Di Lucca il Maestro Internazionale d’Arte, nata a Milano e di origini Lucane. Basilicata, conosciuta in tutto il Mondo per la sua Storica e anche patrimonio UNESCO, Matera, la Città scavata nella roccia, per le Dolomiti Lucane, il noto “paesaggio lunare” e non da ultimo il meraviglioso e cristallino Mar Ionio. Tante le dimostrazioni della creatività del Maestro, dall’esposizione al Campidoglio, all’invito come Madrina nella bellissima città di Fondi con l’apertura alla biennale, poi non dimentichiamoci, le ultime due Mostre a Roma in Ottobre, dal nome “Ars et Materia”, la prima esposizione presso “Lo Stadio di Domiziano” uno dei siti Archeologici più esclusivi di Roma e del Mondo, una delle 7 Meraviglie della Roma imperiale. Patrimonio UNESCO, immediatamente dopo la stessa esposizione personale “Ars et Materia” la vede protagonista così presso la sede romana del “Parlamento Europeo”. L’ultima partecipazione dell’anno 2021 è il “Premio Vittorio Sgarbi”, dove è riuscita a farsi ap

TRACCE di Rocco Brancati: ANTONIO CAMPAGNA

(Castelmezzano 31 dicembre 1884 - New York 8 maggio 1969) Fu un "caso" più unico che raro nella storia dell'emigrazione italiana. Anthony (Antonio) Campagna il 31 marzo del 1930 ottenne dal re Vittorio Emanuele III, "motu proprio"(di propria iniziativa), il titolo di conte trasmissibile per linea maschile. La rivista di cultura, propaganda e difesa italiana in America commentò: "L'esempio dell'uomo nuovo dell'Italia nuova, intenso a superare ogni giorno se stesso in uno sforzo continuo di creazione e di perfezione, ci è dato a questo figliuolo della Basilicata.

📰 Schermi Riflessi di Armando Lostaglio: Fondato il Cultural Associations Persepolis

Per iniziativa del lucano CineClub “Vittorio De Sica” Cinit – presieduto da Armando Lostaglio – è stato fondato a Como il Persepolis Cultural Associations . Un bel traguardo per gli operatori culturali dell’Iran che operano in Italia, con salde radici nel lontano Paese. L’Associazione si attiva, infatti, con lo scopo di presentare la cultura iraniana in Italia (concentrandosi per lo più in Lombardia) ed è impegnata a mettere insieme un gruppo di intellettuali iraniani e italiani per organizzare il festival cinematografico iraniano in uno stile alquanto originale. Ad esso sia affiancano altre attività artistiche e di promozione dei prodotti di qualità. A presiedere il sodalizio è Reza Nouri, professionista che opera a Como, mentre Laleh Esfandiari è la vicepresidente. Segretario è Mohammad Ashouri; fra i fondatori del Persepolis sono la regista Lia Beltrami e il critico Armando Lostaglio del CineClub “De Sica”, il quale ha fortemente voluto che la nuova Associazione int